Quantcast
Banner Gori
Ibrahimovic
Ibrahimovic
Cronaca Sportiva

COMMUNITY SHIELD – Ibrahimovic regala a Mou la vittoria; per Ranieri solo applausi

Mentre fuori dal campo il Manchester United di Josè Mourinho annuncia il ritorno, pagato a prezzo carissimo del figliol prodigo Pogba, i Diavoli Rossi sul terreno di gioco sono impegnati nel match di Community Shield contro il Leicester Campione di Inghilterra di Claudio Ranieri.
Sfida interessantissima tra la squadra che ha vinto il campionato e la vincitrice dell’ultima F.A. Cup, ma anche tra i due ex nemici ma ora non certo amici, Ranieri e Mourinho. Il tecnico portoghese che lo scorso anno fu esonerato dal Chelsea proprio in seguito alla sconfitta rimediata in casa del Leicester di Ranieri, ha la possibilità di vendicarsi. Dal canto suo, Ranieri, può far vivere un nuovo sogno ai propri tifosi dopo la vittoria della scorsa Premier League.

LEICESTER (4-4-2): Schmeichel; Simpson (dal 17′ s.t. Hernandez), Morgan, Huth, Fuchs (dal 35′ s.t. Schlupp); Mahrez, Drinkwater, King (dal 17′ s.t. Mendy), Albrighton (dal 1′ s.t. Gray); Okazaki (dal 1′ s.t. Musa), Vardy; All: Ranieri.
MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Bailly, Blind, Shaw (dal 25′ s.t. Rojo); Fellaini, Carrick; Lingard, Rooney (dal 43′ s.t. Scheiderlin), Martial (dal 25′ s.t. Rushford); Ibrahimovic; All: Mourinho.

Il primo tempo è molto tattico e vede le squadre studiarsi più che cercare il vantaggio. La prima occasione è per gli uomini di Ranieri; è Okazaki a colpire la traversa di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La grande occasione per il Leicester sveglia tutti gli uomini in campo ed il match entra nel vivo. Il vantaggio, solo sfiorato dal Leicester, lo trovano invece i Diavoli Rossi alla mezz’ora. Lo slalom di Lingard è inarrestabile; il centrocampista si libera di quattro avversari prima di arrivare in area di rigore e superare Schmeichel in uscita. E’ il classico gol dell’ex; Lingard infatti aveva indossato la casacca del Leicester nella stagione 2012-13, quando i Blu erano “solo” una squadra di seconda serie inglese e nessuno sarebbe stato in grado di pronosticare di lì a poco la clamorosa vittoria in Premier.

La ripresa è decisamente più spettacolare. Gli uomini di Ranieri accelerano per arrivare al pareggio e hanno varie occasioni. Serve però la complicità di Fellaini per arrivare alla rete dell’1 – 1. Il retropassaggio del centrocampista belga è del tutto sbagliato e diventa un assist perfetto per Vardy. La punta di Ranieri si invola verso la porta, salta De Gea ed insacca a porta vuota. La favola del Leicester sembra ricominciare dove era terminata pochi mesi fa.

Il pareggio scuote lo United che va vicinissimo al nuovo vantaggio con Ibrahimovic ma il piatto ravvicinato dello svedese è murato sulla linea di porta da Drinkwater. E’ però il Leicester che ha la clamorosa palla del vantaggio. Sulla rimessa lunga di Hernandez, Musa da pochi passi manda alto di testa.

Il calcio ha le sue regole e da sempre punisce che sbaglia troppo. Sul capovolgimento di fronte Valencia mette il turbo e va al cross dalla destra; lo stacco di testa di Ibrahimovic è perentorio tanto da travolgere Morgan. La palla impattata dallo svedese tocca il pallo e finisce in porta; è la rete che regala la vittoria a Mourinho a sette minuti dal termine.

L’assalto finale del Leicester produce poco, il Manchester United vince la Community Shield, per Ranieri ed il suo Leicester ci sono solo i meritatissimi applausi.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più