Quantcast

Matteo Neri Lucia Lucarini sciabola
Cronaca Sportiva

Campionati di categoria, ancora due medaglie per l’Italia: due bronzi nelle gare di sciabola

Ancora due medagli nelle gare di sciabola per l’Italia nella quarta giornata dei Campionati del Mondo Cadetti e Giovani Verona 2018

Ancora due medaglie per l’Italia. La quarta giornata di gara ai Campionati del Mondo Cadetti e Giovani Verona 2018 che segna l’inizio del programma riservato alla sciabola, vede salire sul podio Lucia Lucarini e Matteo Neri. I due azzurri conquistano entrambi la medaglia di bronzo al termine delle rispettive prove, portando quindi a quota 8 il computo del bottino azzurro sulle pedane scaligere.

Nella gara femminile, Lucia Lucarini conquista un terzo posto che vale tanto alla luce della polmonite che l’ha tenuta lontana dalle pedane nei primi mesi del 2018, pregiudicandole buona parte della fase clou della stagione.

A fermare l’azzurra sulle pedane di casa è stata solo la russa Olga Nikitina, poi vincitrice del titolo, che si è imposta in semifinale sull’atleta umbra delle Fiamme Rosse col punteggio di 15-7.

Nel suo percorso di gara Lucia Lucarini, aveva iniziato, dopo la fase a gironi, nel turno delle 64 superando la venezuelana Paredes Torres per 15-8, continuando poi con i successi contro la giapponese Risa Takashima per 15-7 e contro la francese Sarah Noutcha per 15-12.

Si è fermata invece nel turno delle 16 Giulia Arpino. Per la romana la sconfitta è giunta, anche per lei, per mano della russa Olga Nikitina col punteggio di 15-6. Stop invece nel turno delle 32 per Beatrice Dalla Vecchia, eliminata dalla tedesca Funke per 15-11, mentre Claudia Rotili era uscita di scena nel primo turno del tabellone ad eliminazione diretta, perché superata dalla honkonghese Chee Ho Ma per 15-13.

Nella sciabola maschile, invece, a rappresentare l’Italia sul terzo gradino del podio è stato Matteo Neri. Il carabiniere bolognese scende dalla pedana della semifinale con tanto amaro in bocca per la, contestata, stoccata del 15-14 che ha permesso al francese Sebastien Patrice di superare l’azzurro approdando alla finalissima, poi vinta dal russo Lokhanov.

L’azzurro aveva sconfitto sconfitto nell’ordine il portoricano Hudson Santana per 15-8, l’ungherese Krisztian Rabb per 15-7 e, con lo stesso punteggio, il britannico George Suddars. Ai quarti aveva avuto ragione del sudcoreano Park.

Giacomo Mignuzzi, invece, testa di serie numero 1 del tabellone dopo la fase a gironi, dopo aver eliminato dapprima il kazako Nazarbay Sattarkhan per 15-12 e poi lo statunitense Kamar Skeete per 15-14, è stato sconfitto dal tedesco Bonah col punteggio di 15-7.

E’ uscito di scena nel turno dei 32 invece Raffaele Minischetti, sconfitto 15-6 dal leader di Coppa del Mondo under20, il russo Konstantin Lokhanov, mentre Alberto Arpino è stato eliminato nel tabellone dei 64 dall’egiziano Mazen Elaraby con il punteggio di 15-13.

Domani si svolgeranno le gare di sciabola femminile under17 e sciabola maschile under17, mentre il programma di sciabola si concluderà venerdì con le gare a squadre riservate agli under20.

 

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania