Quantcast

Banner Gori
Senza categoria

Nocera, blitz dei Nas all’interno dell’Umberto I dopo le denunce del Nursind

Nocera, blitz dei Nas all’interno dell’Ospedale “Umberto I” dopo le denunce del Nursind

Blitz dei Nas all’interno dell’Ospedale “Umberto I°” di Nocera Inferiore nel giorno di Natale. I controlli, come riportato dai colleghi di Salerno Today, sono scattati a seguito delle segnalazioni degli ultimi giorni da parte del sindacato Nursind.
Le criticità, fanno sapere dal sindacato, riguarderebbero la mancanza di infermieri e personale ospedaliero, turni di lavoro straordinario estenuanti e ferie negate. Gravi condizioni lavorative del personale che avrebbero portato anche a tensioni personali e professionali, una situazione insostenibile che ha spinto il Nursid a richiedere la chiusura del nido del nosocomio a causa di una situazione “non più tollerabile” e “a rischio tragedia”.
Oltre il nido, sono state ispezionate anche la sala operatoria e le camere di degenza, nei reparti di ginecologia e ostetricia.
La visita a sorpresa dei Carabinieri si è conclusa con l’incontro del direttore sanitario Alfonso Conte, a cui è stato chiesto un resoconto della gestione dei turni lavorativi delle ostetriche e degli infermieri di reparto.
Il primo cittadino di Nocera Inferiore, Manlio Torquato , e il consigliere comunale Vincenzo Stile , in un lungo documento che fotografa le grandi difficoltà dei vari reparti ospedalieri concludono: «Questa situazione non è più sostenibile, l’amministrazione comunale di Nocera Inferiore è stanca di una situazione che si protrae da anni. Il declassamento da Dea di secondo livello a Dea di primo livello subìto in passato, la mancata acquisizione di Dea di secondo livello acquisita sul campo, hanno contribuito all’insufficiente programmazione delle coperture di personale necessarie al funzionamento di un presidio ospedaliero che ha oramai un bacino di utenza, numeri di prestazioni, posti letto e tipologia di reparti tipici del Dea di secondo livello. Chiediamo fortemente il ritorno dell’“Umberto I” a Dea di secondo livello, così come gli compete, per fortificare la sanità dell’Asl Salerno»

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più