Quantcast

Banner Gori
Billone Monti:"Il Barano poteva evitare i play out,sono contento per la salvezza"
Calcio - Eccellenza campana

Barano,Monti:”Dovremo fare una partita di concentrazione e grinta”

A cura di Simone Vicidomini

Il Barano dopo la sosta natalizia,domani pomeriggio alle ore 14:30 sarà di scena a Torre Annunziata allo stadio “Giraud” dove affronterà il Savoia. La squadra bianconera prima della sosta natalizia ha raccolto quattro punti nelle ultime due partite giocate. La formazione guidata da Billone Monti,si è imposta sul risultato di 0-1 in casa del Mondragone (scontro salvezza) per poi strappare un punto tra le mura amiche nel recupero giocato contro il Giugliano. L’impegno per gli aquilotti di certo non sarà facile,perchè si andrà a giocare in casa della capolista del girone A di Eccellenza. I biancoscudati fino ad ora hanno perso soltanto una volta in casa,alla seconda giornata contro la Mariglianese per 0-1. Dopo quel passo falso il team di mister Fabiano non si è fermato più,conquistando così il primato in classifica. La partita di domani come detto all’inizio non sarà facile,ma il Barano dovrà cercare comunque di strappare almeno un punto. Alla vigilia della gara,abbiamo intervistato il tecnico dei bianconeri Billone Monti, il quale ci ha fatto un quadro generale sulla gara che andrà a giocare domani pomeriggio contro la capolista Savoia.

Mister Monti, il Barano dopo la sosta,domani riprenderà il proprio campionato dove affronterà il Savoia. I biancoscudati sono reduci dalla sconfitta rimediata in quel di Forio per 3-1 nella gara dell’andata delle semifinali di Coppa Italia Dilettanti Campania. Che partita ci aspetteremo dal Barano,e sopratutto con la speranza di non farvi trovare impreparati come un po tutte le squadre isolane,dopo la sosta natalizia.

“Noi ci siamo sempre allenati con estrema tranquillità. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. L’unico assente per squalifica sarà Ferrari. Andremo ad affrontare questa partita come d’altronde abbiamo sempre fatto con le nostre caratteristiche attuali,sperando di poter fare qualcosa di buono e di positivo. In merito al fatto che troveremo un Savoia un po arrabbiato . Ma si deve arrabbiare con se stesso,perchè se ha giocato dal 19′ del primo tempo in dieci uomini e al 90’sta mantenendo un risultato positivo per 1-1 in vista del ritorno,e poi in 5′ becca due gol un po assurdi,deve fare solo un mea culpa. Io al 91′ dietro ai due difensore avrei messo altri due difensori ancora ,e quindi con quelle palle lunghe,sicuramente Castagna o qualcun’altro non sarebbe mai andato in porta. Stessa cosa per noi che abbiamo subito il gol con Castagna,che sappiamo tutti che è bravissimo in queste situazioni,di spazio,di inserimenti in velocità e questo lo sapevano anche loro, e quindi dovevi cercare di limitare almeno queste tipo di situazioni. Cosa che loro in cinque minuti non hanno fatto per niente e devono essere arrabbiati con loro stessi. Noi dobbiamo cercare di fare la nostra partita,con la giusta concentrazione,grinta e senza pensare chi abbiamo di fronte”.

Per il Barano,ci sarà da conquistare punti un po su tutti i campi,vista la classifica molto corta in questa seconda parte del campionato….

“Questo lo sapevamo dall’inizio ma anche dal momento,in cui abbiamo perso Biondi,Kikko Arcamone,Esposito e Angelo Arcamone ci ha dato l’ennesima dimostrazione. Questa è la situazione, purtroppo, e ci sarà da lottare partita dopo partita per cercare di conquistare più punti possibili. Il Barano comunque resta vigilie su un possibile colpo in entrata tra i calciatori svincolati? “Insieme alla società vorremo fare questo sacrificio, soltanto che dovremmo trovarlo come diciamo noi,secondo le nostre caratteristiche di gioco. Di sicuro abbiamo bisogno di qualche giocatore che ci dia un mano in fase offensiva”.

Mister teme che la sua squadra possa tenere un po il pubblico del “Giraud”,anche perchè,spesso e volentieri il Savoia ha vinto partite difficili grazie all’aiuto dei propri tifosi,che sono il dodicesimo uomo in campo.

“Io ho allenato un anno li e vincemmo il campionato di Eccellenza. Più che la pressione del pubblico mi preoccupa la direzione di gara,che un arbitro possa essere condizionato dal pubblico. Se la terna arbitrale però ha personalità allora sarà diverso. Tante volte però è capitato che si incontrano giovani arbitri che vengono condizionati per poi sbagliare su alcune decisioni”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più