Quantcast

Real Forio,Di Meglio: " In 11 contro 11 sarebbe stata un'altra partita "
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Eccellenza-Di Meglio: ” Il Real Forio deve credere nelle sue qualità “

Il Real Forio esce sconfitto dalla trasferta di Mugnano allo stadio “Vallefuoco” contro l’Afro Napoli United con un sonoro 3-1. La squadra biancoverde riesce addirittura a passare in vantaggioo con il gol di Longo (seconda marcatura stagionale),ma viene raggiunta nel finale di primo tempo con Marigliano. Lo stesso attaccante della squadra locale ribalta il punteggio segnando una doppietta e nel finale è Redjehimi a mettere il sigillo per il 3-1 finale. Una sconfitta che ci sta del tutto contro una squadra che sarà una delle candidate alla vittoria finale del campionato di Eccellenza.

A cura di Simone Vicidomini- Dopo la partita è intervenuto ai microfoni dell’ufficio stampa della società foriana,l’allenatore Isidoro Di Meglio per parlare proprio del match giocato contro l’Afro Napoli. Ecco le sue parole nel post gara.

Mister Isidoro Di Meglio, iniziamo dando uno sguardo alla partita,che vedendo il tabellino potrebbe essere sembrata una gara da due volti. Invece,è stata una partita molto equilibrata,ma il Real Forio ha comunque concesso qualcosa di troppo all’Afro Napoli…

“Era inevitabile. Qualcosa dovevamo pur concedere all’Afro Napoli. La squadra di Ambrosino,inutile sottolinearlo,è molto più attrezzata di noi. E’ una squadra ripeto quello che avevo detto prima della partita,che darà filo da torcere alle prime fino all’ultimo. Dispiace per come è maturato il risultato,perchè credo che il Real Forio abbia fatto la partita che doveva fare. Il punto eravamo riusciti a portarlo a casa,poi c’è stata questa svista arbitrale che purtroppo ha condizionato un po il risultato. Ne prendiamo atto e guardiamo avanti”.

Se le dovessi chiedere quali sono le note positive che il Real Forio deve portare a casa dalla trasferta di Mugnano contro l’Afro Napoli,cosa mi risponderebbe ? 

“Sicuramente,il Real Forio deve portare con se l’organizzazione tattica,anche se qualche altra cosa va messa a posto. Però,devo dire che sotto il profilo tattico la squadra ha tenuto bene il campo. Però sotto il profilo dell’attenzione,quello della cattiveria e della personalità abbiamo ancora da crescere”.

Ha già detto qualcosa ai suoi ragazzi dopo la partita ? 

“No, non mi piace parlare dopo la partita, a caldo. Anche perchè ero un po’ amareggiato,per cui qualsiasi parola avessi detto poteva essere fraintesa. Per cui,non ho detto niente ai ragazzi. Però,martedì (oggi) dirò certamente che voglio che loro credano in più nei loro mezzi. Che avessero un po’ più cattiveria e di fame sportiva,perchè senza quella da alcuni campi è difficile portare punti a casa. Onestamente,dopo la partita fatta domenica tornare a casa senza nemmeno un punto lascia l’amaro in bocca”.

Però,diciamo che è ancora tutto da vedere,anche guardando l’ultima giornata di campionato,in un girone che è sempre apertissimo ed in cui-quindi-può succedere sempre di tutto….

“Sicuramente,sarà un campionato aperto. Ci sono tre o quattro squadre che certamente si equivalgono. Però,ripeto,questo non vuol dire che noi dobbiamo accontentarci in questo momento. Il fatto che abbiamo dieci punti in classifica non ci deve far sentire sazi,perchè non abbiamo raggiunto ancor alcun obiettivo. Per cui,il nostro,in questo momento è quello di pensare partita dopo partita. Dobbiamo pensare a crescere,dobbiamo pensare a lavorare e poi tutto il resto arriverà da solo. Però,ripeto dopo una settimana di sacrifici,di lavoro fatta come si deve,buttare a mare tutto per delle piccole disattenzioni o su dei particolari non messi a posto come si deve si resta molto amareggiati”-chiosa Isidoro Di Meglio.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania