Quantcast

Banner Gori
Barano sfortunato con la complicità dell'arbitro,l'Afragolese vince 3-1
Calcio - Eccellenza campana

Barano sfortunato con la complicità dell’arbitro,l’Afragolese vince 3-1

ECCELLENZA – AFRAGOLESE – BARANO 3-1: La squadra di Nunzio Gagliotti esce sconfitta dal Papa di Cardito ma può recriminare

Gli aquilotti segnano in avvio ma l’arbitro annulla ingiustamente, poi Marzullo calcia fuori un rigore. L’1-2 di Palumbo (su corner uscita a vuoto di Di Chiara) e Ricci (fallo ad inizio azione?), pare chiudere il match, ma il rinvio di Caputo sulla schiena di Scritturale lo riapre. L’espulsione di Selva (fiscale) freeza tutto e Signorelli chiude su punizione (altro errore del portiere)

Simone Vicidomini– Il Barano rimedia una sconfitta in casa dell’Afragolese, ma può recriminare un bel po’. La squadra di Nunzio Gagliotti, nel match giocato al Papa di Cardito, è stata penalizzata prima dalla direzione gara di Liberato Maione della sezione di Ercolano (riconosciuto come un buon arbitro) e poi da errori individuali su tutte le reti rossoblu. Non ha giocato male la compagine baranese, mostrando anche una discreta personalità in alcuni suoi interpreti (D’Antonio su tutti), ma l’impressione prevalente è che un centrocampo senza la vena di Piccirillo sia poca cosa da opporre ad una grande del campionato. La gara di Cardito non era da annoverare fra quelle in cui far punti, ma la rabbia nella carovana bianconera per come è maturato il risultato ci sta. I bianconeri restano a 2 punti in classifica (1 virtuale) e sono costretti a guardare se non al mercato (qualcosa per allungare la panchina con over che non abbiano quasi 40 anni servirebbe) alla prossima casalinga col Gragnano, già superato in Coppa.

LE FORMAZIONI – Il Barano deve fare a meno agli squalificati Piccirillo e Grimaldi (finalmente) ed a Di Spigna. Gagliotti lo mette in campo con un 4-3-3 che ha visto Di Chiara in porta, Sirabella, Capuano, Mangiapia e Marotta sulla linea difensiva, Vincenzi, Scritturale e Cuomo su quella di centrocampo, con D’Antonio, Arcamone e Selva in avanti.
L’Afragolese viene schierata da Masecchia con un 4-3-1-2 che ha visto Caputo fra i pali, la linea difensiva composta da Lieto, Nocerino, Palumbo e Romano, con Ricci, Conte e Viscido a centrocampo più Marzullo a supporto di Murolo e Fava.

LA PARTITA – Dopo pochi minuti era anche riuscita ad andare in gol con Arcamone su assist di D’Antonio, ma l’arbitro ha annullato la marcatura per lo stupore di tanti (ed anche di chi scrive). Il match, ovviamente, ha vissuto sul predominio territoriale afragolese, ma i ragazzi di Masecchia hanno faticato ad organizzare azioni pulite da gol. Il là alla vittoria dei padroni di casa poteva darlo un calcio di rigore (giusto) assegnatogli per un vistoso mani in area di Mangiapia, ma Marzullo ha graziato Di Chiara calciando fuori.
A ritmi non altissimi si arriva al 25’, quando sugli sviluppi di un  corner, una uscita a vuoto di Di Chiara favorisce la rete di Palumbo appostato sul secondo palo per colpire di testa ma “costretto” a segnare appoggiando di sinistro da 2 passi. La rete non cambia il canovaccio del match, ma abbassa ulteriormente gli ospiti che subiscono la seconda rete su una palla persa da Scritturale a centrocampo (forse c’era fallo sul classe 2000) trasformata da Ricci nella seconda rete afragolese. Un clamoroso errore del portiere di casa Caputo (un 2002), che sbaglia prima un appoggio e poi calcia un rinvio sulla schiena di Scritturale, con la palla che va in rete piano piano, rimette in carreggiata gli ospiti. Gagliotti manda a scaldare Oratore e potrebbe già togliere un evanescente (e già ammonito) Selva. Si va all’intervallo, si rientra e lo stesso ex Procida si becca una seconda, evitabile ma fiscale ammonizione e viene espulso.
Poco dopo Oratore entra lo stesso, per Scritturale, ma è tardi, perché il ritmo della partita resta basso e l’Afragolese controlla agevolmente. Ci pensa Signorelli, a sua volta entrato al posto di Marzullo a mettere il risultato al sicuro per l’Afragolese. La punizione del 3-1 è scaturita da un altro errore di Di Chiara, che su un lancio lungo si è fatto trovare fuori area e, vistosi scavalcato dal pallone l’ha fermato con le mani. Match in ghiaccio, ma c’è tempo ancora per l’ennesimo errore arbitrale della giornata. Ormai nel recupero, il Barano segna con Marotta il 3-2, ma il direttore di gara annulla fra le risate dei tifosi afragolesi accorsi sulle tribune.

AFRAGOLESE         3
BARANO      1

AFRAGOLESE: Caputo, Lieto, Romano (80’ Lagnena), Nocerino, Palumbo, Viscido, Murolo (82’ Mosca), Marzullo (55’ Signorelli), Fava Passaro (63’ Befi), Ricci (77’ Gallicchio), Conte. A disposizione: Schiano, Liguori, Dalla Monica, Longo. All.: Giovanni Masecchia

BARANO: Di Chiara, Sirabella (72’ Errichiello), Marotta, Vincenzi, Capuano, Mangiapia, D’Antonio, Cuomo, Arcamone (80’ Castaldi), Scritturale (50’ Oratore), Selva. A disposizione: Arcamone, De Simone, Manieri, Pascarella, Buono, Punzo. All.: Nunzio Gagliotti.

Arbitro: Liberato Maione della sezione di Ercolano (Assistenti: Vincenzo Sabatino di Napoli e Gerardo Trotta di Nocera Inferiore)

Reti: 25’ Palumbo (A), 31’ Ricci (A), 38’ Scritturale (B), 67’ Signorelli (A)

Ammoniti: Selva, Sirabella (B), Lieto (A)

Espulso: al 47’ Selva (B) per doppia ammonizione

Note: Al 19’ Marzullo (A) ha calciato fuori un calcio di rigore

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più