Quantcast

Banner Gori
Week end amaro per le squadre isolane,solo la Rinascita Ischia vince
Calcio - Eccellenza campana

Week end amaro per le squadre isolane,solo la Rinascita Ischia vince

A cura di Simone Vicidomini

E’ stato un week end amaro per le squadre isolane,impegnate nei vari campionati tra Eccellenza,Promozione e Prima Categoria. Su sei partite disputate sono arrivate cinque sconfitte,con una solo vittoria:quella della Rinascita Ischia Isolaverde. Oltre al danno anche la beffa,perchè soltanto i gialloblu sono riusciti ad andare in rete ben tre volte,vincendo in trasferta sul campo dell’Interpianurese,grazie a nuovi innesti arrivati nel mercato di riparazione. La situazione più critica però è quella che troviamo in Eccellenza nel girone A, il Barano insieme al Real Forio sono appaiate entrambe in una posizione di classifica deficitaria. Scendendo in Promozione troviamo il Procida che dopo le due vittorie consecutive arrivate in pieno recupero,spreca il suo secondo match ball casalingo contro il San Giuseppe,restando lontano dalla classifica delle posizioni per i play off. Il Mondo Sport invece,rimane ancora a zero punti dopo 13^ giornate disputate,purtroppo i termali non meritano affatto di restare a zero punti per le prestazioni offerte fin’ora in campo,ma forse manca qualche tassello per cercare di portare a casa un risultato positivo. Chiudendo il quadro dei campionati,in Prima Categoria continua a volare la Rinascita Ischia Isolaverde che dopo un avvio di stagione turbolente,con l’arrivo in panchina di Isidoro Di Meglio,sembra che abbia trovato la giusta quadratura di gioco. I gialloblu sono alla terza vittoria consecutiva. Il Lacco Ameno invece sta tentando il tutto per tutto per poter conquistare una salvezza tranquilla. Tutte e sei le squadre isolane,impegnate nei rispettivi campionati quasi certamente dovranno passare attraverso il mercato di riparazione di questo mese, per rinforzarsi e raggiungere gli obiettivi prefissati. Andiamo ad analizzare nel dettaglio le squadre isolane.

In Eccellenza,Il Barano ormai non vince da sette partite,l’ultima vittoria risale in casa contro il Monte di Procida,arrivata in dieci uomini,con una magia di Kikko Arcamone. Come vi stiamo raccontando da diverse settimana,la squadra bianconera necessita di essere rinforzata. Ma il problema è che il budget economico è davvero limitato,e trovare calciatori disposti a trasferirsi qui sull’isola non è facile,bisognerà tentare qualche buona occasione nel mercato di riparazione. E pure in casa Barano in casa sono già passati alcuni calciatori che poi sono andati via: l’esterno Gabriele Festa il quale ha lasciato la compagine per trasferirsi a Miami per giocare lì. In prova sono arrivati anche Emanuele Aprile e Michele Longo,con quest’ultimo che ha già lasciato il gruppo alle “chianole”. L’unico arrivato fin’ora è Alberto Cirelli,che però sembra non essere l’attaccante che cercava mister Billone Monti. La ricerca del centrocampista continua,con la speranza che all’ultimo non vedremo una fotocopia stile Lubrano,arrivato lo scorso anno che non riuscì a risolvere il problema del terzino,facendo anche peggio. Un budget limitato con poche soluzioni e una situazione di classifica abbastanza precaria.

In casa Forio invece,la situazione non è delle migliori. La dirigenza è alla ricerca di un difensore centrale,forse anche due,dopo la pesante squalifica inflitta a Di Dato per sei giornate. E pure in estate la società ha preteso l’arrivo di Di Dato,che fin’ora ha collezionato soltanto espulsioni ed ammonizioni. Con l’arrivo in panchina di Mister Impagliazzo,è stato gettato nella mischia anche Giovanni Calise,che era stato messo fuori dal progetto tecnico di Flavio Leo. A proposito di progetto…ma in casa Forio non si dovevano gettare le basi per un progetto giovane a lungo termine? Com’è andata a finire? Semplice, un progetto tanto acclamato e voluto,si è arenato dopo nemmeno quattro mesi,e come una bella nave salpata da un porto importante che però al primo iceberg è affondata.  Da quando è arrivato in panchina Taratà,ha dichiarato più volte che questa squadra va rinforzata in determinati reparti. E pure il tecnico isolano,in grosso modo ha per la maggior parte la stessa squadra dello scorso anno,fatta eccezione per De Felice,Mora e Vitagliano. A questa squadra manca forse un così detto direttore sportivo,capace di adoperare con i giovani con un budget ridotto davvero all’osso. Nell’ultima partita casalinga contro il Volla,persa per 2-0,mister Impagliazzo ha dichiarato che ha messo gli occhi su due difensori che possano fare a caso della squadra. Nei prossimi giorni potrebbero esserci degli sviluppi. Il tempo stringe,con una salvezza da raggiungere,e con i se e con i ma non si va da nessuna parte .

In Promozione, il Procida dopo il passo falso con la Puteolona, spreca il secondo match ball casalingo,perdendo allo “Spintetti” contro il San Giuseppe. Un solo punto nelle ultime due gare,tra l’altro entrambe giocate in casa. I biancorossi rimangono lontano,dalle posizioni per i play off. La società al quanto pare,non interverrà sul mercato anche se attualmente la rosa a disposizione ha tutte le carte in regola per poter raggiungere i play off. Di certo manca un vero attaccante,un giocatore capace di finalizzare al meglio le occasioni da gol create. L’obiettivo ad inizio stagione del presidente Luigi Muro,è sempre stato quello di raggiungere una salvezza tranquilla e non per questo il duo Iovine-Lubrano sta lavorando al meglio per conquistarlo.

C’è anche il Mondo Sport che però dopo 13^giornate è fermo ancora a 0 punti in classifica. La squadra termale,di certo non gode di un’ottimo momento sopratutto a livello economico e quasi certamente il presidente Gerardo Mattera,dovrà attendere la chiusura del mercato di riparazione per poter cercare qualche rinforzo,con la speranza che da qui fino alla fine della stagione,i termali riusciranno a portare a casa un risultato positivo.

L’unica squadra isolana,al momento gioire è la Rinascita Ischia Isolaverde nel campionato di Prima Categoria. La compagine gialloblu,guidata da Isidoro Di Meglio,sembra finalmente aver trovato la giusta quadratura di gioco. Gli isolani forti del successo in trasferta sul campo dell’Interpianurese,volano in classifica con la terza vittoria consecutiva,grazie anche agli innesti di Matarese (doppietta all’esordio), Varchetta e Paradiso. Una squadra che vola nei piani alti della classifica con l’obiettivo di raggiungere i play off,dopo un avvio  di stagione travagliato,con la guida tecnica di un tecnico poco esperto come Fontanella. Ma con l’arrivo in corsa di Isidoro in panchina le sorti gialloblu sono cambiate decisamente,e si corre spedito verso l’obiettivo prefissato.Domenica al “Mazzella” arriverà la capolista Plajanum Chiaiano,e sarà un’altro banco di prova importante per la Rinascita Ischia Isolverde.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più