Quantcast

Banner Gori
Barano-Real Forio 1-2 Il derby isolano se lo aggiudica il Forio allenato da Franco Impagliazzo
Calcio - Eccellenza campana

Rizzo illude il Barano,ma Conte e Castagna regalano la prima gioia al Forio

Barano-Real Forio ingresso in campo delle squadre

A cura di Simone Vicidomini

Il Real Forio batte in rimonta il Barano nel derby e ottiene la prima vittoria,i primi tre punti e abbandona anche l’ultima posizione in classifica. La formazione biancoverde vince per 2-1 in rimonta. Tutti e tre i gol sono arrivati nella seconda parte della gara. Una gara che non ha regalato grandi emozioni sopratutto sotto l’aspetto tecnico-tattico. I foriani arrivati all’appuntamento con un solo risultato: la voglia di vincere e portare a casa i primi tre punti. Nella prima frazione di gioco non c’è quasi nulla da registrare,priva anche di occasioni da gol. L’unica nota negativa è la sostituzione di Filosa a metà del primo tempo: il giovane classe 2000′ purtroppo sembra non aver un buon rapporto con Billone Monti,forse perchè non è pronto ancora per giocare in questa categoria ma così si rischia di bruciare prima del tempo, un giovane ragazzo che comunque cerca di dare sempre il massimo in campo e sostituirlo al 28′ del primo tempo è davvero un’azzardo. Nella ripresa il Barano manda in campo Di Costanzo al posto di Kikko Arcamone per dare maggiore peso ad un attacco che sembra essere in difficoltà. L’ingresso del difensore spostato in avanti al fianco di Rizzo produce i suoi frutti perchè da un corner battuto da Esposito gli aquilotti trovano il gol del vantaggio con Rizzo bravo ad anticipare la retroguardia foriana. I gol del vantaggio dei baranesi ha acceso nella testa della formazione biancoverde una reazione di orgoglio che quasi nessuno si aspettava. Proprio l’autore del gol Rizzo,perde un ingenuo pallone nella metà campo con Trofa che innesca una ripartenza fulminea che con un cross di sinistro trova Conte tutto solo in area che batte Martucci di testa. La formazione locale accusa il contraccolpo psicologico e bastano solo sette minuti ai foriani per ribaltare il risultato. Ancora un errore in fase di possesso con Chiariello che si fa rubare palla da Castagna che si invola in area salta due avversari e beffa Martucci sul primo palo per il gol vittoria. La cura di Taratà sembra portare i suoi frutti dopo appena due partite ha raccolto quattro punti contro Savoia e Barano.

LE FORMAZIONI – Billone Monti deve fare a meno di Angelo Arcamone (starà fuori tutta la stagione per la rottura del crociato anteriore) e Festa (che ha abbandonato la squadra per trasferirsi a Miami). Il tecnico baranese manda i suoi in campo con l’ormai solito 4-5-1 che vede Martucci fra i pali e la difesa formata da Errichiello, Chiariello, Monti ed Accurso. Il folto centro campo vede Arcamone G. G. ed Esposito insieme a Ferrari, con Di Massa e Filosa sulle fasce e Rizzo unica punta.

Sull’altro versante, Franco Impagliazzo non può disporre di Sannino (squalificato), Mancusi e Rubino (infortunati) ma recupera in extremis Cantelli, che va in panchina. I biancoverdi vanno in campo con un 4-3-2-1, che ha Mennella a difesa della porta, con la linea difensiva composta da Calise N., Di dato, Calise G. e Iacono F.. A centrocampo ci sono Trofa, Conte e Castagna, mentre larghi si muovono Aiello e Iacono C. con Savio punta centrale.

La sintesi. Il primo tiro verso una delle porte arriva al 3’: Castagna gira di destro un calcio d’angolo battuto da Conte, ma Martucci blocca facile. Il Real Forio è più intraprendente, forse più attivo nei primi minuti della contesa. Taratà inverte Iacono C ed Aiello, i suoi producono gioco ma nessun tiro verso la porta di Martucci che, intanto, sembra accusare un malanno muscolare all’inguine. Si deve attendere fino al 25’ per vedere un’altra conclusione: è Castagna a provarci da lontanissimo ma la palla viene deviata in calcio d’angolo. Partita non bellissima, tanti gli appoggi sbagliati su entrambi i versanti. Al minuto 28 il primo cambio: Monti toglie dal campo Filosa (che non sembrava aver demeritato più di altri) per inserire Capone. L’esterno, evidentemente contrariato per la sostituzione, non si ferma in panchina e raggiunge direttamente gli spogliatoi. Billone passa Di Massa a sinistra e mette il neo entrato a destra. Al 37’ è Trofa a provarci dal limite, ma il suo tiro è deviato da Monti e Martucci evita l’angolo. Finora, oltre al cambio piuttosto anticipato descritto in precedenza, da segnalare solo la collezione di corner fatta dal Real Forio, ben 6. Al 40’ ammonito Rizzo per un fallo su Di Dato, evidentemente molto accentuato dal difensore foriano. Il primo brivido in area foriana arriva al 43’, quando su un lungo lancio di Monti, Iacono F. – nel tentativo di anticipare un avversario – colpisce di testa e quasi sorprende Mennella che è costretto alla deviazione in angolo.

Rizzo illude il Barano, Conte e Castagna ribaltano tutto

La ripresa si apre con un altro cambio nelle fila del Barano: Billone toglie Kikko Arcamone ed inserisce Di Costanzo. Il neo entrato, come nell’ultima gara ad Afragola, va a posizionarsi in attacco al fianco di Rizzo, che nella prima frazione è apparso davvero troppo solo. Al 49’, capita sulla testa di Castagna la migliore occasione del match: Savio lavora un buon pallone sulla sinistra e crossa per il compagno che da sottomisura non riesce a battere Martucci, che para a terra. Al 56’ è il Barano ad andare vicinissimo al vantaggio: Errichiello serve Rizzo, che con una finta manda a vuoto Di Dato e si avvicina tantissimo alla porta, calcia ma Calise G. salva sulla linea deviando in angolo. Sul corner successivo, Monti va vicinissimo al go, con un bel colpo di testa.

Nel giro di un paio di minuti, un cambio per parte: nel Barano, Manieri rileva Di Massa e Chiaiese (per due giorni provato nei titolari da Impagliazzo) sostituisce un infortunato Savio. Al 65’ il Barano passa in vantaggio: calcio d’angolo di Esposito dalla sinistra e Rizzo insacca dall’interno dell’area piccola. La punta lasciata colpevolmente sola di battere a rete da due passi. Poco dopo, Di Dato si becca la sua settima ammonizione della stagione. Passano un paio di minuti ed un giallo se lo becca anche il baranese Esposito. Al minuto 74’ è Conte a riportare la gara in parità: il centrocampista foriano colpisce di testa su cross di Trofa  e batte Martucci dalla corta distanza.

Un paio di minuti dopo è Trofa a provarci dalla distanza, ma Martucci blocca a terra. Il Real Forio si sveglia dal torpore che lo aveva colpito nella prima mezz’ora della ripresa e ci prova. Cross dalla sinistra e Monti rischia l’autogol; sull’angolo seguente, Mazzella (appena entrato per Iacono F.) colpisce a botta sicura ma Accurso salva sulla linea, sulla respinta prima Conte e poi ancora Mazzella calciano e cingono d’assedio la porta del Barano, ma la palla finisce a Martucci.

 

Al minuto 81’ la incredibile pressione del Real Forio si concretizza al termine di una bella azione personale di Castagna, che ha rubato palla a Chiariello ed ha battuto Martucci sul primo palo.

Il gol del 2-1 di Castagna per il Forio nel derby isolano contro il Barano

Billone prova a scuotere i suoi e manda in campo Cuomo per Ferrari e poi Trani per Errichiello. Poco riesce a produrre il Barano, benché in avanti ci siano tan ti uomini, compreso Monti jr. Tanta confusione nei 3 minuti di recupero ed una ottima palla capitata sul sinistro di Chiariello dal limite, ma il difensore del Barano sparacchia fuori. La gara finisce con la prima vittoria biancoverde in campionato

BARANO      1

REAL FORIO  2

BARANO (4-5-1): Martucci, Errichiello (85’ Trani), Accurso, Ferrari (82’ Cuomo), Monti, Chiariello, Arcamone G. G. (46’ Di Costanzo), Esposito, Rizzo, Di Massa (61’ Manieri), Filosa (28’ Capone). A disposizione: De Chiara, Scritturale. All.: Giuseppe Monti

REAL FORIO (4-4-2): Mennella, Di Dato, Iacono F., Calise G., Calise N., Conte, Aiello (90’+2 Nicolella), Trofa, Castagna, Savio (63’ Chiaiese), Iacono C. (77’ Mazzella). A disposizione: Naldi, Fiorentino, Boria, Cantelli. All.: Franco Impagliazzo

Arbitro: Gennaro Decimo della sez. di Napoli (Assist.: Cosimo Cecere e Pasquale Riccardo Iazzetta della sez. di Frattamaggiore)

Reti: 65’ Rizzo (B), 74’ Conte (RF), 81’ Castagna (RF)

Ammoniti: Rizzo e Esposito (B), Di Dato e Castagna (RF)

Calci d’angolo: 4-9

Recupero: 1’ p.t., 3’ s.t.

Spettatori: 250 circa, con una buona presenza ospite

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più