Quantcast

Banner Gori
Ischia, brusca frenata ! I gialloblu impattano sugli scudi degli spartani
Calcio - Eccellenza campana

Ischia, brusca frenata ! I gialloblu impattano sugli scudi degli spartani

PROMOZIONE-MAUED SPORT-ISCHIA 0-0: I gialloblu strappano un punto prezioso un campo molto ostico ma rallentano la corsa verso il primato

Una partita molto soporifera tra Maued Sport ed Ischia. Un punto d’oro per gli spartani ma tanto amaro in bocca per Del Deo & Co. I complimenti vanno fatti a mister Illiano per aver saputo imbrigliare i gialloblu per l’intero arco della gara.

Simone Vicidomini– L’Ischia torna da Barra con la metà della posta in palio. I gialloblu impattano sugli scudi degli spartani della Maued. Una partita che ha regalato davvero poche occasioni da gol,dove per lunghi tratti della gara è stato molto soporifera. Sicuramente il terreno di gioco del campo di Barra “Di Vittorio” ha messo in netta difficoltà la squadra di Ciro Bilardi a costruire chiare azioni da gol. Tutto sommato per quello che si è visto in campo,il pareggio è risultato più giusto,anche se entrambe le formazioni hanno provato a vincere la partita fino alla fine. Una mole di gioco senza idee da parte dei gialloblu,spesso troppo leziosi durante l’arco della gara con errori anche abbastanza individuali. Un pareggio che sicuramente va stretto alla Maued ma scontenta gli isolani,perché si vedono così rallentare la corsa verso la scalata della classifica. Tra le file dei gialloblu,c’è da dire che oggi era assente ancora una volta Rubino. L’assenza dell’ex Puteolana ha pesato anche abbastanza (giocatore in grado di spostare gli equilibri in fase offensiva) il suo vice ovvero il giovane Invernini si è sacrificato tanto in entrambe le fase di gioco cercando di fare anche il così detto gioco sporco,ma spesso è stato chiuso dai due centrali spartani. Un’Ischia che era partita davvero forte che lasciato di intendere e di volere con la forza una vittoria che alla fine non ha avuto il suo risultato. L’occasione per sbloccare la gara è arrivata dopo un giro di lancette,con un corner battuto da Chiaiese con Ferrari che di testa ha colpito la traversa. I gialloblu hanno così provato a sorprendere in più di una circostanza la difesa spartana con dei lanci lunghi partiti dai piedi di Vitagliano (uomo d’ordine) spesso a cercare gli esterni offensivi. Sicuramente forse oggi è mancato anche quello il gioco proprio sulle fasce,ma anche gli stessi uomini con un Gigio Trani che è apparso abbastanza nervoso per poi essere sostituito da Bilardi ad inizio ripresa da Fondicelli. La ripresa ha regalato davvero il nulla, se non qualche occasione velleitaria ma senza creare grossi grattacapi. Una delle tante note negative certamente è stato il nervosismo che si è prolungato a lunghi tratti nella seconda parte di gara,certo qualche intimidazione non è mancata verso qualche giovane calciatore gialloblu. Un pareggio che vede sorride alla Maued di mister Illiano ma che quasi certamente lascia l’amaro in bocca a Del Deo e Co. Nel prossimo turno l’Ischia ospiterà la Torrese al “Mazzella” dove non si potrà più fallire,visto e considerando che poi ci saranno due trasferte molto insidiose Poggiomarino e Ponticelli. Il futuro del prosieguo del campionato passa attraverso queste tre partite se si vuole tentare di scalare ulteriori posizioni in classifica. Prima ci si sperava di arrivare a qualcosa di importante,ora è d’obbligo provarci e crederci.

 

LE FORMAZIONI – L’Ischia ha dovuto a rinunciare ancora a Rubino fermo ai box e Conte assente.Ciro Bilardi ha mandato i suoi in campo con un 4-3-3 che ha visto fra i pali di Mennella, la linea difensiva formata da Calise, Monti, De Del ed Accurso, con Ferrari, Vitagliano ed Esposito a centrocampo in avanti Chiaiese e Trani esterni con Invernini punta centrale.

Sul versante opposto mister Illiano ha mandato in campo i suoi con un 4-4-2 che ha visto fra i pali D’Auria, linea difensiva composta da Esposito,Caccavale,Lastra e Coppola, con Toscanesi,Landieri,Gelotto (ultimo arrivato in casa Maued) e Sannino a centrocampo, in avanti tandem d’attacco formato da Campese e Nebboso.

LA PARTITA– L’Ischia parte subito forte. Dopo un giro di lancette al primo calcio d’angolo del match,battuto da Chiaiese,Ferrari stacca di testa ma colpisce in pieno la traversa con la sfera che termina fuori. Al 10’ i gialloblu ci provano a mettere in difficoltà la retroguardia spartana provando con dei lanci lunghi per sfruttare la velocità di Trani sulla fascia,ma il piccolo folletto gialloblu viene più volte raddoppiato annullando qualsiasi iniziativa. Al 20’ buona manovra di gioco,Vitagliano lancia Chiaiese che si defila sulla sinistra,il suo cross viene smorzato con il pallone che arriva sui piedi di Inverini che prova a sorprendere di tacco D’Auria,ma l’estremo difensore blocca senza alcun problema. Al 29’ si fa vedere in avanti il Maued: Nebboso sale in cattedra con un azione personale,dribla la retroguardia gialloblu e si defila sulla sinistra e tenta la conclusione che però termina abbondantemente alta dalla porta isolana. Dopo la mezz’ora di gioco,non accade il nulla,ma solo nervosismo in campo tra le due squadre con qualche scaramuccia di troppo che tenta a placarsi,con una manovra di gioco davvero spezzettata. Si va al riposo sul risultato di 0-0 dopo un minuto di recupero.

TANTA NOIA E ZERO GIOCO– La ripresa si apre subito con un cambio tra le file dell’Ischia,esce un nervoso Gigio Trani al suo posto Fondicelli. E’ solo l’inizio che apre così la giostra dei cambi,anche perché dopo poco esce anche Chiaiese ed entra Iacono per cercare di dare ulteriormente spinta a centrocampo. La partita non cambia,anzi continua sulla base di come si era conclusa la prima frazione di gioco: tanta confusione con errori in fase di impostazione per entrambe le squadre. Ci prova la Maued con un tiro di Campense da calcio piazzato con Mennella che smanaccia in calcio d’angolo. Al 64’ episodio clou del match: gli spartani recriminano un calcio di rigore per un fallo di mano di Monti,ma il direttore di gara Guarino lascia proseguire. Al 67’ cross dalla destra di Iacono che trova Inverini in area che tenta la girata al volo ma il suo è un tiro telefonato per D’Auria. Al 75’ Gelotto lancia nello spazio Landieri che prova a impensierire Mennella con una conclusione dai 20 metri, con il portiere isolano che controlla che il pallone termini fuori. Sul finire di gara solo girandola di cambi tra le due squadre: per la Maued entrano Lucarelli,Cuomo e Guarnieri al posto di Nebboso,Campese (migliore tra i suoi) e Coppola. Per l’Ischia entra Abbandonato e Sirabella al posto di Invernini e Ferrari. I cambi fatti da mister Ciro Bilardi non hanno portato l’esito sperato,anche perché forse si è tolto dal campo un giocatore come Chiaiese e poi nel momento che entrato il giovane Abbandonato i gialloblu sono rimasti privi di un attaccante che potesse far salire la squadra. Non accade più e dopo cinque minuti di recupero termina la partita sul risultato di 0-0. Per la Maued è un punto prezioso anche perché dopo aver fermato il Poggiomarino sull’1-1 ferma anche la corsa dell’Ischia.

MAUED SPORT       0
ISCHIA                     0

MAUED SPORT : D’Auria,Coppola ( 92’ Guarnieri), Esposito,Landieri,Caccavale,Lastra,Toscanesi,Gelotto,Sannino,Nebboso (85’ Lucarelli) Campese (92’ Cuomo) A disposizione: Saltalamacchia,Parisi,Rotondo,Marino C,Marino E. All.: Illiano

ISCHIA: Mennella, Calise,Accurso,Monti,Del Deo,Vitagliano,Trani( 46’ Fondicelli),Ferrari (92’ Sirabella) Invernini (89’ Abbandonato) Chiaiese (57’ Iacono) Esposito. A disposizione: Tufano,De Simone,Liccardi,Sorrentino,Di Sapia. All. Bilardi

ARBITRO: Giorgio Guarino della sez. di Avellino (Ass.: Francesco Bernardini e Andrea Minopoli di Napoli)

Reti: nessuna

Ammoniti: Campese,Esposito ( M) Trani,Calise,Invernini,Esposito ( I)

Recupero: 1’ p.t- 5’ s.t.

Spettatori: 30 circa

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più