Quantcast

Ischia: che fatica con il Rione Terra,decide una perla di Vitagliano
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Ischia: che fatica con il Rione Terra,decide una perla di Vitagliano

PROMOZIONE-ISCHIA-RIONE TERRA 1-0: i gialloblu dopo due battute d’arresto ritornano alla vittoria,battendo di misura i flegrei che però li vede ancora fuori dai play-off

Simone Vicidomini– L’Ischia ritorna alla vittoria e lo fa davanti ai propri tifosi. I gialloblu dopo le due battute d’arresto avute con Poggiomarino e Ponticelli che l’anno vista uscire temporaneamente dai play-off,ritornano a vincere,battendo di misura il Rione Terra. Una vittoria di misura arrivata soltanto grazie ad una punizione al bacio di Vitagliano ad inizio secondo tempo che ha permesso di restare agganciata al treno dei play-off. Certamente per Mennella & Co bisognava vincere a tutti i costi,anche se in virtù dei risultati maturati sia del Poggiomarino vittorioso in rimonta contro la Neapolis per 2-1 e del Sant’Antonio Abate per 4-0 contro il Ponticelli vedono ancora essere fuori dai play-off per i 10 punti di distacco dalla seconda. Una partita giocata dagli isolani,dalla due facce. Un’Ischia che nel primo tempo ha creato davvero il nulla se non l’occasione capitata sui piedi del giovane Abbandonato. Nel secondo tempo ha visto cambiare nettamente il copione,dove i gialloblu hanno alzato nettamente il proprio baricentro conducendo a lunghi tratti il pallino del gioco. C’è da dire nonostante il risultato abbia visto imporsi di misura gli isolani sui flegrei,ha visto ancora una volta una manovra di gioco apparsa lenta e con poche idee in fase di costruzione. Spesso si è visto effettuare lanci lunghi proprio dall’esperto centrocampista Vitagliano per cercare di sorprendere la retroguardia ospite con la velocità di Trani. Bilardi come più volte visto in campionato ha spesso invertito sia Trani che Abbandonato sulle fasce. Il Rione Terra giunto al “Mazzella” ha dimostrato veramente di essere un avversario ostico da battere,nonostante la classifica la vede in lotta per cercare la salvezza diretta. La squadra di mister Chietti per gran parte della gara ha cercato di contenere l’avversario,chiudendo più volte gli spazi ai gialloblu. Tre punti che fanno salire in classifica i gialloblu a quota 45 ,dove nel prossimo avranno un’altra trasferta insidiosa in casa della Neapolis.

 

LE FORMAZIONI: L’Ischia arriva all’appuntamento con i flegrei priva di Monti fermato da un attacco febbrile. Dopo due settimane torna tra i convocati Liccardi. Mister Bilardi manda in campo i suoi con il solito 4-3-3 che ha visto Mennella fra i pali,linea difensiva composta Calise,De Simone,Del Deo e Accurso,a centrocampo Vitagliano,Ferrari e Esposito in avanti Trani e Abbandonato sugli esterni (con Invernini che siede in panchina) a supporto di Rubino.

Sul versante opposto i flegrei privi dello squalificato Loiacono sono stati mandati in campo da mister Francesco Chietti con un 4-3-3 che ha visto Rippa a difesa della porta,linea difensiva composta da Del Giudice,Terracciano,Iervolino e Mazzone,a centrocampo Caccavale,De Luca e De Simone,in avanti tridente composto da Manna,Sica e Criscuolo.

 

FASE DI STUDIO CON POCHE EMOZIONI– Inizia bene l’Ischia che cerca subita di fare sua la partita grazie a dei lanci lunghi in profondità di Vitagliano per l’inserimento in velocità di Trani. La prima conclusione nello specchio della porta è del Rione Terra al minuto 6’ con Criscuolo che ci prova dal limite dell’area ma Mennella blocca senza problemi. Al 9’ l’Ischia crea la prima occasione da gol: Accurso cross dalla sinistra la difesa flegrea cerca di allontanare ma la sfera arriva all’altezza del secondo palo con Abbandonato che prova la girata al volo,con la sfera che termina di poco alto. Il cronometro scorre e si arriva alla mezz’ora di gioco con i gialloblu che dopo un buon inizio di partita non riescono più ad imbastire azioni degne di nota, anche per una manovra di gioco veramente poco fluida e lenta. Al 31’ calcio di punizione dai 25 metri per un fallo commesso da parte di Del Deo. Sulla battuta va Del Giudice la cui conclusione termina di poco alta sopra la traversa. Un’Ischia che è completamente in bambola,dove iniziano arrivare anche i primi fischi di contestazione dalle tribune del Mazzella. Al 37’ Abbandonato scatta sulla corsia di sinistra che riesce a mettere un cross in area dove Rubino prova la girata di testa,ma il suo tentativo termina fuori. Al 39’ il tecnico dei flegrei è costretto ad effettuare il primo cambio: fuori Iervolino rimasto a terra molto probabilmente il centrale si è strappato nel tentativo di pochi minuti fa di contrastare Abbandonato,al suo posto entra Rea. La prima frazione di gioco termina sul risultato di 0-0 tra i fischi dei tifosi.

Ischia-Rione Terra 1-0
esultanza di Vitagliano

VITAGLIANO AL BACIO–  Al 47’ Trani recupera palla ed accelera,serve nello spazio Rubino in profondità,l’ex Puteolana si defila e prova la conclusione che però colpisce l’esterno della rete. Al 51’ Trani prova ad infilarsi nella retroguardia flegrea,ma viene atterrato al limite dell’area con un fallo. L’arbitro fischia il calcio di punizione per i gialloblu. Sul piazzato dai 25 metri ci va Vitagliano che disegna una parabola al bacio che beffa Rippa all’angolino basso e porta in vantaggio i gialloblu per 1-0. Al 55’ Bilardi effettua il primo cambio e manda in campo Iacono al posto di Ferrari. Al 64’ mister Chietti effettua un doppio cambio: fuori De Simone e Caccavale dentro Portanova e Majella. Rione Terra super offensivo con Manna che si posiziona alle spalle di Sica e del neo entrato Majella. Al 66’ sale in cattedra ancora Trani che sfiora il gol con un accelerazione improvvisa che di destro defilato impegna l’estremo difensore flegreo alla deviazione in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo lo stesso folletto gialloblu batte il corner e serve l’accorrente Vitagliano dal limite che ci prova di prima intenzione con Rippa che ci mette una pezza e salva i suoi. Al 74’  altro cambio per i flegrei: fuori Manna dentro Nasti, con l’allenatore degli ospiti che si gioca il tutto per tutto. Il cambio della squadra ospite da via ad una giostra di cambi tre le due squadre con Bilardi che decide di sostituire Trani al posto di Fondicelli e poi dentro Conte al posto di Rubino (rimasto a terra per crampi)  prima ancora per i flegrei era entrato Sinagra prendendo il posto di Criscuolo. Un’Ischia che dopo il vantaggio ha cercato di creare qualcosa in avanti ma il Rione Terra prova a ripartire con l’esperienza di Majella e Sica in avanti. Al 93’ Fondicelli lanciato in profondità accelera sulla corsia di sinistra serve Vitagliano che prova il tiro a botta sicura ma viene respinto. Dopo 5’ di recupero la partita termina sul risultato di 1-0. L’Ischia ritorna alla vittoria dopo le due battute d’arresto avute nell’ultimo turno.

 

ISCHIA  1

RIONE TERRA 0

ISCHIA (4-3-3): Mennella,Calise,Accurso,Del Deo,De Simone,Ferrari(55’ Iacono) Trani (76’ Fondicelli)Esposito,Rubino (85’ Conte) Vitagliano,Abbandonato( 60’Invernini) A disposizione: Tufano,Sirabella,Liccardi,Sorrentino,Chiaiese. All. Ciro Bilardi

RIONE TERR(4-3-3) Rippa,Mazzone,Del Giudice,De Luca,Iervolino(39’ Rea) Terracciano,De Simone (64’ Portanova) Caccavale (64’ Majella)Sica,Manna( 74’ Nasti) Criscuolo (82’ Sinagra).A disposizione: Marchese,D’Oriano,Nugnes,Cacciapouoti.All.Francesco Chietti.

Arbitro: Stefano Serpico della sez. di Nola (Ass: Gennaro Vincenzo Sannino di Torre del Greco e Andrea Nazzaro di Napoli)

Reti: 51’ Vitagliano (I)

Ammoniti: Rea,Mazzone ( R) Accurso (I)

Calci d’angolo: 4-2

Recupero: 2’ p.t- 5’s.t.

Spettatori: circa 350 con una decina di tifosi ospiti

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania