Quantcast

Banner Gori
Barano-Mister Monti:" Cosa temo del Giugliano? Il loro pubblico...
Calcio - Eccellenza campana

Barano-Mister Monti:” Cosa temo del Giugliano? Il loro pubblico…

A cura di Simone Vicidomini

Il Barano domani pomeriggio scenderà in campo alle ore 14:30 allo stadio “Don Luigi Di Iorio” dove ospiterà il Giugliano,gara valida per la 14^ giornata del campionato di Eccellenza girone A. Gli aquilotti sono reduci dalla sconfitta in trasferta contro il San Giorgio per 1-0. La vittoria ai bianconeri manca ormai da sette partite,l’ultima risale con il Monte Di Procida in casa,con una magia messo a segno da Kikko Arcamone. La formazione bianconera dovrà cercare di portare a casa punti importanti,sopratutto in virtù delle dirette concorrenti alla salvezza che si stanno allontanando troppo,con il divario dei punti, che potrebbe portare conseguenze ancora più negative del momento. Mister Billone Monti nel pomeriggio di domani si troverà ad affrontare, un Giugliano completamente rivoluzionato,in virtù del mercato di riparazione in corso. La squadra napoletana,guidata dell’ex Ischia Bruno Mandragora,ha cambiato bene otto giocatori su undici titolari. Il presidente Sestile insieme al direttore Crisano hanno ufficializzato in settimana l’arrivo di calciatori esperti per questa categoria: il centrocampista Vitagliano ex San Giorgio,il difensore Vincenzo Cuomo ex Real Albanova, l’ex difensore dell’Ebolitana Scognamiglio,inoltre anche Pianese,Castaldi e Damiano. Ad aggiungersi alla lista ci sono anche tre ex calciatori della Sessana: l’esterno Bacio Terracino,Barone Lumaga e l’attacante Grezio.  I Tigrotti completamente rivoluzionati dal mercato andranno in cerca di una vittoria che manca ormai dal 24 settembre. La partita di domani è una sorta di spareggio salvezza visto che le compagini sono divise da un solo punto in classifica,ma con i nuovi innesti le ambizioni del Giugliano sono cambiate totalmente. L’obiettivo è quello di raggiungere i play-off. Alla vigilia della gara,abbiamo intervistato il tecnico dei bianconeri Billone Monti, il quale ci ha fatto un quadro generale sulla gara che andrà a giocare la sua squadra contro i tigrotti guidati da Mister Mandragora.

Mister Billone Monti,siamo alla vigilia della partita contro il Giugliano. Una squadra che in questa settimana ha effettuato una vera rivoluzione,com’era previsto da un pò,cambiando otto giocatori di esperienza e qualità sui rispettivi undici titolari. E’ possibile che il Barano domani,si possa insinuare in qualche piccolo problema di amalgama che possa avere il Giugliano,dopo tutti questi arrivi,anche perchè non possono essere ancora una formazione completa dal punto di vista tattico ?

“Il Barano nonostante questo e i problemi di rosa che ha,comunque disputa delle buona partite,crea qualcosa e non subisce gran che. Alla fine però spesso ti succede che ne perdi uno,due e tre e siamo qui a dire sempre le stesse cose. Io sono del parere che,fa piacere vedere che la squadra nonostante alcuni problemi,si esprime in un certo modo,sopratutto a livello tattico,compattezza e ordine. Però sono a conoscenza,che questa squadra ha bisogno di alcuni elementi con alcune caratteristiche per farsi il modo di conquistare la salvezza. Ti può capitare di perdere le partite una,due ma se ti succedono spesso per alcuni errori vuol dire che manca qualcosa a questa squadra,perchè hai dei limiti. I ragazzi cercano di limitare questi problemi,con l’impegno,l’abnegazione e l’organizzazione. Purtroppo però becchiamo questo gol che poi ci condanna in un certo senso,come è successo contro la Frattese per i pareggio e come è successo domenica contro il San Giorgio. Per quanto riguarda la partita di domani noi facciamo sempre le stesse cose,ogni settimana con la stessa tranquillità nel cercare di andare ad affrontare la gara con la coscienza apposta,con in ragazzi che non devono avere nessuna preoccupazione e con la consapevolezza che hanno fatto tutto il possibile per aver preparato al meglio questa gara,come anche le altre. Io sono un pò preoccupato per la situazione di classifica. Perchè ora so benissimo dove tutte le squadre per i rispettivi obiettivi si rinforzano,cambiano qualche pedine,cercando di colmare qualche lacuna. Purtroppo noi isolani,come anche il Real Forio troviamo sempre qualche difficoltà,perchè noi dobbiamo coniugare la disponibilità di chi può arrivare,con qualità e prezzo. Per noi diventa difficile,nonostante i contatti siano stati tanti. Qualcuno aveva anche trovato l’accordo come Ascione ex Pimonte che è andato a Casoria. Qualche altro dice che vuole aspettare ancora questa settimana perchè ha tre-quattro oppurtunità da valutare e quindi penso che alla fine se troveremo qualcosa la troveremo negli svincolati. Parliamo di tre-quattro calciatori che possano darci una mano”.

Domani c’è assolutamente bisogno di una vittoria contro il Giugliano,perchè un pareggio vista la classifica precaria serve davvero a poco…

“In una squadra come la nostra,non deve esistere di pensare che non si vince da sette partite. Noi non andiamo mai per giocare per il pareggio. Noi ci prepariamo ad una fase di possesso che è più difficile di quella di non possesso e quando perdiamo palla,cerchiamo di richiudere gli spazi per la fase di non possesso. Molto volte devi ripartire,e non ci riesci per caratteristiche,qualità,per velocità degli esterni o degli attaccanti e questo ti comporta da tante partite per le defezioni che abbiamo avuto non siamo riusciti a vincere. Questo non deve essere un dramma per noi,dobbiamo fare la partita in base alle nostre possibilità cercando di limitare i nostri difetti e sfruttando quelli dei nostri avversari,sperando che ne hanno dopo aver cambiato otto giocatori. Certamente se noi non riusciamo ad integrare la squadra con alcuni elementi questo sarà il nostro campionato”.

Cosa teme del Giugliano in particolare,dopo questo restyling alla rosa effettuato nel mercato di riparazione?

“Cosa temo…il pubblico dichiara Monti-perchè sono un pubblico molto caloroso e li conosco bene,perchè sono stato lì due anni da calciatore e poi ho allenato per un breve periodo. Io penso che abbiano fatto questa rivoluzione per colmare anche loro le lacune che avevano. Hanno preso dei calciatori di qualità di esperienza in questa categoria e sono sempre stati in squadre che lottavano per obiettivi importanti. Hanno tirato fuori i soldi ,andando a prendere calciatori che costano tanto”.

Che tipo di Barano dobbiamo aspettarci domani in campo,e sopratutto scenderà in campo gli stessi undici che hanno giocato a San Giorgio ?

“Non è questione di formazione. Domani vedremo se farà giocare le due punte insieme,perchè dobbiamo valutare alcune situazioni. Non sappiamo come giocherà il Giugliano dopo questi otto acquisti,con due punte o una,se scenderanno in campo tutti e otto. Mister però Mandragora non è un allenatore che gioca spregiudicato,anzi ha una lettura della partita molto accorta sopratutto in fase difensiva… Non sono tanto d’accordo con questa cosa commenta Monti- perchè dipende sempre quale squadra hai e che caratteristiche hanno i giocatori. Quando ho allenato altre squadre in passato,spesso avevo dei giocatori che eravamo costretti a fare noi la partita con l’avversario che si schierava nella metà campo. La bravura di un allenatore deve essere questa di adeguarsi ai calciatori che ha,l’avversario che di front,la classifica e tante altre cose. Un’allenatore non può dire io gioco in difesa o in attacco,deve sempre sapere fare entrambe le fasi.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più