Quantcast

coach lino lardo givova scafati edinol biella (8)
Basket

Givova Scafati, coach Lardo: “Dispiaciti per la sconfitta. Non dobbiamo demoralizzarci, combatteremo fino alla fine”

Si interrompe la serie positiva della Givova Scafati che al PalaMoncada esce sconfitta contro la M Rinnovabili Agrigento, le parole di coach Lardo

Dopo cinque successi di fila, si è interrotta ad Agrigento la striscia di vittorie della Givova Scafati. Nella ventiquattresima giornata del campionato di serie A2 (girone ovest), al PalaMoncada di Porto Empedocle (Ag), la truppa di coach Lino Lardo si è arresa all’avversario negli ultimi minuti della sfida, subendo però un passivo pesante (91-72) rispetto a quanto visto in campo in circa 35’ di gara. L’assenza dello statunitense Goodwin, infortunatosi nel corso dell’ultima partita contro l’Edinol Biella al PalaMangano, ha oltremodo pesato nell’economia di un incontro, che i gialloblù sono riusciti a controllare per oltre tre quarti, prima di mollare la presa e lasciarsi sopraffare e surclassare dall’avversario, che ha comunque vinto con pieno merito, chiudendo il match con una percentuale di tiro da tre nettamente superiore (45% contro 17%).

Queste le parole di coach Lino Lardo al termine del match: «Ci dispiace aver perso in questo modo, perché l’avevamo preparata bene. Il nostro obiettivo era quello di rimanere aggrappati alla partita fino alla fine, per poi contenderci l’eventuale vittoria nel finale. Nei primi tre quarti siamo stati bravi a non subire dentro l’area, nonostante la mancanza di un giocatore importante come Goodwin. I ragazzi hanno giocato bene, anche in attacco, muovendo bene la palla. Volevamo limitare le penetrazioni di Bell e ci siamo riusciti. Siamo però purtroppo crollati nel quarto periodo e ci dispiace per quello che era stato l’andamento della partita. Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, non volevamo l’alibi dell’assenza di Goodwin, ma nel finale non abbiamo retto l’urto e siamo andati sotto anche oltre i nostri demeriti. Visto l’andamento iniziale del campionato, volevamo salvarci quanto prima, ma i risultati ottenuti negli ultimi due mesi ci hanno rilanciato in classifica e messo in piena corsa per un piazzamento nei playoff, anche se la doppia sconfitta contro Agrigento, in un eventuale arrivo a pari punti al termine della stagione regolare, ci penalizza non poco. Ci restano sei partite di regular season e ce la vogliamo giocare fino in fondo. Siamo in tante le squadre che, strette in pochi punti, vivremo questa parte finale di stagione regolare con l’ambizione di entrare nella post season. Siamo motivati moltissimo ed il passivo subito nella gara odierna, proprio in tal senso, non deve demoralizzarci. Speriamo di recuperare quanto prima Goodwin, i cui tempi di recupero sono ancora tutti da definire, ma sarebbe bello poterlo avere a disposizione già domenica prossima contro Capo D’Orlando».

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania