Quantcast

Eccellenza-L'ex di turno Savio decide il derby della noia Real Forio-Barano
Savio rigore 1-0
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Eccellenza-L’ex di turno Savio decide il derby della noia Real Forio-Barano

Un derby davvero brutto,che ha regalato appena due tiri contati nello specchio della porta per l’intero arco della partita: il penalty messo a segno dall’ex Savio e un destro velleitario di Cirelli nella ripresa. Il Barano recrimina un calcio di rigore…

A cura di Simone Vicidomini

Il derby isolano tra Real Forio e Barano termina sul risultato di 1-0. Un match povero di emozioni e per lunghi tratti quasi soporifero. Una partita che metteva in palio in primis la salvezza,la paura di perdere e la rivalità tra le due tifoserie isolane. E’ pure lo stadio “Calise” ha offerto un bel colpo d’occhio,visti i 350 spettatori presenti sugli spalti-ma è stato tutt’altro che derby-a vincere se vogliamo dirla tutta è stata la noia. Certamente è stato un derby forse anticipato,che forse rivedremo nei play out (con la speranza che non capiti ). A pensare che sono stati soltanto due tiri verso lo specchio della porta,tra cui uno è stato decisivo con il calcio di rigore messo a segno da Savio. (per un fallo di Accurso su Castagna al limite della linea di fondo) Inizio di gara estremamente tattico, con le due squadre che mettono in campo tanto agonismo e intensità, tralasciando del tutto la costruzione ragionata delle rispettive manovre offensive. Sembra strano ma nel primo tempo le azioni più pericolose sono capitate proprio agli aquilotti: sulla fascia sinistra Cirelli-Scritturale,che sono state respinte più volte dalla difesa foriana,anche se a volte apparsa più volte ingenua su alcune chiusure. Dopo la prima mezz’ora di gioco su azione di contropiede proprio del Barano:Sirabella ha atterrato Cirelli in area di rigore,dopo che l’attaccante aveva rubato la palla su una disattenzione di Conte,ma il direttore di gara ha lasciato proseguire (forse troppo lontano dall’azione),anche se poteva essere aiutato dal suo assistente. Un intervento che a nostro parere era da sanzionare,perchè l’entrata è apparsa abbastanza dubbia e di certo non sulla palla. Dopo il gol dei biancoverdi,davvero il buio totale se non una conclusione di Cirelli,che forse poteva essere concretizzata meglio e trovare il gol del pareggio,al posto di terminare tra le braccia di Mennella. Il Barano c’è da dire che ha dovuto fare i conti con l’uscita anzitempo dal campo di Kikko Arcamone,un giocatore di qualità e di contenimento. Inutile dire che sia l’ingresso in campo di Somma ( che forse garantisce molto di più nella linee difensiva che a centrocampo ) e Dje Bidje ed Oratore non hanno dato nessun tipo di svolta alla gara. La vittoria della squadra allenata da Franco Impagliazzo,permettere di accorciare sulle dirette concorrenti recuperando punti sia sul Barano,sulla Sessana sconfitta dal Virtus Volla. Brutta sconfitta per la formazione di Gianni Di Meglio,un ko che vale doppio,che però al momento vede i bianconeri in vantaggio di tre punti sui foriani in classifica.

LE FORMAZIONI – Il Real Forio ha dovuto fare a meno di Di Dato e Calise ed è stato schierato da Franco Impagliazzo con un 4-3-1-2 che è composto da Mennella a difesa della porta e la difesa formata da N. Calise, Savio, Conte e Sirabella. In mezzo al campo si muovono Piccirillo con Sannino ed Aiello interni, Trofa appoggia Castagna e Rubino in avanti.

Nel Barano assenti Angelo Arcamone, Rizzo e Savino (tutti per infortunio) e Monti (squalificato). Di Massa ha lasciato la compagnia da un paio di settimane. Gianni Di Meglio manda i suoi in campo con un 4-4-2 che vede Martucci fra i pali e la difesa formata da Errichiello, Di Costanzo, Chiariello ed Accurso. A centrocampo ecco Scritturale, Ferrari, Arcamone e Capone con Cuomo a supporto di Cirelli.

Un derby davvero brutto,che ha regalato appena due tiri contati nello specchio della porta per l'intero arco della partita: il penalty messo a segno dall'ex Savio e un destro velleitario di Cirelli nella ripresa. Il Barano recrimina un calcio di rigore...

Dopo il minuto di silenzio in memoria di Davide Astori ed un pronto intervento di Pesciolino per rendere idonea la rete di una delle porte, la gara inizia, sotto un bel sole. Al 2’ è di Savio il primo tiro verso una delle due porte: il difensore colpisce di testa sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra, ma Martucci para. Al 12’, Cirelli combatte con Conte ai limiti dell’area e la palla carambola Errichiello, che scarica un destro sull’esterno della rete. Al 14’, fallo di Chiariello su Trofa ai 20 metri, sulla punizione va Sannino ma la sua conclusione impatta sulla barriera e a in corner. Predominio territoriale foriano, finora sterile. Al 22’ Cirelli fermato dall’arbitro quando è praticamente solo davanti a Mennella: il direttore di gara ha ravvisato un suo fallo su Savio. I dubbi però sono tanti. Un minuto dopo, buona ripartenza del Forio, ma quando è al limite, Trofa sbaglia lo scarico e Rubino calcia troppo velocemente. Al minuto 25, bella combinazione Cirelli-Scritturale sulla destra, cross dell’esterno che Conte devia pericolosamente nelle mani di Mennella. Poco dopo, Cirelli entra pericolosamente in area foriana, ma il suo pericoloso servizio sotto misura per Capone è salvato disperatamente da Conte. Meglio gli ospiti dopo il 20’. Poco dopo la mezz’ora ci prova Cuomo su punizione, ma Mennella para abbastanza facilmente. Al 36’ Intervento troppo deciso di Sirabella su Cirelli, che aveva rubato palla ad un distratto Conte: è un mezzo rigore, che l’arbitro comunque non concede. Al 42’ Arcamone è costretto a lasciare il campo a Somma: piccola tegola in casa baranese.

SAVIO DA EX – La ripresa si apre con un Real Forio doverosamente più intraprendente. I biancoverdi spingono. Altro cambio fra le fila ospiti: Dje Bidje rileva Capone, con Cuomo che passa sulla linea dei centrocampisti. Aquilotti comunque più offensivi. Al minuto 63’, Castagna entra in area dalla destra ed Accurso interviene con decisione sul foriano e l’arbitro concede il calcio di rigore ai biancoverdi. L’impressione è che il penalty possa starci. Sul dischetto si presenta Savio che spiazza Martucci e porta avanti i suoi. Subito dopo Impagliazzo toglie dal campo Aiello per inserire Filosa. Al 69’, sponda di Dje Bidje per Cirelli, che si gira benissimo in area di casa ma calcia troppo centrale, rendendo comoda la parata di Mennella. Gianni Di Meglio toglie Cuomo, stanco, per inserire l’ultimo arrivato Oratore. Barano ultra offensivo. La gara resta sul binario delle poche occasioni. Poco prima che l’arbitro conceda il recupero, il Real Forio spreca una ripartenza quando si trova in 5 contro 3.

REAL FORIO 1

BARANO       0

REAL FORIO: Mennella, N. Calise, Sirabella, Conte, Savio, Piccirillo, Aiello (64’ Filosa), Trofa, Rubino, Castagna, Sannino (90’ Chiaiese). A disposizione: Impagliazzo, C. Iacono, Mazzella, Fiorentino, F. Iacono. All.: Franco Impagliazzo

BARANO: Martucci, Errichiello, Accurso, Ferrari, Di Costanzo, Chiariello, Scritturale, Arcamone (42’ Somma), Cirelli, R. Cuomo (77’ Oratore), Capone (61’ Dje Bidje). A disposizione: Di Chiara, Migliaccio, C. Cuomo, Manieri. All.: Giovan Giuseppe Di Meglio

Arbitro: Carlo Palumbo della sez. di Bari (Ass.: Domenico Castaldo di Frattamaggiore e Cristiano Pelosi di Ercolano)

Reti: 63’ rig. Savio (RF)

Ammoniti: Ferrari, Errichiello (B)

Calci d’angolo: 8-6

Recupero: 1’ p.t., 3’ s.t.

Spettatori 350 circa con una buona rappresentanza ospite (giornata biancoverde)

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania