Quantcast

Banner Gori
Senza categoria

Castellammare: in tanti hanno partecipato alla rituale Via Crucis cittadina

S’è rinnovato il rito del venerdì santo con la ricostruzione della morte di Cristo attraverso la Via Crucis

S’è tenuta a Castellammare nella serata di ieri, venerdì santo la tradizionale e rituale Via Crucis, ovvero la ricostruzione del percorso che fece Cristo prima di essere crocifisso sul Golgota.

ViaCrucis_1_logo

Partita poco dopo le 21 e 30 dall’estremità della rinnovata villa comunale nei pressi dell’hotel Miramare, la Via Crucis è stata condotta dalla massima autorità ecclesiale locale, l’arcivescovo Francesco ALFANO; presenti anche numerosi parroci di parrocchie del circondario stabiese.

Con l’ausilio dei volontari dell’opera diocesana pellegrinaggi, del gruppo volontari della locale protezione civile, ma soprattutto dei due gruppi scouts che fanno capo rispettivamente alla parrocchia San Marco Evangelista e alla parrocchia di Sant’Antonio di Padova è stata portata dalla prima stazione a spalla la croce con Cristo fino alla quattordicesima stazione locata nei pressi della Concattedrale.

Castellammare di Stabia Via Crucis
Foto di Giovanni Matrone

Dato rilevante, è il “fiume” di fedeli che hanno partecipato alla funzione religiosa, stimati sicuramente oltre duemila persone, invogliati anche dal dolce clima primaverile e perché no, da una location sicuramente più accogliente rispetto agli ultimi anni.

Nota positiva da evidenziare, è stata la collaborazione avuta dai vari esercizi commerciali che si trovano lungo il percorso dove erano posizionate le “stazioni”, infatti, con grande senso civico, al passaggio della croce spegnevano le insegne luminose e laddove era presente, anche la musica.

Prima dell’inizio della funzione religiosa, c’è stata la presenza di alcuni ex lavoratori di Terme di Stabia che come già avevano fatto ieri fuori ad alcune parrocchie cittadine, indossando un fratino di colore giallo, hanno distribuito volantini alla cittadinanza sensibilizzando tutti affinché si possa giungere ad un risvolto positivo per quel che concerne l’annosa problematica del termalismo stabiese.

Ultimata la quattordicesima stazione, l’arcivescovo Alfano, poco dopo le ventitré dai gradoni della Concattedrale ha concluso il rito con la solenne benedizione ai numerosissimi fedeli accorsi.

Giovanni MATRONE

Castellammare di Stabia Via Crucis
Foto Giovanni Matrone

 

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Giovanni Matrone

Nato a Castellammare di Stabia, il 20 marzo 1971. Diplomato in Informatica all'Istituto Tecnico Statale "R.Elia" di Castellammare di Stabia ho conseguito la laurea in “Scienze della Pubblica Amministrazione” presso la Link Campus University e successivamente quella magistrale in "Studi Strategici e Scienze Diplomatiche". Impiegato presso Regione Campania - Direzione Generale Istruzione, Formazione, Lavoro e Politiche Giovanili, lavoro presso il Centro Impiego di Pompei. Iscritto all'ordine dei giornalisti pubblicisti della Campania.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più