Quantcast

Lacco Ameno,croce e delizia: pareggio per 2-2 con lo Sporting Campania
Pareggio di Capuano
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Lacco Ameno,croce e delizia: pareggio per 2-2 con lo Sporting Campania

Il Lacco Ameno impatta sul 2-2 in casa contro lo Sporting Campania. I rossoneri sbloccano la gara al primo giro di lancette con Mattera. Gli ospiti prima pareggiano con Foresta e poi ribaltano il punteggio Volpe. Nella ripresa,Capuano ristabilisce la parità in campo,sul risultato di 2-2. Nel finale,agli ospiti manca un rigore su Volpe

A cura di Simone Vicidomini

Il Lacco Ameno,serviva solo una vittoria contro lo Sporting Campania,per cercare di accorciare sulle dirette concorrenti alla salvezza,e restare in scia ad una possibile salvezza diretta. La formazione rossonera,guidata da Thomas Dinolfo,impatta per 2-2,allo stadio “Patalano” . Un pareggio,con un punto portato a casa,con il sapore di una sconfitta. La formazione lacchese,sblocca subito la gara dopo appena 24” con Gianfranco Mattera. Un gol che sembra poter influenzare gli ospiti sotto l’aspetto psicologico,ed invece sono propri i locali ad avere un contraccolpo. Lo Sporting Campania,trova il pareggio con un colpo di testa in area di Foresta. Alla fine del primo tempo,si porta clamorosamente anche in vantaggio con Volpe,chiudendo la prima frazione di gioco avanti per 1-2. Non un gran gioco espresso dalla compagine rossonera,anzi più volte la manovra di gioco è risultata abbastanza lenta e preda di eccessivi altruismi in fase di conclusione. La vera diga degli uomini di mister Dinolfo,quest’oggi è stato il centrocampo,il cuore della squadra,dove ha permesso ai campani di impostare più volte azioni di contropiede. Nella ripresa,i padroni di casa alzano il proprio baricentro,cercando spesso Musella in avanti per sfruttare qualche sponda decisiva. A trovare il gol del pareggio del 2-2 è Capuano,con un calcio di punizione dal limite dell’area,su un fallo commesso proprio su Musella. Il gol del pareggio dei rossoneri,sembra presagire un forcing finale per cercare la vittoria,ma la condizione fisica precaria di alcuni giocatori,penalizza non poco i padroni di casa,che con il passare dei minuti,riescono soltanto a contenere l’avversario nella propria metà campo. Nei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara,da registrare due episodi,uno per parte: lo Sporting Campania recrimina per un calcio di rigore (netto a nostro avviso) per un fallo del portiere Mazzella su Volpe in uscita. Sul versante opposto all’ultimo secondo Mattera tutto solo davanti al portiere clamorosamente calcia debole. Un pareggio con un punto importante per gli ospiti,ma che scontenta certamente il Lacco Ameno che vede presagire un possibile play out,vista la vittoria della Gescal Boys Marano in trasferta sul campo della Real Grumese,e allunga a più sette proprio sui rossoneri,che occupano la quint’ultima posizione in classifica.

Lacco Ameno,croce e delizia: pareggio per 2-2 con lo Sporting Campania

LE FORMAZIONI – Il Lacco Ameno ha dovuto rinunciare a Lista (ha abbandonato la compagnia per motivi di lavoro), Manzi, Calise e Caruso (squalificato). Mattera e Iovene non sono al top, il neo tesserato Musella va in panchina. Thomas Dinolfo ha mandato i suoi in campo con un 4-3-3 che ha visto Mazzella in porta e la difesa formata da Boccia, Ragosta, Monti e Calise. Centrocampo con Capuano, Barr e Lombardi con Iovene, Tessitore e Mattera in avanti.

Lo Sporting Campania è stato schierato da Gaetano Borriello con un 4-4-2: fra i pali c’è Damiano e la linea difensiva era formata Matrullo, Andreozzi T., Davide e Savino, mentre in mezzo al campo si muovono Musella, Polito, Atene e Andreozzi, con Foresta e Volpe in attacco.

Lacco Ameno,croce e delizia: pareggio per 2-2 con lo Sporting Campania

MATTERA-FORESTA,BOTTA E RISPOSTA. Incredibile ma vero, dopo 26’’ il Lacco Ameno va in vantaggio. Lancio dalla difesa, velo di Tessitore e Mattera scatta sul filo del fuorigioco e si presenta solo davanti a Damiano, che batte con un pallonetto delicato. Passano 10 minuti e Foresta porta i conti di nuovo in parità: cross perfetto di Atene dal vertice destro dell’area e stacco di testa della punta ospite che fa secco Mazzella. La gara è equilibrata ed al quarto d’ora l’estremo difensore lacchese è costretto ad uscire molto fuori dalla sua area per sventare un contropiede di Volpe. Poco dopo, pressing dei padroni di casa in area ospite: bel cross di Mattera smanacciato male dal portiere, ma l’arbitro vede un fallo su quest’ultimo.

Al 20’, sugli sviluppi di una punizione dalla destra, la palla stanzia in area dello Sporting e finisce sui piedi di Iovene che viene spinto mentre sta per calciare a botta sicura ma per l’arbitro non è rigore. Proteste rossonere. Poco dopo, Savino ci prova dalla distanza, ma la palla va altissima. Al minuto 29, Iovene è costretto a lasciare il campo: Musella (che si sistema al centro dell’attacco) fa il suo esordio in maglia rossonera. Poco prima, ammoniti Boccia e Savino per qualche parola di troppo che stava sfociando in rissa. E’ Capuano, poi, a provarci dalla distanza ma il suo bel calcio è troppo centrale. Sul finire del tempo, bella azione personale di Mattera, che ci prova a giro dai 22 metri sfiorando l’incrocio dei pali.  Al 45’, Lancio per Volpe che sembra scattare oltre la linea del fuorigioco: la punta ospite, sola davanti a Mazzella, lo trafigge e porta avanti i suoi.

Lacco Ameno,croce e delizia: pareggio per 2-2 con lo Sporting Campania

La ripresa si apre con un cambio fra i padroni di casa: Barr lascia il campo a Liccardo. Il Lacco Ameno ci prova subito: palla recuperata sulla tre quarti, Tessitore mette una palla sottomisura per Mattera che viene anticipati all’ultimo momento da Matrullo. Lo Sporting Campania ci prova in ripartenza e va vicino alla rete con un bello scambio Foresta-Andreozzi. Al 55’, punizione dal limite per il Lacco Ameno, ma Musella calcia a lato. I rossoneri però spingono. Sugli sviluppi di un corner di Capuano, è ancora Musella a provarci di testa, mandando di poco fuori. Al 59’, bella girata di Mattera, deviata in corner da Matrullo. Ancora corner e sugli sviluppi si accende una mischia su cui Tessitore colpisce il palo da pochi passi.

CAPUANO PAREGGIA – Al 68’ ancora punizione dal limite per i padrini di casa: batte Capuano che insacca e fa 2-2.  Poco dopo, Monti e Foresta vengono ammoniti per reciproche scorrettezze: il lacchese era diffidato e salterà il prossimo match. Al minuto 81’, lampo del neo entrato Scarpa (al posto di Foresta), che calcia dal limite e per poco con beffa Mazzella. All’86’ Capuano si divora la rete del vantaggio lacchese: clamorosa indecisione della difesa dello Sporting ed il centrocampista si ritrova la palla sul sinistro poco dentro l’area ma calcia altissimo. Nel 4’ minuto di recupero, l’arbitro salva il Lacco Ameno: Mazzella esce in ritardo su Volpe e lo atterra vistosamente, ma il fischietto non decreta un chiaro rigore per lo Sporting Campania. All’ultimo istante è Mattera, solo davanti al portiere ospite (assist di Tessitore), a fallire clamorosamente da due passi, calciando debolmente.

LACCO AMENO 2013     2
SPORTING CAMPANIA   2

LACCO AMENO: Mazzella, Boccia, Calise, Barr (46’ Liccardo), Ragosta, Monti, Mattera, Capuano, R., Lombardi, Iovene (29’ Musella), Tessitore. A disposizione: Petrone, Abbandonato, D’Anna, Russo, Giulietti. All.: Thomas Dinolfo

SPORTING CAMPANIA: Damiano, Matrullo, Savino, Andreozzi A. (54’ Sentenza), Andreozzi T., Davide, Volpe, Polito, Foresta (78’ Scarpa), Atene (69’ Relli), Musella (90’+3 Cantone). A disposizione: De Angelis, Pisani. All.: Borriello Gaetano

Arbitro: Felice Russo della sezione di Torre Annunziata

Reti: 1’ Mattera (LA), 11’ Foresta (SC), 45’ Volpe (SC), 68’ Capuano (LA)

Ammoniti: Boccia, Capuano, Monti (LA), Savino, Foresta, Musella (SC)

Calci d’angolo: 6-1

Recupero: 1’ p. t., 5’ s. t.

Spettatori 80 circa

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania