Quantcast

Eccellenza- Barano croce e delizia, Scielzo annulla la magia di Arcamone
Barano-Gladiator 2-2
Calcio - Eccellenza campana Ischia

Eccellenza- Barano croce e delizia, Scielzo annulla la magia di Arcamone

ECCELLENZA – BARANO – GLADIATOR 2-2: Gli aquilotti sfiorano l’impresa ma vengono beffati sul fotofinish e vedono il bicchiere mezzo vuoto

Simone Vicidomini– Il Barano conquista un pareggio che ha il sapore di amaro. Gli aquilotti disputano un’ottima gara con una prova di cuore,grinta e carattere ma non riescono a conquistare l’intera posta in palio contro il Gladiator. Al “Don Luigi Di Iorio” finisce 2-2,nella prima giornata di ritorno del campionato di Eccellenza girone A.  Una partita tutto sommato equilibrata per quello che hanno regalato in campo le due squadre. Partono meglio i casertani che sboccano il match dopo appena 5’ con Di Pietro. Il pareggio arriva con un calcio di rigore trasformato da Pistone al 17’,per un fallo in area su Pistola dopo un quarto d’ora di gioco di netto predomino dei neroazzurri.  Un primo che dopo i due gol messi a segno dopo pochi minuti ha regalato altrettanto emozioni- con il Gladiator che ha avuto la chance di trovare nuovamente il vantaggio con Pesce che ha colpito il palo e poi Scielzo ha cercato il tiro piazzato sul secondo palo che di poco è terminato fuori. Il Barano ha risposto alle due occasioni da gol,con Pistone dopo la mezz’ora di gioco-il centrocampista ha battuto di destro un calcio di punizione al limite con la sfera è stata salvata da De Lucia all’ultimo instante. Un primo tempo che ha visto chiudere il risultato sull’1-1. Nella ripresa succede poco o nulla,tranne nel finale che regala una partita al cardiopalma. Da segnalare che per la prima volta non ci sono state sostituzioni per entrambe le squadre. Il Gladiator ritornato in campo passa al 4-3-3 con Pesce che si abbassa a centrocampo. I casertani certamente hanno alzato il proprio baricentro dove ha visto più volte mettere in difficoltà i bianconeri,ma proprio nel momento migliore dei neroazzurri a dieci minuti dalla fine il capitano Kikko Arcamone ha tirato dal cilindro magico un’autentica perla. Il numero 10 servito in area controlla e si gira e con il mancino fulmina De Lucia e ribalta il risultato. Tutto sembra presagire ad un impresa storica e straordinaria per la formazione di Gianni Di Meglio. A due giri dalla fine del match,però Scielzo trova il 2-2 finale,su un cross corto di Vitiello che raccoglie una respinta corta della difesa locale. Il Barano vede così sfumarsi la possibilità di una vittoria contro una formazione che punta ai play-off. Gli aquilotti restano all’ultimo posto in classifica con 12 punti. Un punto che nonostante il periodo non positivo,fa ben sperare per porre le basi per il nuovo anno del 2019.

LE FORMAZIONI – Il Barano deve rinunciare ad Angelo Arcamone per infortunio (piccola lesione al legamento del crociato) Di Chiara per un lutto familiare e Cuomo Raffaele forse per scelta tecnica. Gianni Di Meglio manda in campo dall’inizio l’ultimo arrivato Guidone in un 4-3-3 che vede Migliaccio a difesa della porta,la linea difensiva formata da Errichiello,Chiariello,Di Costanzo e Pistola,il centrocampo composto da Pistone,Conte e Kikko Arcamon, in avanti tridente composto da Montanino,Guidone e Cirelli.

Il Gladiator giunge alle chianole senza Liccardi,Celio e Manzi per squalifica,e viene schierato da Giovanni Sannazzaro in maniera molto speculare a trazione offensiva con un 4-2-4. I casertani giocano con De Lucia fra i pali,la difesa  formata da Landolfo,Caccia,Ioio e Lombardi,con a centrocampo Vitiello e Di Pietro,più Di Paola,Pesce,De Rosa e Scielzo in attacco.

FULMINE DI PIETRO–  Avvio sprint della formazione casertana che parte con il piglio giusto. Dopo appena 5’ Di Pietro sblocca il match: al secondo calcio d’angolo per gli ospiti il centrocampista ha la meglio su un parapiglia in area di rigore dove sul secondo palo di testa insacca in rete per il gol dello 0-1. Avvio da brividi per il Barano che forse non si aspettava un inizio così devastante dei casertani. Dopo 15’ di gioco il Gladiator è padrone del campo,riuscendo a schiacciare nettamente la formazione baranese nella proprio metà campo.

rigore di Pistone per l’1-1

PISTONE DI RIGORE– Al minuto 16’ il Barano dopo un avvio sofferto riesce ad uscire dalla sua metà campo: azione insista dal limite dell’area nello stretto con Conte che serve Pistola e viene atterrato in area. Il direttore di gara Ramondino decreta il calcio di rigore con proteste anche forti da parte dei casertani. Dagli undici metri calcia Pistone con la sfera che prende prima il palo interno per poi terminare in rete per l’1-1. Il Barano prende fiducia ed inizia ad affacciarsi prepotentemente verso la porta di De Lucia ma con conclusioni solo velleitarie. Al minuto 27’ i neroazzurri colpiscono un palo con Pesce,azione fotocopia del gol del vantaggio: calcio d’angolo scodellato in mezzo con Conte che la sbuccia di testa e favorisce sul secondo palo l’attaccante che in scivolata colpisce in pieno il palo. Brivido per gli aquilotti! Al minuto 34’ calcio di punizione battuto rapidamente dai neroazzurri sul versante sinistro con i bianconeri che si fanno sorprendere con il pallone che arriva a Scielzo in area che cerca il piazzato a giro che fa la barba al palo. Un giro di lancette dopo gli aquilotti sfiorano il vantaggio: fallo dal limite dell’area di De Rosa su Kikko Arcamone che viene ammonito. Sul piazzato va Pistone che prova la conclusione di destro a giro con De Lucia che la vede all’ultimo sul secondo palo e respinge di pugno. Il Barano dopo un avvio schok riesce a controllare il pallino del gioco. Nel primo dei due minuti di recupero concessi: punizione defilata per i casertani con Vitiello dalla sinistra che scodella sul secondo palo con Caccia che la rimette in mezzo di testa con De Rosa che sotto porta non riesce ad impattare per il tap –in vincente.

MAGIA DI KIKKO ARCAMONE– La ripresa si apre con il tecnico Sannazzaro ridisegna i suoi passando ad un 4-3-3 con Vitiello, Di Pietro e Pesce che si abbassa sulla linea di centrocampo. Al minuto 48’ colpo di testa di Di Paola su calcio d’angolo con Migliaccio che blocca. Al minuto 53’ risponde il Barano: azione insista del Barano con Guidone che si porta la sfera avanti la cui conclusione colpisce l’esterno della rete e termina di poco a lato. Al minuto 55’ colpo di testa di Scielzo a botta sicura con Kikko Arcamone che salva il risultato allontanando il pallone sulla linea. Il Gladiator alza il proprio baricentro e schiaccia nuovamente la formazione bianconera,imbastendo buone trame di gioco ma senza impensierire la retroguardia difensiva locale. Il cronometro scorre e si arriva al minuto 80’, Kikko Arcamone servito al bacio in area,controlla si gira e col mancino mette il pallone all’incrocio dei pali. Un gol da rivedere altre mille volte da parte del capitano baranese che firma il 2-1 e sembra mettere in sigillo il risultato.

SCIELZO PAREGGIA– Gli ospiti non ci stanno assolutamente e nonostante il risultato li vede in svantaggio per 2-1,vanno vicini al gol con un tiro da fuori area di Vitiello al minuto 82’. Ma è il preludio al gol che arriva all’88’,assedio dei casertani che conquistano l’undicesimo calcio d’angolo dell’incontro,pallone allontanato dove arriva sulla sinistra a Vitiello che scodella in mezzo per lo stacco di testa vincente di Scielzo che buca Migliaccio e fa 2-2. E’l’ultima azione da segnalare al termine di una partita che ha regalato spettacolo ed emozioni,che però vede il Barano con il bicchiere mezzo vuoto perché si è lasciato sfumare via due punti proprio sul finale.

Barano 2

Gladiator 2

Barano ( 4-3-3)  : Migliaccio, Errichiello, Di Costanzo, Chiariello, Pistola, Pistone, Cirelli, Conte, Guidone, Arcamone, Montanino. A disposizione: Punzo, Manieri, Di Meglio, Aiello, Cuomo, Sarracino, Matarese, Mattera, Scritturale. Allenatore: Gianni Di Meglio

Gladiator (4-2-4) : De Lucia, Landolfo, Lombardi, Vitiello, Caccia, Ioio, Di Paola,  Di Pietro, De Rosa, Scielzo, Pesce. A disposizione: Merola, Andreozzi, Tartaglione, Montano, Iovino, Boiano, Saccavino, Stellato, Romagnoli. Allenatore: Giovanni Sannazzaro.

Arbitro: Fabrizio Ramondino della sez. di Palermo (Ass. Luca Chianese di Napoli e Giovanni Ciannarella di Napoli)

Reti: 5′ Di Pietro (G), 17′ rig. Pistone (B), 80′ Arcamone (B), 88′ Scielzo (G)

Ammoniti: Errichiello, Pistola, Pistone, Chiariello, Arcamone (B) De Rosa (G)

Calcio d’angolo 2-12

Recupero: 2’p-t – 2’s.t

Spettatori: 80 circa.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania