Quantcast

Banner Gori
Calcio - Eccellenza campana Ischia

1^ Cat- Lacco Ameno salvezza di rigore. Iovene stende il Montecalvario

PRIMA CATEGORIA- PLAY-OUT-LACCO AMENO-MONTECALVARIO 1-0: i rossoneri conquistano la salvezza grazie ad un penalty di Iovene

Simone Vicidomini– Tutto come previsto. Il Lacco Ameno batte per 1-0 il Montecalvario e conquista la salvezza in Prima Categoria. I rossoneri si aggiudicano l’obiettivo,superando i napoletani nello spareggio della regular season. Un “Patalano” che ha regalato una bellissima cornice di pubblico,dove i tifosi già da prima dell’inizio della partita hanno incitato la loro squadre senza mai fermarsi fino al triplice fischio che sancito la vittoria ma anche la salvezza. Un play-out che di certo non meritava di giocare la formazione di mister Fontanella,visto l’andamento durante l’arco della stagione. Purtroppo,dopo un inizio sprint che forse in tanti non si pronosticavano, si è dovuto fare i conti con le tante assenze,squalifiche ed infortuni che hanno portato così i lacchesi a perdere e soprattutto a regalare troppi punti in alcune partite. Sembra un paradosso ma gli isolani, si sono ritrovati a giocare lo spareggio soltanto per via di un punto di differenza proprio per via della classifica avulsa. Infatti l’altro scontro salvezza dove l’Interpianurese doveva giocare contro la Real Grumese non si è giocato per via del distacco di ben 14 punti. La partita tra Lacco Ameno e Montecalvario, ha vissuto di fiammate improvvise. C’è da dire che gli isolani per lunghi tratti del match hanno avuto il pallino del gioco e il netto predominio sugli avversari. Dopo un avvio pimpante degli ospiti che hanno provato a impensierire i rossoneri,ma senza creare pericoli alla porta difesa da Petrone,i padroni di casa hanno sbloccato subito il risultato: fallo ingenuo in area di rigore da parte di Romano su Restituto (dopo uno scambio nello stretto con Iovene). Sul dischetto va lo stesso numero 10 che non sbaglia e fa 1-0. Poco dopo sempre i lacchesi hanno la palla gol per raddoppiare con Lista che non arriva per un soffio a concludere sul secondo palo dopo un calcio di punizione scodellato in mezzo. La risposta degli ospiti non tarda ad arrivare,con Calogero con un tiro dal limite dell’area che di poco sorvola la traversa. I padroni di casa, in virtù che hanno due risultati su tre a disposizione,fanno buona guardia del risultato,ma la formazione napoletana di certo ha nel sangue il vero fair play visto che in paio di circostanze commette falli anche abbastanza cattivi con il direttore di gare che però non sanziona. Sul finire della prima frazione di gioco i rossoneri hanno la bellezza di ben tre palle gol per il 2-0: prima Monti che stacca di testa servito da corner ma la sua incornata viene salvata sulla linea,successivamente Tessitore viene servito nello spazio da Barbieri,ma il numero 11 incrocio troppo sul secondo palo con la sfera che termina fuori. Lo stesso Tessitore ci riprova dopo pochi secondi in scivolata da dentro l’area di rigore dopo una conclusione ribattuta dalla retroguardia ospite. La prima frazione di gioco si conclude con un po’ di nervosismo in campo tra le due squadre,con gli ospiti che vanno a protestare in maniera anche eccessiva verso il direttore di gara Mascolo che però non si lascia influenzare. Nella ripresa l’allenatore Criscuolo del Montecalvario inizia una girandola di cambi,nella speranza di giocarsi il tutto per tutto passando ad una formazione molto spregiudicata in fase offensiva,ma senza riuscire a creare grossi grattacapi alla formazione rossonera. Fontanella è costretto al primo cambio con Calise che esce per un problema muscolare al suo posto Serban con Tessitore che si abbassa a fare il terzino e Restituto si posiziona al centro della difesa. Il Lacco Ameno va ancora una volta vicino al gol con Lista dopo un cross al bacio di Monti,ma l’estremo difensore compie un vero miracolo salvando i suoi dal possibile k.o definitivo. Inizia così una vera girandola di cambi da entrambe le parti per i napoletani esce Bagnoli ed entra Tramontano,mentre per i rossoneri fuori Buono dentro Barr. Accade veramente poco, da registrare soltanto il nervoso in campo tra le due squadre con un gioco davvero molto spezzettato. Dopo ben cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio di Domenico Mascolo della sezione di Castellammare di Stabia che scatena la festa del Lacco Ameno: i calciatori,insieme a tutti i dirigenti si dirigono sotto la tribuna dei lori tifosi che per l’intero arco della partita non hanno mai smesso di incitare i loro beniamini. Il Lacco Ameno è salvo e l’obiettivo di mantenere la categoria è finalmente raggiunto,dopo una stagione vissuta tra gli alti e bassi. Per la prossima stagione ci saranno tanti nodi da sciogliere e qual è sarà il futuro del Lacco Ameno?  E’ presto,per ora c’è da festeggiare la salvezza.

LE FORMAZIONI– Il Lacco Ameno viene messo in campo da Massimo Fontanella con un 4-3-3 che ha visto Petrone a difesa della porta, la linea difensiva formata da Romano,Calise,Monti e Restituto,il centrocampo da Barile,Buono e Tessitore con in attacco Lista,Iovene e Barbieri.

Sul versante opposto,Criscuolo schiera la sua squadra con un 4-3-3 che ha previsto Pacia in porta, la difesa composta da Grillo,Trinchella,Imperatriche e Trapanese, il centrocampo è formato da Panfili,Cioffi e Romano più Calogero,Bagnoli e De Chiara in avanti.

 

IOVENE DI RIGORE-Nei primi minuti di gioco fase di studio tra le due squadre,anche se gli ospiti partono con il piglio giusto. Al 9’ il Lacco Ameno si affaccia per la prima volta nella metà campo degli avversari. Ripartenza in contropiede con Iovene che serve nello stretto Restituto in area di rigore defilato,ma il terzino viene atterrato da Romano. L’arbitro decreta il penalty. Sul dischetto va Iovene  che non sbaglia e fa 1-0.  Al 20’ calcio di punizione defilato sulla sinistra per i padroni di casa che viene scodellato sul secondo palo dove Lista di un soffio non arriva per il tap-in vincente. La risposta del Montecalvario arriva al 23’ con Calogero che ci prova dal limite la cui conclusione sorvola non di molta la traversa. Si arriva alla mezz’ora di gioco con i rossoneri che controllano al meglio il risultato ma i napoletani dimostrano il poco fair play,commettendo più volte nell’arco di pochi minuti falli anche abbastanza cattivi e forse anche di frustrazione,dove però l’arbitro non sanziona.

LACCO QUANTE PALLE GOL– Al 37’ i rossoneri vanno vicino al raddoppio: calcio d’angolo battuto da Buono e stacco di testa di Monti al volo che anticipa tutti,ma un difensore ospite salva tutto sulla linea. Passano appena due giri di lancette: Barbieri defilato sulla sinistra si accentra e serve nello spazio Lista che però incrocia troppo,la sua conclusione termina fuori. Al 41’ ci prova Iovene con un lampo improvviso dal limite dell’area che impegna alla respinta il Pacia. Al 43’ ci provano ancora i padroni di casa con Tessitore che si avventa su una respinta corta da parte della retroguardia napoletana, con il pallone che sfiora l’incrocio dei pali. La prima frazione di gioco termina dopo 3’ di recupero,tra eccessive proteste da parte degli ospiti verso il direttore di gara Mascolo dove si accende un piccolo parapiglia,ma senza ulteriori conseguenze.

SOLO CAMBI- Nella ripresa il tecnico Criscuolo manda in campo Caiazzo al posto di Cioffi (apparso abbastanza stremato dopo un tempo). Inizia così la girandola di cambi che porta dopo pochi minuti al 57’ sempre per il Montecalvario esce Romano al suo posto Frattini. Al 61’ Fontanella è costretto ad effettuare il primo cambio: esce Calise per un problema muscolare al suo posto Serban con Tessitore che si abbassa a terzino e Restituto si posiziona al centro della difesa con Monti. Al 63’ corner per i rossoneri battuto da Romano con la retroguardia che allontana male e la sfera arriva a Monti che si defila sulla fascia,cross al bacio per l’incornata di Lista ma incredibilmente l’estremo difensore napoletano compie un vero miracolo salvando i suoi dal possibile k.o definitivo. Al 67’ i locali continuano a costruire azioni da gioco,questa volta con Barbieri che salta un avversario in dribbling sulla destra e con un leggero tocco sotto serve Lista che però cicca il pallone,sciupando il 2-0. Il cronometro scorre e vede i lacchesi vicino al traguardo. Al 72’ ancora cambio tra le file degli ospiti fuori Bagnoli dentro Tramontano per il Lacco Ameno esce Buono (stremato e buona prova per lui) dentro Barr. Si arriva così alla mezz’ora di gioco dove non c’è da segnalare nulla in campo come azioni,ma soltanto il supporters rossoneri che sulle tribune del “Patalano” continuano ad incitare la propri squadra. Si va sul finire della partita ed al 91’ Fontanella richiama Serban che era entrato soltanto pochi minuti prima e dentro Muscariello. Una sostituzione che sorprende un po’ a tutti visto che c’erano in campo almeno due giocatori apparsi completamente stanchi. Dopo 5’ di recupero l’arbitro fischia la fine,finisce 1-0. Possono così iniziare i festeggiamenti in campo e non solo.

LACCO AMENO 1

MONTECALVARIO 0

LACCO AMENO: Petrone,Restituto,Romano,Buono (72’ Barr), Calise (61’ Serban 91’ Muscariello) Monti,Barbieri,Barile,Lista,Iovene,Tessitore. A disposizione: De Siano,Mazzella,Migliaccio,Dinu,Silvitelli,Castagna. All.:Massimo Fontanella

MONTECALVARIO: Pacia,Grillo,Romano(57’Frattini)Imperatrice,De Chiara,Cioffi(45’Caizzo)Bagnoli( 72’Tramontano)Panfili,Calogero,Trinchella,Trapanese. A disposizione.Rizzo,Auteri,Vessella,Morelli,Battaglia. All.: Criscuolo Ciro.

Arbitro: Domenico Mascolo della sezione di Castellammare di Stabia

Reti: 10’ rig. Iovene (L)

Ammoniti: Calise,Romano,Serban (L.A) Romano (M)

Calcio d’angolo 5-2

Recupero 3’ p.t- 5’ s.t.

Spettatori 250 circa

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania