Quantcast
Banner Gori
Le-pagelle-di-Claudio-Savino-Inter
Calcio Cronaca Sportiva

Sassuolo – Inter 0-3, le pagelle: Lautaro e Sanchez i migliori in campo

 

Chi sono i migliori e i peggiori della sfida del Mapei? Lautaro e Sanchez giocano alla grande; Gagliardini torna al gol; nel Sassuolo deludono quasi tutti. L’Inter aggancia il Sassuolo in classifica a 18 punti.

Sassuolo

Consigli 5,5: poteva qualcosa in più nei primi due gol dell’Inter. Incolpevole sul gol di Gagliardini
Toljan 5,5: un buon tiro nel primo tempo, anche se centrale, dopo una buona azione del Sassuolo. Nel secondo tempo non riesce a imbucare un Perisic in costante ripiegamento.
Chiriches 4: i 42′ minuti più disastrosi della sua carriera: prima l’errore sul gol di Sanchez, poi lo sfortunato autogol e, infine, l’infortunio prima della ripresa. (dal 42′ Marlon 5,5: non sempre s’intende sulle uscite di Consigli, ma fa meglio di chi ha sostituito.)
Ferrari 5,5: anche lui non riesce a frenare Lautaro sul gol di Sanchez. Sempre in difficoltà contro i due attaccanti nerazzurri.
Rogerio 5: subisce le incursioni di Darmian per tutta la partita; non accorcia sul gol di Gagliardini.
Lopez 5: nel primo tempo gioca bene con il compagno di reparto, ma nel secondo tempo il centrocampo si sfalda e i nerazzurri hanno vita facile.
(dal 75′ Schiappacasse SV)
Locatelli 6: uno dei pochi sufficienti tra i nero-verdi. Bravo a gestire il possesso nel primo tempo, aprendo gli spazi alle occasioni della sua squadra. Cala nella ripresa.
Berardi 6: riesce a tenere in apprensione la difesa meneghina, ma non riesce a sfondare. Nel secondo tempo Bastoni prende le misure e lo contiene.
Djuricic 6: il più pericoloso del Sassuolo. Nel primo tempo il suo tiro da fuori si stampa sul palo con Handanovic immobile.
Boga 5: prestazione deludente dell’esterno ivoriano. Riesce, con qualche dribbling, ad aprirsi degli spazi, ma il suo lavoro è inconcludente e viene contenuto bene da Skriniar.
Raspadori 5,5: non riesce a trovare gli spazi nella difesa nerazzurra e non ha occasioni ghiotte.(dal 75′ Traore SV)
all.De Zerbi 5: la prestazione non è all’altezza delle altre in campionato. L’assenza di Caputo pesa in fondo sul reparto offensivo, che non riesce mai ad impensierire la porta difesa da Handanovic.

Inter

Handanovic 6: nel primo tempo resta immobile sul palo preso da Djuricic e respinge il tiro di Toljan. Per il resto della partita non deve sporcarsi i guantoni.
Skriniar 6,5: torna ai livelli della scorsa stagione, contenendo benissimo un ostico Boga. E’ bravo a far ripartire i suoi dalla difesa.
De Vrij 6,5: Raspadori non è un problema e lui lo frena in ogni occasione con la sua solita eleganza.
Bastoni 7: prestazione top per il centrale italiano. Blocca le ripartenze di Berardi e, quando serve, sale a dare una mano al centrocampo.
Darmian 7: quando gioca lui, l’Inter gioca bene. Bene in fase difensiva, decisivo in fase offensiva, con l’assist per Gagliardini sul gol del 3-0. (dal 91′ Hakimi SV)
Vidal 7: rimedia alla pessima partita di mercoledì con una prestazione da gladiatore. Sempre presente su ogni pallone, con foga, ma non cattiveria, come gli chiede Conte.
Gagliardini 7: anche lui torna ad una prestazione più che sufficiente. In questo caso segna anche un grandissimo gol di mezzo esterno.
Perisic 6,5: è il “tuttofare” di Conte; prima esterno a sinistra, poi seconda punta. Nel complesso una prestazione positiva, soprattutto in fase difensiva. (dall’85’ Eriksen SV)
Barella 6: questa volta non è il migliore dei suoi, forse per via della stanchezza accumulata nelle ultime uscite. (dall’85’ Sensi SV)
Sanchez 7,5:Man of the match. Va subito in gol, con una geniale finta a mandare in confusione Consigli. La sua volée nel secondo tempo è fantastica, ma imprecisa. (dal 79′ Lukaku SV)
Lautaro 7: aggressivo in ogni pressing su tutti i primi portatori di palla. Il suo movimento in occasione del primo gol è geniale, così come l’assist. Cala nella ripresa per via della stanchezza. (dal 79′ Sanchez SV )
all.Conte 7: questa è l’Inter che eravamo abituati a vedere lo scorso anno. Compattezza difensiva, elasticità a centrocampo e cinismo in attacco le armi di questa squadra contro il Sassuolo.

 

 

A cura di Claudio Savino

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Claudio Savino

Claudio Savino

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più