Quantcast

Il muro azzurro contro la Turchia rabobank super series volleyball
Cronaca Sportiva

Rabobank Super Series Volleyball: le azzurre chiudono al terzo posto

L’Italia chiude al terzo posto la Rabobank Super Series Volleyball

La nazionale italiana femminile ha ottenuto il terzo posto nella Rabobank Super Series Volleyball, battendo oggi la Turchia 3-1 (25-21, 25-22, 22-25, 25-16). Come nella prima sfida di giovedì le ragazze di Davide Mazzanti si sono dimostrate superiori alle turche e hanno mantenuto sempre il controllo del gioco.
La nazionale azzurra ha chiuso così il torneo con un bilancio di tre vittorie e due sconfitte, e soprattutto ha potuto testare il proprio stato di forma dopo il lungo lavoro svolto in collegiale. Nel corso della competizione Davide Mazzanti ha dato spazio a tutte le proprie giocatrici, alternando in ogni partita la formazione titolare.
Miglior marcatrice della partita di oggi è stata Paola Egonu con 18 punti, davanti a Lucia Bosetti e Anna Danesi, entrambe a quota 14 p.
Domani l’Italia farà rientro in Italia e poi dopo qualche giorno di riposo il 18 agosto si radunerà al Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti sino a mercoledì 22, quando partirà alla volta della Turchia dove sarà impegnata nella Gloria Cup (23-25 agosto) con le padrone di casa, Russia e Azerbaijan.
Entro il 17 agosto Davide Mazzanti ufficializzerà la prima di lista di 22 atlete per il Campionato Mondiale Femminile, che si disputerà in Giappone dal 29 settembre al 21 ottobre.
In avvio di gara il commissario tecnico tricolore ha schierato Malinov in palleggio, Egonu opposto, Sylla e Bosetti schiacciatrici, Chirichella e Danesi centrali, De Gennaro libero. Dalle prime fasi del terzo set in poi Elena Pietrini ha preso il posto di Miriam Sylla.
Molto buono l’avvio dell’Italia, capace subito di allungare sulle avversarie, che invece hanno faticato a entrare in partita. Una volta in testa Egonu e compagne hanno gestito con tranquillità il vantaggio, permettendo alla Turchia di avvicinarsi solo nel finale (25-21).
Nel seconda frazione partenza lanciata delle ragazze di Mazzanti, avanti (8-1) al primo time-out tecnico. La nazionale tricolore ha continuato a spingere sino al (18-13), per poi concedere qualcosa alla Turchia, senza però correre troppi rischi (25-22).
A parti invertite il terzo set, per la prima volta nella gara infatti la Turchia ha preso il comando delle operazioni e si è portata sul (5-12). Con il passare del gioco le azzurre sono salite di livello e hanno dato vita a lungo inseguimento (20-21), che tuttavia non si è concretizzato (22-25).
Al rientro in campo le ragazze di Mazzanti hanno risposto prontamente e sono scappate avanti (6-2). La Turchia ha tentato di riportarsi a contatto (7-5), ma la nuova accelerazione azzurra ha spezzato l’equilibrio e così Chirichella e compagne si sono involate verso la vittoria con un perentorio (25-16).
DAVIDE MAZZANTI: “In generale sono soddisfatto di quanto visto durante il corso della competizione, su alcune cose siamo andati molto bene, mentre su altre c’è ancora da lavorare. Dobbiamo migliorare nell’intesa con i centrali, probabilmente loro hanno sofferto i pesanti carichi di lavoro e per questo sono stati meno brillanti. Una volta messo a posto questo aspetto saremo ancora più imprevedibili. Bisogna crescere anche a livello di battuta e contrattacco, ma il tempo non ci manca.
Nelle prossime settimane lavoreremo duramente per entrare pienamente nella nostra identità di gioco, a volte in certe situazioni andiamo ancora in difficoltà.  L’unico rimpianto del torneo è la semifinale con la Russia, speravo di ottenere qualcosa di più: non abbiamo espresso la nostra pallavolo
”.

Tabellino: Italia – Turchia 3-1 (25-21, 25-22, 22-25, 25-16)

ITALIA: Malinov 4, Danesi 14, Bosetti 14, Egonu 18, Chirichella 7, Sylla 12. Libero: De Gennaro. Pietrini 10. N.e: Ortolani, Nwakalor, Orro, Fahr, Lubian, Mingardi e Parrocchiale. All. Mazzanti
TURCHIA: Karakurt 2, Zehra 7, Isamiloglu 5, Senoglu 9, Arici 6, Ozbay 1. Libero: Akoz. Orge (L), Ercan, Baladin 3, Boz 12, Aydinogullari, Kalac 5. N.e: Erdem, Sahin, Sarioglu. All. Guidetti
Durata Set: 25’, 26’, 27’, 20’
Italia: 13 a, 12 bs, 14 m, 40 et.
Turchia: 8 a, 3 bs, 10 m, 28 et.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania