Quantcast

Sud - terza pagina

Sant’Antonio Abate, via all’evento “Quanto se ne S.A.A. di omosessualità? Identità, uguaglianza e diritti civili”

Ecco tutti i dettagli dell’evento

S’Antonio Abate, si svolgerà domenica 9 dicembre, a partire dalle ore 18.00, “Quanto se ne S.A.A. di omosessualità? Identità, uguaglianza e diritti civili”, la serata pensata dall’associazione di promozione sociale Tutta n’ata storia per discutere e confrontarsi, in un clima informale, su una tematica che nella società contemporanea rappresenta spesso un ingiustificato tabù: l’omosessualità, appunto.

Rivelato già il programma della serata, è arrivato il momento di svelare l’ospite a sorpresa. Anzi, le ospiti, che parteciperanno sia come relatrici al dibattito seguente alla visione del film “Milk”, sia come gran protagoniste del momento musicale a conclusione della serata. L’associazione Tutta n’ata storia è felice e orgogliosa di annunciare la presenza delle Fede ’n’ Marlen, Federica Ottombrino e Marilena Vitale, duo canoro napoletano che con la propria musica racconta storie d’amore, storie d’ironia e storie di tutti i giorni.

È stata proprio una storia di tutti i giorni – la loro – a spingere “Tutta n’ata storia” a sceglierle come super ospiti per questo evento. Lo spiega meglio Gabriele Cesarano, responsabile del progetto: “Questo evento nasce per stimolare un dibattito su quanto si sia lottato e su quanto ancora ci sia da lottare per il riconoscimento dei giusti diritti alle persone omosessuali. Ma volevamo anche riportare una testimonianza diretta che potesse fungere da esempio per chi ancora ha timore di vivere in maniera libera il proprio essere. Ecco perché abbiamo subito pensato a Federica e Marilena”, ha dichiarato, “Le abbiamo volute fortemente per ciò che rappresentano sia nel privato che nel pubblico: sono capaci di raccontarsi senza filtri, senza fare mai mistero (anzi!) della loro identità sessuale. Riteniamo rappresentino un valore aggiunto per l’intera iniziativa e siamo orgogliosi di ospitarle per la prima volta a Sant’Antonio Abate”.

Federica Ottombrino e Marilena Vitale racconteranno, dunque, in primis di sé stesse e, poi, a fine serata, delizieranno i presenti con una breve esibizione musicale.
Saranno contenti i fan del duo che potranno apprezzarle live strumenti e voce. Ma saranno contenti anche i vincitori del gioco “Indovina chi viene al cineforum”, con il quale l’associazione ha chiesto, appunto, di svelare l’identità dell’ormai non più misteriosa guest star della serata a colpi di sondaggi e sorteggi; in palio un premio da ritirare proprio il 9 dicembre.

Per chi non lo ricordasse, l’evento sarà strutturato come segue. Si comincerà con la proiezione del trailer della video-inchiesta girata tra le strade di Sant’Antonio Abate, dove è stata data notizia di una finta unione civile qui in programma, per raccogliere le reazioni delle persone. Poi, verrà proiettato il film “Milk” di Gus Van Sant, per informarsi e riflettere su uguaglianza e diritti civili nel mondo omosessuale. Gli spunti dati dalla pellicola – e non solo – diverranno argomento di discussione e approfondimento nel dibattito successivo, una chiacchierata informale tra partecipanti e relatori esperti del tema.
Confermata la collaborazione stretta per l’occasione con “Amnesty – sez. Agro Nocerino Sarnese” (gruppo 261), che si farà rappresentare dal responsabile Mario Gallo.
A completare il team di relatori, oltre ad alcuni membri di “Tutta n’ata storia”, ci saranno le Fede ‘n’ Marlen.

“Quanto se ne S.A.A. di omosessualità? Identità, uguaglianza e diritti civili” è il terzo micro-progetto del più ampio “Quanto se ne S.A.A.?”, ciclo di inchieste connesse ad eventi di sensibilizzazione patrocinati dal Comune di Sant’Antonio Abate. Sono già state affrontate, con la stessa modalità, altre due tematiche: AIDS e immigrazione.
Tutta n’ata storia è un’associazione di promozione sociale che ritiene la cultura, i luoghi in cui si sviluppa, gli strumenti che utilizza e tutte le manifestazioni di essa fondamentali per la crescita spirituale del cittadino e per la sua partecipazione non passiva all’interno della comunità.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania