Quantcast
Banner Gori
Givova Scafati - Cuore Napoli Basket
Basket

La cronaca di Givova Scafati – Cuore Basket Napoli: 88-63

Torna alla vitoria la Givova Scafati che al Palamangano ha la meglio sulla Cuore Basket Napoli

La Givova Scafati dopo la sconfitta casalinga con Biella e la pausa con Legnano rinvia al 3 gennaio, vuole tornare alla vittoria nel derby con Napoli anche perchè in diretta televisiva.

Questo il risultato finale e i parziali dei quarti, Givova Scafati – Cuore Basket Napoli: 88-63 (31-19/ 50-33/ 73-49)

Scafati: Lawrence 19 (4/5, 2/4), Spizzichini 13 (3/4, 2/4), Santiangeli 10 (2/2, 2/7), Crow (0/2, 0/2), Sherrod 21 (9/13); Romeo 10 (2/2, 2/5), Ranuzzi 10 (3/4, 0/1), Ammannato 5 (1/2, 1/1), Pipitone (0/1), Trapani (0/1). All. Giovanni Perdichizzi.

Napoli: Carter 12 (2/7, 1/8), Mascolo 9 (3/6, 1/2), Nikolic 11 (4/7, 1/2), Mastroianni (0/3 da 3), Basabe 6 (3/6); Sorrentino 4 (0/2, 0/4), Malfettone n.e., Fioravanti 11 (1/1, 3/4), Crescenzi  n.e., Zollo n.e., Vangelov 10 (5/6), Ronconi n.e., Maggio.  All. Aldo Russo.

ARBITRI: Calogeno  Cappello di Porto Empedocle (Ag), Marco Rudellat di Nuoro (Nu) Raimondo William di Roma.

 

NOTE: Tiri dal campo: Scafati  33/60 (55%) Napoli 24/58 (41%). Tiri da due: Scafati 24/36 (67%) Napoli 18/35 (51%). Tiri da tre: Scafati 9/24 (37%), Napoli 6/23 (26%). Tiri liberi: Scafati 13/23 ( 56%), Napoli 9/12 (75%). Falli: Scafati 14. Napoli 18. Usciti per cinque falli: nessuno. Rimbalzi: Scafati 37 (24 dif.;  13 off.), Napoli 29 (20 dif.; 9 off.). Palle recuperate: Scafati 13 Napoli 10. Palle perse: Scafati 2 Napoli 19. Assist: Scafati 22; Napoli 14. Stoppate: Scafati 0, Napoli 0. Spettatori: 1.500 circa.

 

Vittoria convincente per la Givova Scafati che supera la Cuore Basket Napoli al termine di una gara senza storia, dominata nel corso degli interi 40’ che hanno dimostrato una netta superiorità dei ragazzi di Perdichizzi, mentre per gli azzurri, l’unico appiglio per il futuro arriva dalla tribuna, dove coach Piero Bucchi ha visto la gara al fianco del presidente Ciro Ruggiero.

Il derby vintage del PalaMangano vede in campo Scafati con il nuovo play-guardia, Lawrence, che fa il suo esordio dopo lo stop di Miles, mentre Napoli senza coach Ponticiello, cerca riscatto e punti salvezza. L’’equilibrio dura solo 6’ con Scafati che parte con un 8-2, Napoli risponde con uno 0-6, e dal 15 pari firmato Vangelov al 6’03’’ il derby diventa un vero e proprio monologo per super Sherrod (21 punti e 14 rimbalzi, con 30 di valutazione) e soci che piazzano un eloquente 12-0 (27-15 al 9’) che fa partire la fuga gialloblù. In progressione la Givova, che sfrutta molto la panchina, e più volte coach Perdichizzi gioca con il secondo quintetto in campo, prende il largo senza nessuna reazione partenopea, forse per l’evidente divario tra i due roster. Al 20’ con un 7-0 firmato da Spizzichini, Sherrod e Santiangeli, Scafati è già sul 50-33, il rientro dall’intervallo è ancora peggio per Napoli con il parziale che diventa di 13-0 con Lawrence che segna il +23 (56-33 al 22’). Non resta che aspettare la fine del match tra le belle giocate di Spizzichini, Romeo e Lawrence, le triple di Santiangeli e le schiacciate di Sherrod, mentre Napoli è contestata a più riprese dai 100 tifosi al seguito che chiedono più impegno ai ragazzi in campo. La guida, ovvero Bucchi, è arrivata, ma il patron Ruggiero dovrà correre ai ripari anche mettendo mano al roster, che va migliorato quasi in ogni reparto. Per Scafati invece continua la corsa alle final Eight di Coppa Italia a cui accedono le prime quattro dei due gironi.

A cura di Mario Di Capua

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tags

In merito all'autore

Redazione Sportiva

Redazione Sportiva

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più