Quantcast

Jonathan Tavernari givova scafati
Basket

Givova Scafati, Tavernari: “La vittoria è l’unica cosa che conta in questo momento”

La Givova Scafati di si prepara alla prossima trasferta in terra sicula, avversari di turno la 2B Control Trapani

Scherzi del destino e del calendario. Dopo M Rinnovabili Agrigento e Benfapp Capo D’Orlando, la terza ed ultima società siciliana del campionato di serie A2 è pronta ad affrontare e ad ospitare la Givova Scafati nell’undicesima giornata, ovvero la 2B Control Trapani. La palla a due al PalaIlio è prevista per le ore 18:00 di domenica prossima, 9 dicembre.

Un altro scomodo cliente per i ragazzi del presidente Rossano, attesi dalla seconda trasferta di fila, su un campo ostico e contro un avversario di prima fascia, dotato di un organico in grado sicuramente di puntare ai play-off. Sono senza dubbio tre gli atleti più pericolosi e rappresentativi della compagine granata: il playmaker statunitense Clarke (21,3 punti e 4,8 assist di media), il centro Renzi (19,5 punti e 6,2 rimbalzi di media) e la guardia a stelle e strisce Ayers (13,5 punti di media). Di buona caratura e grande pericolosità sono poi l’ala grande italo albanese Pullazi, la giovane guardia Miaschi, il play di scorta Marulli, l’ala grande Mollura ed il centro italo nigeriano Nwohuocha, senza omettere l’ala grande Artioli e l’esterno italo rumeno Czumbel. In panchina siede Daniele Parente, esordiente nel ruolo di capo allenatore, che sta dimostrando a suon di risultati di meritare la fiducia che il club ha avuto in lui sin dalla scorsa estate, promuovendolo dal precedente ruolo di assistente.

La Givova Scafati, reduce da tre sconfitte di fila, è in cerca di una prestazione convincente e soprattutto di una vittoria che metta nel dimenticatoio la prestazione di domenica scorsa sul parquet messinese, per iniziare un nuovo e rinnovato cammino verso le zone che contano della classifica del girone ovest. Con Tavernari ancora più integrato nei giochi e negli schemi di coach Lardo e con il punto interrogativo di Tommasini, ancora non in perfetta condizione fisica, la compagine campana si prepara ad affrontare con il coltello tra i denti questa insidiosa trasferta.

A parlarci del match è proprio Jonathan Tavernari: «Domenica scorsa abbiamo fatto una pessima figura, sotto tutti i punti di vista. Abbiamo fatto dei video, per rivedere i nostri errori e capire cos’è che non ha funzionato a Capo D’Orlando, dove anche il mio esordio è stato ben al di sotto delle aspettative. Ora ci troviamo spalle al muro, ci stiamo allenando bene, perché sappiamo che in questo momento abbiamo bisogno solo di vincere. Dobbiamo avere la giusta mentalità a Trapani, dove affronteremo una squadra dotata di atleti di grande affidabilità ed esperienza, come Renzi. Dovremo essere forti mentalmente per superare questo periodo buio, nel rispetto dei tifosi che anche a Capo D’Orlando sono venuti a sostenerci e della società che non ci fa mai mancare niente. La mentalità e l’intensità da sfoderare in campo deve essere la stessa che abbiamo messo in allenamento nel corso dell’intera settimana, perché la vittoria è l’unica cosa che conta in questo momento».

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania