Quantcast

Real Forio, Mister Citarelli: "Ho grandi stimoli, in campo per vincere"
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Real Forio, Mister Citarelli: “Ho grandi stimoli, in campo per vincere”

ECCELLENZA-REAL FORIO-L’INTERVISTA: L’ex allenatore di Procida ed Ischia,Mimmo Citarelli è ufficialmente il nuovo tecnico dei biancoverdi

Simone Vicidomini- L’ex allenatore di Procida ed Ischia, Mimmo Citarelli guiderà il Real Forio nelle ultime quattro partite di campionato-con la speranza che i foriani possano raggiungere la salvezza diretta. Ecco la nota ufficiale del club foriano in merito alla sua ufficialità in panchina: ” La società del Real Forio comunica ufficialmente che l’incarico di allenatore della prima squadra è stato affidato a Mimmo Citarelli, già Responsabile del Settore Giovanile biancoverde. Citarelli, che ha alle spalle un passato illustre da giocatore e da allenatore ed è stato individuato come il profilo giusto per regalare alla piazza il raggiungimento della salvezza. La società comunica inoltre che gli allenamenti riprenderanno oggi(ieri) pomeriggio a Forio.

Il Real Forio è stato dunque lasciato da Isidoro Di Meglio, che però ha vuole dimettersi anche se poi ufficialmente è stato esonerato,lasciando così la squadra a quota 24 punti, al quart’ultimo posto in classifica in piena zona retrocessione. E pensare che nel girone di andata aveva conquistato 20 punti. Nel girone di ritorno i foriani hanno totalizzato soltanto 4 punti con la sola vittoria nel derby con il Barano ed il pareggio casalingo con la Puteolana. C’è da dire che lo stesso Isidoro Di Meglio già qualche tempo fa,aveva palesato la voglia di dimettersi dopo la sconfitta casalinga contro l’Ottaviano,anche se poi la dirigenza gli aveva rinnovato la fiducia. Il nuovo allenatore arrivato all’ombra del Torrione, è intervenuto ai microfoni della stampa,ecco le sue parole.

Mister Citarelli,innanzitutto le volevo chiedere come è andato il suo arrivo al Forio. Ci racconti come è andata la giornata di lunedì… 

“Lunedì mi hanno interpellato, la società mi ha chiamato. Ci siamo dati appuntamento per la sera per capire se c’era la disponibilità ad assumere l’incarico. Io ho risposto che non c’erano problemi, ma che avrei comunque voluto parlare con tutta la società. Ci siamo visti, abbiamo trovato l’accordo la sera stessa, con voglia ed entusiasmo, per il mio ritorno in pista. È una cosa che mi stimola molto, dare una mano. Bisogna girare pagina. Quando le cose non vanno bene, ci sono dei problemi, bisogna girare pagina e pensare solo ed esclusivamente alla partita di domenica. Non vedevo l’ora di andare al campo tutta la settimana con tutta la voglia che io ho di fare bene. Mi hanno chiamato per intervenire, per dare una mano e io ho accettato con grande entusiasmo. Mi farebbe piacere far sapere che anche i dirigenti mi hanno saputo trasmettere molto entusiasmo, tanta voglia di continuare. Mi hanno dato le garanzie del fatto che la società sia viva e presente, che sia vicino ai giocatori e che ci tengono molto alla salvezza. Tutti si sono stretti ancor di più perché credono in questo gruppo, che possa uscire da questi mesi di difficoltà, in cui non si è fatto bene. Io ho chiesto a tutti di voltare pagina e di pensare solo alla partita di sabato”.

Ieri ha avuto modo di svolgere la prima seduta di allenamento con la squadra. Prima di iniziare ha avuto un momento di confronto con i giocatori? Come è andato il primo allenamento? 

“Io – dichiara Citarelli-come ho sempre fatto quando mi è capitato di subentrare, non ho parlato con i singoli, ma direttamente con lo spogliatoio, con tutta la squadra. Ho parlato direttamente con tutti mettendo subito in chiaro il mio modo di vedere le cose, anche in modo incisivo, ma con chiarezza. I giocatori li ho visti attenti e concentrati e devo dire che hanno fatto un buon allenamento. Non c’è molto tempo per pensare. Devono avere la capacità di cambiare atteggiamento, di mettere una pietra sopra tutti gli errori che tutte le parti hanno commesso e pensare al nuovo corso, concentrandosi per tutta la settimana. Dobbiamo pensare solo alla partita con il San Giorgio, che è una gara complicata, anche se noi dobbiamo giocare con grande determinazione perché abbiamo un solo obiettivo che è quello di vincere. Bisogna lavorare senza se e senza ma, con grande voglia, tutti insieme, tutta la rosa, me compreso, con una sola mentalità, una mentalità vincente, di andare in campo e vincere la gara senza fronzoli”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania