Quantcast

Cronaca Sportiva

Euro 2016: dominio della Spagna, 3 a 0 alla Turchia

Si è appena concluso allo Stade de Nice il secondo incontro odierno del gruppo D tra Spagna e Turchia, dopo il pareggio pomeridiano per 2 a 2 tra Repubblica Ceca e Croazia.
Primo tempo con la Spagna che parte subito forte, al 6′ Morata vince un contrasto, tira da fuori area ma il portiere Volkan Babacan devia in angolo. Al 9′ Yılmaz viene ammonito per un fallo su Busquets. La Spagna spinge ancora, al 15′ dopo uno slalom di Silva in area, passa a Iniesta che conclude a rete ma il tito viene parato.
Al 24′ si fà viva anche la Turchia che tira per la prima volta a rete con Hakan Çalhanoğlu che non trova la porta; poi
sembra continuare a spingere, al 26′ punizione da notevole distanza di Hakan Çalhanoğlu che finisce alla sinistra del portiere. Al 28′ la Spagna con Lolito, tra le due linee, controlla si gira e tira a giro, ma la palla termina di poco fuori. Lo stesso Lolito al 31′ non riesce a tirare da cross dalla destra, forse disturbato dal difensore.
Al 34′  gran gol della Spagna con Morata di testa, cross dalla sinistra di Nolito e l’ariete la mette nel sacco alla destra di Babacan. Dopo due minuti (al 37′) regalo della Turchia, un difensore di testa serve Nolito che di destra la mette in rete alla destra del povero portiere turco. Due a zero per la Spagna e il primo tempo si conclude con il dominio quasi totale della selezione di Del Bosque.
Inizia il secondo tempo, la Turchia cambia, entra Nuri Şahin ed esce Hakan Çalhanoğlu ma al 48′ è subito TERZO GOL della Spagna sempre con Morata. Iniesta trova Jordi Alba alle spalle della difesa turca che serve Morata per la semplice conclusione a rete.
Grandi giocate della Spagna, sempre dominante sotto l’aspetto del possesso palla. Al 60′ altra imbucata in area per Silva, stop a rientrare, ma palla fuori. Ancora cambi al 61′ per la Turchia Olcay Şahan entra al posto di Oğuzhan Özyakup, mentre per la Spagna Bruno Soriano entra al posto di Silva.
La Spagna continua a essere perfetta, con il suo gioco che riesce ad addormentare per poi attaccare e pungere l’avversario. Altri cambi, al 70′ per la Turchia Yunus Mallı entra al posto di Selçuk İnan, mentre per la Spagna entra Koke ed esce Fàbregas. Partita ormai terminata, solo i tifosi della Turchia cercano di divertirsi sugli spalti. Gli ultimi 15′ trascorrono senza grandi azioni, da segnalare solo una bellissima combinazione all’87’ della Turchia quando  Burak Yılmaz prolunga la palla per Olcay Şahan, che si fà però rimontare da Azpilicueta in area di rigore e non riesce a concludere con forza e segnare il gol della bandiera.
La Spagna accede agli ottavi vincendo 3 a 0 (prima squadra a segnare tre gol) dominando la gara fin dai primi minuti.
Migliori in campo: Morata, Iniesta, Silva.

 

FORMAZIONI:

SPAGNA (4-3-3): 13 De Gea;16 Juanfran, 15 Ramos, 3 Piqué, 18 Jordi Alba; 5 Busquets, 10 Fàbregas, 6 Iniesta; 21 D. Silva, 7 Morata, 22 Nolito. All. Del Bosque.

TURCHIA (4-2-3-1): 1 Babacan; 7 Gonul, 15 Topal, 3 Balta, 18 Erkin; 16 Tufan, 8 Inan; 14 Ozyakup, 6 Calhanoglu, 10 Arda Turan; 17 Yilmaz. All. Terim.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Antonio Toscano

Geologo libero professionista dal 1999. Dopo aver maturato esperienze come geologo di cantiere presso diverse imprese e aver svolto attività di imprenditore, svolge adesso la sua professione di consulente geologo per enti pubblici e privati. Il suo campo specialistico sono le consulenze geotecniche e le pianificazioni urbanistiche. Dal 2015 è giornalista pubblicista e dal 2016 è editore e Direttore Responsabile della Testata Giornalistica online conosceregeologia.it.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania