Calcio - Eccellenza campana Ischia

Real Forio,Impagliazzo:”A Volla abbiamo fatto la partita che avevamo preparato”

Real Forio,Impagliazzo:" Ottima gara,a Sessa per salvarci direttamente"
Real Forio,Mister Franco Impagliazzo:” Oggi dobbiamo essere felici per come è andata la stagione,mancano ancora 2 partite,fra 15 giorni poi vedremo dove saremo arrivati”

A cura di Simone Vicidomini

Il Rea Forio,continua la sua marcia verso la salvezza. I biancoverdi hanno raggiunto la quint’ultima posizione in classifica,reduci dalla vittoria allo stadio “Paolo Borsellino” contro il Virtus Volla,per 0-2. Una vittoria all’inglese se vogliamo dirla tutta,arrivata nella ripresa con i gol di Aiello e di Sannino,con quest’ultimo che è stato bravo a ribadire in rete il penalty da lui stesso calciato e respinto dal portiere locale. A fare la differenza in campo alla fine,sono state le motivazioni da parte dei foriani,che alla fine hanno portato a casa tre punti importantissimi. Al di là della vittoria di Chiaiese e compagni, è arrivata anche la sconfitta della Sessana per 0-3 ( un po a sorpresa) nel derby contro la Maddalonese,che ha così permesso alla squadra all’ombra del torrione di raggiungere la quint’ultima posizione. Al termine della gara è arrivato anche il commento dell’allenatore dei foriani,Franco Impagliazzo.

Mister,quella col Virtus Volla era una gara da vincere è alla fine così è stato,oltretutto senza rischiare più di tanto…

Abbiamo fatto una partita sulla falsariga di come l’avevamo preparata. C’è da dire che abbiamo fatto anche qualche errore di troppo in fase di impostazione,però, poi alla fine siamo stati premiati. Anche perchè,abbiamo ottenuto quello che dovevamo ottenere senza rischiare più di tanto,eccezion fatta per le fasi iniziali quando ci stavamo complicando la vita da soli. Però,poi,successivamente la partita l’abbiamo fatta quasi esclusivamente noi. Il risultato alla fine ci ha premiati”.

Col sorriso,possiamo dire che è stato strano,vedere di nuovo in campo dall’inizio della gara,Antonio Di Dato vedendolo addirittura un po timido come se non avesse più quella sicurezza,che poi alla fine c’è stata fino al 90′. E’ stato importante per lui ritrovare il feeling con il terreno di gioco…

“Anni ed anni addietro,ho fatto anche io il calciatore. Quando resti fuori per tre-quattro mesi,inizialmente si trovano delle  difficoltà non indifferenti,perchè in campo non si riesce ad avere più l’occhi,non si riesce a distinguere le dimensioni. Il campo sembra un aeroporto e non un terreno di gioco per il calcio. Quindi all’inizio può sembrare molto difficile. Però,poi Antonio ha fatto la sua partita,come l’hanno fatta anche gli altri. Per la verità,l’assenza di Di Dato è stata importantissima per noi durante la stagione. Il vero difensore di ruolo del Real Forio e Di Dato. Non averlo avuto per quattro cinque mesi è stato determinate”. 

L’assenza di Di Dato è stata determinante,come l’andamento ultimo del Real Forio,che è in virtù dell’ultimo week end sta vedendo all’orizzonte,forse anche impossibile da raggiungere. Parliamo della possibilità di non giocare proprio il play out…

Dico che non dobbiamo cullarci più di tanto sugli allori. Le partite vanno prese di volta in volta e poi vedremo dove saremo arrivati il 22 aprile e tireremo le somme. Oggi come oggi,stiamo facendo discretamente,anche nel girone di andata,la squadra ha fatto discretamente quando è riuscita ad allenarsi quasi al completo. Da metà gennaio a metà marzo,invece la squadra si è allenata in pochi elementi e tanto sono state le difficoltà”.

Però,è bello ritrovarsi con un doppio sorriso a fine partita,guardando anche i risultati delle altre squadre…

“Sicuramente. Non credo che quattro o cinque mesi fa si potesse sperare che oggi il Real Forio potesse essere la prima della squadre che disputano i play out. Ad oggi,dobbiamo essere super felici per come è andata la stagione,mancano altre 2 partite e fra 15 giorni vedremo dove saremo arrivati”.

Se oggi finisse il campionato,entrambe le squadre isolane avrebbero raggiunto quello poi è diventato l’obiettivo ovvero il play out in casa,evitando anche lo spauracchio del derby…

“Diciamo che,per grosse linee,sarebbe un grande vantaggio,per tutte e due. Però,a tutt’oggi,non è ancora detto,perchè la Sessana ha da recuperare una partita. Recuperare una gara in casa,in questo periodo,potrebbe essere determinante ai fini della classifica”.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania