Quantcast

Calcio - Eccellenza campana Ischia Ischia Calcio - news

Ischia-Andria,vince la noia

ISCHIA-F.ANDRIA
ISCHIA-F.ANDRIA

Gara sottotono da parte dei gialloblu,con una prestazione offerta in campo davvero molto brutta. Di Costanzo fortemente contestato per tutta la partita,da quei pochi tifosi presenti allo stadio.

L’Ischia Isolaverde non riesce a conquistare l’intera posta in palio contro i pugliesi,arriva soltanto un punto. Dopo quattro ko consecutivi,l’ultimo risultato importante fu la vittoria col Catania proprio al “Mazzella”.

Gli Schieramenti. Rivoluzione tattica per mister Di Costanzo che per la prima volta propone il 3-4-3: difesa composta da Bruno, Filosa e Moracci, sugli esterni Florio e Porcino con Acampora e Spezzani in mediana, in avanti Armeno e Di Vicino a sostegno di Kanoute. Per quanto riguarda la Fidelis Andria confermato il 3-5-2. Aya,Stendardo e Tartaglia completano il pacchetto difensivo davanti alla porta difesa da Poluzzi. A centrocampo il giovane Matera sostituisce lo squalificato Bisoli,affiancato da Onescu e Piccinni. In mediana Paterni e Cortellini,in avanti la coppia De Vena- Bollino.

La sintesi del match.  L’Ischia parte bene, nei primi minuti Kanoute impegna Poluzzi. Al 7’, tiro cross di Florio che colpisce in pieno l’incrocio dei pali. Dopo un avvio titubante, l’Andria sfiora la marcatura con De Vena che a tu per tu con Iuliano tenta un pallonetto che sfiora il palo. Passano cinque minuti e Moracci impegna Poluzzi su un calcio di punizione dai venti metri. Al 33’, sempre su calcio di punizione, tiro di Cortellini che fa la barba al palo alla sinistra di Iuliano.

20160312_163254

Nella ripresa, i federiciani prendono le redini del match. Allo scoccare dell’ora di gioco, il signor Amabile di Vicenza assegna un calcio di rigore agli ospiti. Nell’occasione, cartellino rosso per Moracci. Dal dischetto, Bollino spiazza Iuliano ma colpisce in pieno il palo. Con l’uomo in meno, i gialloblù abbassano notevolmente il baricentro. Al 77’, Iuliano salva tutto su Cianci, sul contropiede seguente, Kanoute viene falciato da Onescu. Ne nasce un parapiglia con il fischietto veneto che ammonisce il centrocampista di origine rumena e capitan Armeno. Negli ultimi minuti, i gialloblù si difendono con ordine e rischiano poco o nulla. La squadra esce tra i fischi dei propri tifosi presenti sulle gradinate del “Mazzella”.

ISCHIA ISOLAVERDE-FIDELIS ANDRIA 0-0

ISCHIA ISOLAVERDE: Iuliano, Bruno, Porcino, Filosa, Moracci, Spezzani, Armeno, Acampora, Kanoute (48’st Manna), Di Vicino (22’st Savi), Florio (38’st Palma). A disp. Modesti, Guarino, De Clemente, Pistola, Pepe. All. Di Costanzo.

FIDELIS ANDRIA: Poluzzi, Paterni (24’st Strambelli), Tartaglia, Aya, Matera, Stendardo, Onescu, Piccinni, De Vena (20’st Cianci), Bollino (43’st Capellini), Cortellini. A disp. Cilli, Vittiglio, Garcia, Alhassan, Fissore, Bangoura. All. D’Angelo.

ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza (Ass. Aristide Rabotti e Michele Dell’Università di Aprilia)

NOTE: Spettatori 514 per un incasso di € 2.319,65. Ammoniti: Moracci (I), Bruno (I), Onescu (FA), Armeno (I). Espulsi: al 15’st Moracci(I) per doppia ammonizione. Al 17’st Bollino sbaglia un calcio di rigore. Angoli: 3-2 per l’Ischia.Recupero: 0’pt-4’st

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania