Quantcast

Banner Gori
Senza categoria

Campania, De Luca ribadisce: “Navigator? Italia sanzionata per lo sfruttamento dei giovani, e il Governo che fa?”

Campania, De Luca ribadisce: “Navigator? Nessuna chiusura, ma l’Italia è statasanzionata per lo sfruttamento dei giovani, e il Governo che fa? Crea altri precari”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha ribadito ancora una volta il suo no ai Navigator spiegando il suo punto di vista. Il governatore campano, attaccato sull’argomento dal Movimento 5 Stelle, ha risposto lasciando la porta aperta a un incontro al Ministero del Lavoro sulla questione, riaffermando però la contrarietà della Regione nella creazione di nuovi precari: “Attraverso il Piano per il Lavoro vogliamo inserire nelle pubbliche amministrazioni della Campania 10mila persone assunte con contratto a tempo indeterminato dopo un periodo di tirocinio retribuito (1000 euro al mese) di un anno. Le prime 3mila persone saranno selezionate col bando che scade il mese di agosto. 
Basta precariato. Basta inserire nuovi precari nella pubblica amministrazione.” incalza il governatore.
“L’Italia
continua De Luca è stata sanzionata dall’Unione europea per l’eccessivo numero di giovani sfruttati nelle Pubbliche Amministrazioni con contratti a termine. E invece, il governo nazionale, dopo aver varato il decreto dignità, cosa fa? Assume nuovi precari, attraverso il cocopro, che dal 1° luglio è addirittura vietato nelle pa: i navigator. L’abbiamo già detto e lo ribadiamo, siamo pronti a firmare la convenzione per i navigator, purché l’Anpal li assuma a tempo indeterminato e venga abolito il vergognoso articolo 3 della convenzione che consente il doppio lavoro. Non vogliamo nuovi precari, chiediamo al governo di stabilizzare quelli che ci sono ora.”

Basta precariato: sì alla stabilizzazione dei lavoratori

Attraverso il Piano per il Lavoro vogliamo inserire nelle pubbliche amministrazioni della Campania 10mila persone assunte con contratto a tempo indeterminato dopo un periodo di tirocinio retribuito (1000 euro al mese) di un anno. Le prime 3mila persone saranno selezionate col bando che scade il mese di agosto. Basta precariato. Basta inserire nuovi precari nella pubblica amministrazione. L’Italia è stata sanzionata dall’Unione europea per l’eccessivo numero di giovani sfruttati nelle pa con contratti a termine. E invece, il governo nazionale, dopo aver varato il decreto dignità, cosa fa? Assume nuovi precari, attraverso il cocopro, che dal 1° luglio è addirittura vietato nelle pa: i #navigator. L’abbiamo già detto e lo ribadiamo, siamo pronti a firmare la convenzione per i navigator, purché l’Anpal li assuma a tempo indeterminato e venga abolito il vergognoso articolo 3 della convenzione che consente il doppio lavoro. Non vogliamo nuovi precari, chiediamo al governo di stabilizzare quelli che ci sono ora.

Gepostet von Vincenzo De Luca am Freitag, 26. Juli 2019

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più