Quantcast

Real Forio sfatato il tabù e pass staccato alle semifinali con i rigori,battuta la Maddalonese
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Real Forio sfatato il tabù e pass staccato alle semifinali con i rigori,battuta la Maddalonese

A cura di Simone Vicidomini

Il Real Forio sfata il tabù dei quarti di finale della Coppa Italia Nazionale Dilettanti Campania. I foriani staccano il pass per le semifinali,dove incontreranno la vincete tra Savoia e Puteolana. I biancoverdi oltre ad aver conquistato il turno successivo,riescono a battere anche una squadra casertana,dopo l’eliminazione dello scorso anno rimediata contro la Sessana con una doppia sconfitta. Allo stadio “Salvatore Calise” la Maddalonese di mister Sannazzarro arrivava forte del successo dell’andata per 2-1. Una partita dalla due facce,anche perchè il primo tempo si è concluso sul risultato di 0-0 con pochissime occasioni da una parte dall’altra. Nella ripresa è stata un’altra partita. A sbloccare la gara sono stati gli ospiti con il solito Monaco di Monaco bravo a fare uno-due con Cerrato nello spazio. Il gol dei casertani ha dato l’immediata scossa nella testa dei giocatori del forio,che dopo appena un giro di lancette hanno trovato il gol del pareggio con Rubino,bravo a vincere un contrasto in area fino a depositare la palla in rete. L’immediato pareggio ha galvanizzato i foriani che sull’ali dell’entusiasmo hanno tentato il tutto per tutto.  Al minuto 72, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, su cross di Trofa, c’è un evidente fallo di mani di Vigliotti, ma l’arbitro non concede un rigore al Real Forio apparso abbastanza netto. Quando la partita sembra incalanarsi sul pareggio,i biancoverdi a dieci minuti dal termine trovano il gol del 2-1,con un fallo di mano in area di rigore da parte di un difensore casertano- l’arbitro decreta il penalty – e dagli undici metri va Savio che non sbaglia e ribalta il risultato in favore del Real Forio. A pochi minuti dal termine i padroni di casa restano in dieci per l’espulsione di Giovanni Calise,per un presunto fallo nella metà campo con eccesso di cattiveria. La gara volge al termine con lo stesso risultato dell’andata:2-1  e manda le due squadre ai calci di rigore. Per la Maddalonese sono fatali i rigori sbagliati da Cerrato che calcia alto e De Rossa che si fa neutralizzare da Mennella.La gara termina sul risultato di 6-3 ,che permette alla squadra all’ombra del Torrione di accedere alle semifinali.

LE FORMAZIONI – Il Real Forio deve fare a meno di Di Dato, Nicola Calise e Piccirillo. Franco Impagliazzo manda i suoi in campo con il solito 4-5-1 che vede ancora Savio sulla linea difensiva, formata da Iacono C. lo stesso ex Barano, Calise G. e Iacono F., a protezione di Mennella. A centrocampo ecco Filosa, Castagna, Trofa, Sannino e Nicolella, con Rubino unica punta. Sulla sponda opposta, mister Sannazzaro non ha a disposizione lo squalificato Izzo e schiera i suoi con un 4-4-2 che vede Merola in porta e la difesa formata da Blandolino Viglietti, Gargiulo e De Rosa. In mezzo al campo ci sono Bonavolontà, La Torre, Basilicata e Cristiano mentre Cerrato e Monaco di Monaco sono le due punte.

La partita. Ritmo non elevatissimo in avvio ed è la Maddalonese a provare a fare la partita. La prima conclusione verso una delle due porte arriva al 19’, ad opera di Cerrato, che dai 20 metri manda la pala a lato. Al minuto 26, sugli sviluppi di una rimessa laterale per la Maddalonese, cross di De Rosa e colpo di testa da buona posizione di Monaco di Monaco che Mennella blocca senza problemi. Poco dopo, Castagna scarica per Filosa che crossa per Rubino, la punta colpisce di testa dal dischetto ma la sfera termina a lato. Alla mezz’ora, Monaco di Monaco prova ad insinuarsi nella difesa foriana, ma si allunga la palla di quel tanto che basta per consentire a Mennella di uscire quasi al limite dell’area per fermare l’avversario. Al minuto 36, Impagliazzo è costretto a cambiare Iacono C. con Mazzella: l’esterno era zoppicante dai primi minuti, quando dopo un rinvio ha subito una brutta torsione al ginocchio. Dopo un paio di minuti e Fiorentino, al termine di una caparbia azione personale, calcia dal limite mandando fuori. Al 43’ punizione dall’altezza del vertice sinistro dell’area per il Forio, calcia Sannino che pesca Rubino, ma sul colpo di testa della punta biancoverde Merola compie un autentico miracolo deviando in angolo. Nella ripresa pare essere un Real Forio più motivato a cercare la rete del vantaggio. Nel giro di pochi secondi capitano due ottime palle, una sui piedi di Rubino, che si fa murare la conclusione da due passi, e l’altra a Fiorentino che calcia a lato da buona posizione. Al 51’, caparbia azione di Castagna sulla destra, sul suo cross Rubino è in ritardo. Al minuto 54’, dubbi per un intervento di De Rosa su Fiorentino in area ospite, sulle tribune si grida al rigore.  Al 59’, la Maddalonese va in vantaggio con una rete di Monaco di Monaco. Lancio lungo di Vigliotti, il 9 ospite sposta Savio a spallate ed apre per Cerrato, che solo davanti a Mennella si ferma e ricede la sfera al compagno che mette in gol a porta vuota. Passa poco più di un minuto ed i foriani pareggiano: Rubino vince un rimpallo in area e la sfera schizza verso la porta ospite beffando Merola. Il Real Forio prova a crederci. La Maddalonese, complice alcuni cambi, si abbassa molto e i biancoverdi pressano. La gara si fa veloce. Al minuto 72, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, su cross di Trofa, evidente fallo di mani di Vigliotti, ma l’arbitro non concede un rigore al Real Forio apparso abbastanza netto. Al 76’, conclusione di Sannino da ottima posizione, ma il pallone – strozzato – viene deviato in angolo dalla difesa ospite. Ormai sono saltati un po’ tutti gli schemi: i foriani attaccano a testa bassa e i maddalonesi provano a resistere anche con qualche mezzo poco lecito. A minuto 80, calcio di rigore per il Real Forio, dopo un fallo di mano in area ospite, forse meno netto del precedente. Sul dischetto si presenta Savio che batte Merola con decisione. Al minuto 83’, il direttore di gara espelle Calise G. per un fallo su Cerrato: la decisone è apparsa affrettata. Succede poco altro fino alla fine, tranne una occasionissima sui piedi Pucino, che da due passi al volo di sinistro si mangia un gol fatto. Le squadre vanno ai calci di rigore.

I RIGORI – Ecco la sequenza dei calci di rigore: Savio (RF), gol; Cerrato (M), alto; Chiaiese (RF), gol; Bonavolontà (M), gol; Trofa (RF), gol; Pucino (M), gol; Mazzella (RF), gol; De Rosa (M), parato

REAL FORIO          6

MADDALONESE   3 d.c.r.

REAL FORIO: Mennella, Iacono C. (36’ Mazzella), Fiorentino, Calise G., Iacono F., Sannino (82’ Chiaiese), Castagna, Trofa, Savio, Rubino, Filosa. A disposizione: Impagliazzo, Onorato, Nicolella, Calise F., Conte. All.: Franco Impagliazzo

MADDALONESE: Merola, Blandolino, De Rosa, Bonavolontà, Viglietti, Gargiulo (54’ Pucino), Basilicata (64’ Gianfrancesco), La Torre (56’ Celio, 93’ Capobianco), Monaco di Monaco (73’ Gracco), Cerrato, Cristiano. A disposizione: De Lucia, Bellopede. All.: Gianni Sannazzaro

Arbitro: Antonio Liotta della sez. di Castellammare di Stabia (Assistenti: Michele De Capua  e Domenico Romano di Nola)

Reti: 59’ Monaco di Monaco (M), 61’ Rubino (RF), 81’ Savio rig. (RF)

Ammoniti: Rubino, Sannino (RF)

Espulso al 83’ Calise G. (RF) per gioco scorretto

Calci d’angolo: 4-1

Recupero: 2’ p.t., 3’ s.t.

Spettatori 100 circa

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania