Quantcast

Ischia Calcio - news

ISCHIA CHE PECCATO! UN AUTOGOL NEL FINALE DI GUARINO ROVINA LA FESTA, FINISCE 3-3

L’Ischia lascia per strada altri punti importanti in chiave salvezza: gli isolani si fanno riacciuffare a pochi minuti dal termine da un Martina ridotto in dieci per l’espulsione dell’ex Schetter. Mister Di Costanzo schiera i suoi con un 4-4-2: linea difensiva composta da Bruno e Sirigu laterali con Filosa e Moracci centrali; in mediana Spezzani e Calamai con sugli esterni il rientrante Armeno e Florio, in avanti esordio dal primo minuto sia per Di Vicino che per Gomes. Assente per squalifica Kanoute.

MARTINA. Alla prima occasione, i padroni di casa passano in vantaggio con Diakite che servito da Antonazzo deposita la palla alle spalle di Iuliano con l’ausilio del palo. L’Ischia cerca di reagire all’avvio shock: al 9’ ci prova Calamai, la conclusione del centrocampista sorvola la traversa della porta difesa da Viotti. Al 19’ Antonazzo colpisce incautamente la palla con il braccio, Schirru non ha dubbi ad indicare il dischetto. Dagli undici metri, Di Vicino trova la prima marcatura con la maglia gialloblù. Gli ospiti, a causa di un terreno di gioco al limite della praticabilità cercano spesso Gomes con dei lanci lunghi. L’attaccante portoghese al 24’ viene strattonato in area da Antonazzo, il fischietto piemontese concede il secondo penalty di giornata per l’Ischia. E’ proprio Gomes ad andare sul dischetto e a beffare Viotti.  La reazione del Martina è veemente. I pugliesi si rendono pericolosi con Dianda e Baclet, quest’ultimo trova sulla propria strada un Iuliano monumentale che si supera sulla conclusione dell’attaccante francese. Prima dell’intervallo, arriva il pareggio dei padroni di casa ancora Diakite che sugli sviluppi di un calcio di punizione beffa Iuliano. La ripresa si apre con l’infortunio di Ciotola che è costretto ad uscire e fare posto a Di Lauri. I ritmi del match calano notevolmente. Al 69’ ingenuità di Schetter che simula sotto gli occhi del signor Schirru che gli sventola il secondo giallo di giornata. I gialloblù approfittano immediatamente della superiorità numerica, portandosi in vantaggio con un colpo di testa di Gomes che al suo esordio sigla una doppietta. Il giocatore prelevato dal Prato avrebbe anche l’occasione del poker in contropiede con una conclusione che termina sul fondo. Negli ultimi minuti, i gialloblù si abbassano troppo e a cinque dal termine subiscono la rete del pareggio, scaturita da una sfortunata deviazione del neo entrato Guarino. Il match termina con uno spettacolare 3-3, nel dopo partita tanto nervosismo nelle fila dei padroni di casa, a farne le spese è Diakite che si fa espellere dal fischietto piemontese. Nel prossimo turno, l’Ischia affronterà il Catania ,allo stadio “Mazzella” sabato alle ore 14:00.

MARTINA FRANCA-ISCHIA ISOLAVERDE 3-3

MARTINA FRANCA: Viotti, D’Alterio, Antonazzo, Dianda, Migliaccio (18’pt Basso), Marchetti, Ciotola (5’st Di Lauri), Rajcic, Baclet, Schetter, Diakite. A disp.Gabrieli, De Lucia, Kuseta, Topo, Simone. All. Cari.

ISCHIA ISOLAVERDE: Iuliano, Bruno, Sirigu, Filosa, Moracci, Calamai, Armeno (42’st Manna), Spezzani,Gomes Aladje, Di Vicino (35’st Guarino), Florio (22’st Porcino). A disp.Modesti, Savi, Palma, Di Clemente, Pepe, Passariello, Pistola, Moreira Barbosa. All.Di Costanzo.

ARBITRO: Fabio Schirru di Nichelino (Ass. Alessandro Cipressa di Lecce e Gianluigi Di Stefano di Brindisi).

MARCATORI: 4’pt, 44’pt Diakite (MF), 20’pt rig. Di Vicino (I), 25’pt rig., 27’st Gomes Aladje (I), 38’st aut. Guarino (MF).

NOTE: Spettatori 600 circa. 

Ammoniti: Schetter (MF), Antonazzo (MF), Filosa (I), Moracci (I), Gomes (I), Dianda (MF), Rajcic (MF).Espulsi: al 24’st Schetter (MF) per doppia ammonizione, Diakite (MF) al termine della partita per proteste.

Angoli 5-4 per il Martina Franca.

Recupero: 2’pt-4’st.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania