Quantcast

Promozione- L'Ischia cala il poker al San Giuseppe, ma serve a poco...
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Promozione- L’Ischia cala il poker al San Giuseppe, ma serve a poco…

PROMOZIONE – SAN GIUSEPPE – ISCHIA 1-4: I gialloblu tornano al successo con una prestazione per larghi tratti positiva

I gialloblu soffrono poco e giocano bene, Rubino li porta in vantaggio, ma Rizzo pareggia. Prima che del 45’, Ferrari riporta avanti l’Ischia, che arrotonda con due under di belle speranze: Invernini, al termine di una bella serpentina, ed Abbandonato su assist di Chiaiese

Simone Vicidomini– In quella che alla vigilia poteva tranquillamente essere definita una partita di fine campionato, l’Ischia sfodera la migliore prestazione dell’ultimo mese (e più). La squadra gialloblu ha battuto il San Giuseppe, una formazione quasi salva, con una performance a dir poco inattesa. Il 4-1 finale la dice tutta sulla differenza tecnica fra le compagini in campo, ma non è vero che i padroni di casa fossero già in vacanza. Ci hanno messo più impegno di altre formazioni che, ultimamente, hanno avuto vita facile contro la squadra di Bilardi, in quelle occasioni scesa in campo con la testa da un’altra parte.
E’ anche vero che il successo isolano sul bel sintetico di Casamarciano è utile solo a tenere viva la fiammella della speranza play off: il Sant’Antonio, battendo in rimonta la Torrese, ha tenuto a -15 gli uomini del presidente D’Abundo, che per partecipare alla post season (anche se la società isolana ha alzato bandiera bianca in merito da un pezzo), dovranno attendere una sconfitta degli abatesi col Poggiomarino e poi dovranno andare a batterli in casa loro all’ultima giornata, dopo aver superato la Puteolana al Mazzella. Fantascienza? Forse si, ma il rammarico è tanto, viste come sono state regalate le ultime partite alle avversarie, dopo essersi arrovellati ed arrampicati sugli specchi per giustificare i tanti litigi interni.
Come detto, l’Ischia ha giocato bene e subito quasi nulla. Infatti, dopo qualche minuto di studio, in cui il San Giuseppe ha sfiorato a rete del vantaggio, l’Ischia ha preso in mano le redini del gioco ed almeno in tre di occasioni poteva passare in vantaggio. Sfruttando ancora la catena di sinistra, soprattutto con Accurso, i gialloblu segnano meritatamente a metà primo tempo, con Rubino, all’ottava rete in campionato. Il San Giuseppe abbozza una reazione, anche perché l’Ischia cala un po’, ma sembra non riuscire ad impensierire Tufano. E’ Rizzo, però, a sfondare la difesa gialloblu, su un cross dalla sinistra: la punta di casa anticipa un disattento Monti e mette in rete. Ma i gialloblu non si arrendono e passano avanti nuovamente con Ferrari: l’ex Barano si avventa su un calcio di punizione di Fondicelli e batte per la seconda volta Russo, mettendo a segno la sua seconda marcatura in stagione.
Quella della ripresa è una Ischia più o meno uguale a quella del primo tempo. Il San Giuseppe sfiora il pari e quasi subito i gialloblu vanno ancora in gol: Invernini segna la sua settima rete in campionato al termine di una bella serpentina dalla destra. I padroni di casa, tramortiti e ancora poco incisivi, lasciano il campo agli isolani che in ripartenza potrebbero servire il poker soprattutto con Conte (entrato al posto di Trani). La rete, facile facile, che arrotonda il risultato è di Abbandonato nel recupero: il classe 2002 bagna la sua prima stagione con la maglia dell’Ischia con una rete che sicuramente ricorderà più di tutti noi.

LE FORMAZIONI – L’Ischia deve fare a meno di De Simone (squalificato), Del Deo ed Esposito (infortunati), oltre che degli ormai esclusi Vitagliano e Liccardi. Ciro Bilardi manda i suoi in campo con un 4-3-3 che ha visto Tufano a difesa della porta, la linea difensiva composta da Pesce (all’esordio dal 1’), Monti, Calise ed Accurso, il centrocampo formato da Iacono, Ferrari e Fondicelli, con Invernini, Rubino e Trani in avanti. In panchina c’è anche mister Massimo Buonocore, ma non per essere disponibile per il gioco, ma per avere modo di coadiuvare Bilardi.
Sul versante opposto, il San Giuseppe viene schierato da mister Giovanni Cutolo con Russo fra i pali più Miranda, Rubino, Iervolino, Addeo, Notaro, Menzione, Caldarelli, Grenni, Urna e Rizzo.

RUBINO GIRA FUORI – Al 2’, un lungo lancio per Urna mette in ambasce Tufano, che esce di testa fuori area con non grande tempismo, ma riesce in qualche modo ad allontanare. Poco dopo, Rizzo spreca clamorosamente da ottima posizione dopo una penetrazione in area di un compagno. L’Ischia replica con un ottimo servizio a centro area di Invernini per Trani, leggermente lungo. Al minuto 18, azione sulla sinistra di Accurso, palla al centro per Rubino che stoppa e si gira in un fazzoletto ma calcia incredibilmente fuori.

RUBINO LA METTE – Poco dopo, mezza serpentina di Trani che serve Fondicelli al limite, ma il bel sinistro del 10 gialloblu è respinto coi piedi da Russo. Al 25’, è lo stesso Gigio Trani a calciare di destro dal limite, ma la palla fa solo la barba al palo. Passano poco più di 60 secondi e Rubino segna per l’Ischia: cross dalla sinistra e sul secondo palo Invernini coglie clamorosamente il palo a porta vuota e la punta mette in rete di testa anticipando tutti. Cutolo è evidentemente insoddisfatto e fa già un cambio: esce Caldarelli ed entra Nebula. Intanto, arriva il primo ammonito: è Iervolino, per proteste.

RIZZO FA PARI MA FERRARI…– L’Ischia si abbassa ed al 38’, il San Giuseppe pareggia. E’ Rizzo, su un cross dalla sinistra, ad anticipare Monti e battere Tufano, che si tuffa ma non riesce a respingere. Al 44’, l’Ischia ripassa avanti: calcio di punizione (contestato dai padroni di casa) dalla sinistra, calciato da Fondicelli, su cui si avventa Ferrari, che di testa batte Russo. Dopo un brutto fallo di Miranda su Trani, a gioco fermo (la palla era uscita) e qualche scaramuccia, si va al riposo con gli ospiti avanti.

INVERNINI, BEL TRIS – Infatti, la ripresa inizia senza Gigio, con al suo posto Al 49’ il san Giuseppe va vicino al pareggio con Nebula, che viene servito perfettamente in corridoio alle spalle di Monti, ma che calcia di pochissimo a lato in diagonale. Intanto, aveva dovuto lasciare il campo anche Pesce, infortunatosi: al suo posto Di Sapia. Poco dopo, su un cross dalla sinistra, i padroni di casa vanno vicinissimi ancora al pareggio con Urna, che da due passi manda altissimo. La replica gialloblu è affidata a Ferrari, sugli sviluppi di un corner, ma il suo destro a volo è alto. Cutolo toglie anche Addeo per inserire Di Luccio. Al minuto 56’, serpentina di Invernini, che approfitta anche di una mezza dormita di un avversario per siglare in bello stile la terza rete dell’Ischia. Al 60’, Sirabella rileva Fondicelli.

ABBANDONATO AL PRIMO – La gara si apre e l’Ischia in contropiede fallisce una ottima occasione con Conte: l’esterno, lanciato in campo aperto, non riesce ad evitare l’uscita al limite dell’area di Russo, che sventa la minaccia. Intanto, Rubino lascia il campo a Chiaiese e l’Ischia passa ad un 4-4-2. Cutolo ci prova ancora, con Casillo al posto si Menzione. Al minuto 82, ci prova il Rubino di casa da lontano, ma Tufano respinge in tuffo. Un minuto dopo, da buona posizione Invernini fallisce la sua seconda rete personale. Bilardi completa i 5 cambi, togliendo dal campo proprio Invernini per Abbandonato. Di Sapia va vicinissimo alla rete al minuto 86, ma il suo colpo di testa finisce di pochissimo a lato. Nel recupero, azione di Chiaiese dalla sinistra e palla al centro per l’accorrente Abbandonato, che mette dentro a porta vuota.

SAN GIUSEPPE       1
ISCHIA          4

SAN GIUSEPPE: Russo, Miranda, Rubino, Iervolino (88’ Pagano), Addeo (54’ Di Luccio), Notaro, Menzione (74’ Casillo), Caldarelli (28’ Nebula), Grenni, Urna, Rizzo. A disposizione: Prisco, Casillo, Florio, Silvestri, Molino, Diarra. All.: Giovanni Cutolo

ISCHIA: Tufano, Pesce (48’ Di Sapia), Accurso, Monti, Calise, Ferrari, Invernini (84’ Abbandonato), Iacono, Rubino (73’ Chiaiese), Fondicelli (60’ Sirabella), Trani (46’ Conte). A disposizione: Mennella, Monaco, Abbandonato, Buonocore, Sorrentino. All.: Ciro Bilardi

Arbitro: Raffaele De Rosa della sez. di Ercolano (Ass.: Antonio D’Agostino di Frattamaggiore e Anthony Di Minico di Ariano Irpino)

Reti: 27’ Rubino (I), 38’ Rizzo (SG), 44’ Ferrari (I), 56’ Invernini (I), 90’+5 Abbandonato (I)

Ammoniti: Iervolino, Russo, Casillo, Urna (SG)

Calci d’angolo: 4-6

Recupero: 1’ p.t., 5’ s.t.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania