Quantcast

Lazio vs Spal 0-0
Cronaca Sportiva Serie A

Lazio vs Spal 0-0 : dopo 49 anni la Spal festeggia il ritorno in serie A con un ottimo pareggio

Lazio vs Spal 0-0 : un pareggio tutto sommato giusto che fa felice la Spal, un po’ meno la Lazio che spreca tante occasioni, complice anche una difesa avversaria ben organizzata che chiude tutti gli spazi. È anche la sfida tra l’allenatore più giovane della Serie A ed un allenatore al debutto nella massima serie.

Formazioni- Un’unica variazione nella Lazio rispetto alla gara di Supercoppa, Lucas Leiva dà forfait, al suo posto il debuttante Palombi che in avanti fa coppia con Immobile e Luis Alberto arretrato in cabina di regia.
Nelle file della Spal, Semplici è costretto a fare a meno di Grassi e Felipe e preferisce Floccari ad Antenucci. Parte dalla panchina il nuovo acquisto Marco Borriello, nella scorsa stagione 16 gol con la maglia del Cagliari.

Primo tempo- La prima palla gol del match la creano gli ospiti al 7’: schema da calcio d’angolo, il pallone arriva fuori area a Viviani, ma il tiro va a finire sul palo alla destra di Strakosha.
Dopo poco, due occasioni della Lazio nel giro di un minuto prima con Radu, poi con Milinkovic ma Gomis respinge entrambe le conclusioni.
Al 19’ è ancora la Lazio a sfiorare il vantaggio: lancio di Basta, Milinkovic salta più in alto di tutti, colpisce di testa ma il pallone sfiora il palo.
La Spal non rimane certo a guardare e al 34’ crea un’ottima occasione da gol con una lunga discesa sulla fascia di Lazzari, pallone in mezzo, Floccari anticipa di testa De Vrij ma la spizzata dell’attaccante di Nicotera viene neutralizzata dal portiere laziale. L’ultima occasione del primo tempo è di Immobile che aggancia in area un cross di Basta, ma la girata troppo centrale non impensierisce Gomis.

Secondo tempo- Nei primi minuti del secondo tempo è Immobile a rendersi pericoloso in un paio di occasioni, con la Spal che spesso preferisce difendersi in undici per poi provare a partire in contropiede, mentre Simone Inzaghi chiede maggiore spinta sugli esterni.
Al 16’ Semplici inserisce Borriello al posto di Paloschi e pochi minuti più tardi Lukaku e Marusic prendono il posto di Palombi e Basta; per l’attaccante laziale al debutto prestazione parecchio in ombra. Al 32’ sassata da fuori area di Luis Alberto che finisce di poco sopra la traversa e poco dopo stessa conclusione questa volta di Lulic con Gomis che si fa trovare pronto. Gli ultimi minuti sono un assedio della Lazio nell’area della Spal ma i capitolini peccano di mira e non trovano il gol.

Non ci sono più emozioni, all’Olimpico la partita termina a reti bianche.
Una Lazio completamente diversa rispetto a quella vista in Supercoppa, le assenze di Felipe Anderson e Keita si fanno sentire; buona prova della Spal, ben organizzata che rischia di passare in vantaggio in più di un’occasione.

Giovanni De Falco

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania