Quantcast
Banner Gori
Le-pagelle-di-Claudio-Savino-Inter
Calcio Cronaca Sportiva

Inter – Torino, le pagelle: Lukaku strepitoso, il Toro domina i primi 60 minuti

 

Accade tutto dopo i 45′: prima Zaza nel recupero del primo tempo, poi Ansaldi su rigore dopo un’ora di gioco. Poi l’Inter si sveglia e la ribalta, grazie a Sanchez, Lautaro e uno strepitoso Lukaku.

Inter

Handanovic 6,5: è incolpevole sui due gol subiti, ma è bravo nel primo tempo a respingere i numerosi attacchi del Torino.
D’Ambrosio 5,5: pomeriggio difficile per il centrale italiano, complice un ostico Verdi. Esce dopo un’ora di gioco. (dal 64′ Skriniar 6: entra insieme a Lautaro e i nerazzurri iniziano ad andare a mille all’ora. Chiude bene Zaza, ma, al suo ingresso, il Torino ormai è in bambola dell’Inter.)
Ranocchia 5,5: torna titolare per far rifiatare De Vrij, ma è in balìa di Zaza e non riesce a impostare il primo possesso palla nerazzurro. (dal 74′ De Vrij 6: entra per aiutare la difesa e impostare il gioco)
Bastoni 6: anche lui in difficoltà nella prima ora di gioco, poi s’impone e avanza a più riprese, dando una mano alla rimonta.
Hakimi 6: partita dai due volti per il marocchino: nel primo tempo commette un errore clamoroso e quasi manda in porta Ansaldi; nel secondo tempo, invece, è una spina nel fianco nel forcing finale.
Gagliardini 5: prestazione deludente dell’interista, che non garantisce la giusta leadership nel possesso nerazzurro. Esce al posto di Lautaro e la partita cambia. (dal 64′ Lautaro 7: dà l’aggressività giusta all’Inter per dare uno schiaffo al match. S’inserisce sul tabellino dei marcatori, siglando il 4-2 finale).
Vidal 6,5: prestazione da gladiatore del cileno, che quando l’Inter si sveglia, lui alza l’intensità. E’ protagonista nel recuperare il pallone in occasione dei primi due gol nerazzurri.
Young 5,5: non la migliore delle prestazioni ed è il responsabile del rigore su Singo, per il gol di Ansaldi del momentaneo 0-2 granata.(dal 74′ Perisic 6: contribuisce alla vittoria nerazzurra)
Barella 6,5: anche lui alza di ritmo nella seconda parte della gara. Aggredisce tutti a centrocampo e s’inserisce, pur non riuscendo a trovare gli spunti giusti.
Lukaku 7,5: prestazione monstre del belga, sempre più leader della squadra. Colpisce la traversa in occasione del gol di Sanchez, poi la sua doppietta personale completa la rimonta. Infine, a coronare la sua performance, l’assist a Lautaro per il gol del definitivo 4-2.
Sanchez 6,5: nel primo tempo sbaglia l’irreparabile, consegnando palla al Torino, in occasione del gol di Zaza. Nel secondo tempo, però, brilla anche lui, con il gol dell’1-2 e l’assist a Lukaku per il 2-2. (dall’85’ Nainggolan SV)
all.Conte 6: nell’intervista post-partita afferma che la sua Inter non è ancora una grande squadra perché non è riuscita a imporsi nei primmi sessanta minuti. Forse ha ragione, ma urge una svolta perché fino a Natale ci sarà un mese di fuoco.

Torino

Sirigu 5,5: non ha grandi colpe sui gol subiti, ma subisce comunque quattro reti.
Bremer 6: gioca un’ottima partita per sessanta minuti, poi cala moltissimo sotto i colpi degli avversari.
N’Koulou 5,5: torna titolare ed è molto bravo in anticipo in almeno due occasioni, ma anche lui cala nella ripresa. E’ protagonista in negativo causando il rigore del 3-2 per l’Inter.
Lyanco 6: molto bravo nel primo tempo ad anticipare Lautaro; nel secondo tempo la sua prestazione scende vistosamente.
Singo 7: il migliore della sua squadra insieme a Zaza. Forza, velocità e grinta le chiavi della sua prestazione: corre e combatte su tutti i palloni, mettendo in difficoltà sia Young, sia Perisic.
Meitè 6,5: primo tempo molto buono, con un grande assist per Zaza, in occasione del gol dello 0-1.
Rincon 6: è colpevole nel perdere il pallone nell’azione che porta al gol di Sanchez. (dall’85’ Edera SV)
Linetty 5,5: vaga per il centrocampo senza mai essere incisivo e non riesce mai a trovare il guizzo giusto.
Ansaldi 6,5: si rende pericoloso nel primo tempo, ma Handanovic gli chiude la porta. Nel secondo tempo sigla su rigore il gol del doppio vantaggio granata. Non esulta per rispetto della sua ex squadra.
Verdi 6,5: vivace e di grande qualità la sua partita. Dai suoi piedi nascono gli spunti più importanti, ma è costretto a lasciare il campo a pochi minuti dall’intervallo. (dal 42′ Bonazzoli 6: entra ed è subito importante nell’azione del gol di Zaza. Per il resto della partita, però, non si fa vedere molto).
Zaza 7: il migliore della sua squadra; entra in tutte le occasioni importanti e a fine primo tempo trova il vantaggio con un gran mancino all’angolo basso. Dopo il secondo gol, sparisce al cospetto dei nerazzurri.
all.Conti 6,5: il Torino, in pieno clima Covid-19 per le positività emerse alla vigilia della partita, gioca probabilmente una delle migliori partite da inizio campionato. Merito è anche di Conti, bravo a modificare il modulo e la prestazione ne risente in positivo.

A cura di Claudio Savino

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Claudio Savino

Claudio Savino

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più