Quantcast

Sirabella gol 2-0
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Ischia Calcio-Sirabella:”Ho scelto di sposare questo progetto per rilanciarmi”

PROMOZIONE – Il difensore classe 1998 ci parla dell’ultimo successo ottenuto dalla squadra gialloblu e dei suoi propositi stagionali

Sirabella:“Tutta la rosa ha discusso di questa opportunità insieme al mister ed abbiamo deciso che sarebbe stato meglio giocare di sabato anziché di domenica. Però, per noi credo cambia poco. Il Mazzella in silenzio? Ci sono rimasto un po’ male. Però, i tifosi hanno preso le loro decisioni ed hanno ritenuto giusto essere in protesta”

Di Simone Vicidomini– La formazione gialloblu guidata da mister Ciro Bilardi, dopo due turni di stop è tornata alla vittoria. (un pareggio contro la Torrese e la debacle casalinga contro il Real Poggiomarino). La vittoria arrivata sabato al “Mazzella” contro il Ponticelli ha regalato una partita dalla due facce per la squadra isolano. Un primo tempo giocato ad alti ritmi,mentre la ripresa è sembrato di ricordare la scorsa partita casalinga contro il Poggiomarino. Tutto sommato sono arrivati tre punti importanti,che permettono alla compagine gialloblu di restare agganciata nella zona alta della classifica del girone B di Promozione e lottare a pieno regime per la vittoria finale del campionato. D’altronde sognare si può…

Uno dei protagonisti che ha contribuito alla vittoria della compagine isolana è stato Gabriele Sirabella,che ha messo a segno il gol del 2-0 chiudendo definitivamente il match. Il giovane difensore isolano ha timbrato la sua seconda marcatura stagionale con la maglia gialloblu. Abbiamo intervistato proprio Sirabella per commentare la vittoria della gara di sabato,parlandoci anche delle sue aspettative personali e della stagione che sta vivendo con la maglia dell’Ischia Calcio.

Sirabella, l’Ischia ha battuto il Ponticelli grazie anche da una sua rete. E’ entrato nel finale, pensavamo che dovesse aiutare il centrocampo a contenere il risultato invece si è trasformato in goleador e pare che stia prendendoci il vizio…
“Si, è vero. Ero entrato per aiutare la fase difensiva, invece mi sono trovato al posto giusto al momento giusto ed ho messo a segno la seconda rete nostra. Poi, sto bene, appena ho visto arrivare il pallone ho voluto fortemente portarlo avanti. Ringrazio il mister per avermi dato la fiducia. Comunque, a parte tutto, lascio agli altri l’impellenza di far gol, io cerco sempre di essere indispensabile per la squadra e quando vengo chiamato in causa cerco di fare il meglio possibile. Il mio ruolo sarebbe quello di terzino, però mi adatto volentieri per dare man forte alla squadra”.

Il mister, sappiamo, l’ha pungolata e spronata molto durante la scorsa settimana. Forse è conscio di quelle che sono le sue possibilità. Le pesa un po’ non partire dall’inizio in una squadra nella quale potrebbe giocare tranquillamente?

“Io sono sempre dell’opinione che il mister fa le sue scelte ed ognuna di queste ha un motivo. Quindi, se mister Bilardi ha ritenuto non farmi partire dall’inizio in queste due ultime partite, accetto la sua decisione senza ribattere. Poi, in campo cerco di farmi valere e dare il meglio per far sì che poi la domenica successiva possa farmi partire titolare”.

Stiamo vedendo una Ischia buona fino a questo momento. A parte qualche battuta d’arresto state facendo bene. Davvero l’obiettivo play off sembra raggiungibile, oggi che magari la squadra – costruita in fretta – è ancora incompleta…

“Io non direi che la squadra dell’Ischia è incompleta. Magari possiamo un po’ migliorare sotto qualche punto di vista, però ritengo che la rosa ci sia e che si sta amalgamando sempre di più. Sabato abbiamo battuto una signora squadra come il Ponticelli, che lotta con noi per raggiungere le zone più alte possibili della classifica. Noi cerchiamo sempre di dare il nostro meglio, poi, spero che i risultati spero che arrivino come stanno arrivando”.

Dicevamo del Ponticelli, contro cui l’Ischia ha giocato di sabato ed ha vinto. C’è stata questa piccola polemica intorno al giorno della partita. E’ vero che di sabato potere rendere di più, oppure non ha importanza tutto ciò?

“Tutta la rosa ha discusso di questa opportunità insieme al mister ed abbiamo deciso che sarebbe stato meglio giocare di sabato anziché di domenica. Però, per noi credo cambia poco…”.

Cambia, invece, che i tifosi siano rimasti in silenzio sugli spalti per tutta la durata della partita. E’ brutto sentire il “Mazzella” in silenzio…

“Si, è vero. Questa cosa infatti mi ha un po’ dispiaciuto. Ci sono rimasto un po’ male. Però, i tifosi hanno preso le loro decisioni ed hanno ritenuto giusto essere in protesta. Magari nelle prossime partite, con qualche ulteriore vittoria, riusciremo a farli cantare di nuovo per darci una mano nel nostro percorso in campionato”.

Che stagione è questa per lei? In quella passata è stato per la prima volta in Serie D, a Levico Terme, ma poi ha chiuso la stagione al Real Forio in Eccellenza. In questa, addirittura, è in Promozione…

“Spero che questa stagione sia per me quella de rilancio. Però, non ho obiettivi particolari. Sono contento di essere all’Ischia, dove sono nato e sono cresciuto e cerco di dare il mio meglio. Poi, vediamo. Se dovesse arrivare qualche chiamata in vista della prossima stagione, valuteremo il tutto al momento”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania