Quantcast

Banner Gori
Sud - terza pagina

Pompei: concerto di capodanno con Sal Da Vinci

Nell’ambito della rassegna degli eventi natalizi che si sono tenuti nella città di Pompei, nella serata di capodanno s’è tenuta l’esibizione canora del cantante partenopeo Sal Da Vinci.

Due ore d’intenso spettacolo che ha visto Sal unitamente al suo coreografico corpo di ballo esibirsi sul palco della città mariana a pochi passi dal Santuario della Vergine del Rosario.

In tanti hanno sfidato il freddo pungente cantando e ballando nella piazza intitolata al Beato Bartolo Longo fondatore del Santuario mariano; dopo i primi brani più recenti, s’è passato a pezzi come “Meraviglioso” (scritto a fine anni sessanta dal compianto Mimmo Modugno) a “Via” (scritto da Baglioni ad inizio anni ottanta) “Tu si na cosa grande”, e la canzone che lui ha dichiarato d’aver scritto e aver dedicato a se stesso: “Il mercante di stelle”; successivamente c’è stato il tributo al grande Renato Carosone per poi passare ad un medley di canzoni come “Fai come vuoi” e “Vera”, lo spettacolo è proseguito con “Anema e core”, il tributo al grande Raffaele Viviani con “La rumba de scugnizzi” per poi passare al suo cavallo di battaglia, ovvero il medley di “C’era una volta…Scugnizzi” che lo ha visto protagonista dal 2002 al 2007 e per concludere il brano “Yes i know my way” che ha ricordato il grande Pino Daniele a pochi giorni da un anno della sua scomparsa.

Nell’ultima parte di spettacolo, Sal è stato coadiuvato dal cantante Rosario Miraggio reduce dalla serata di fine anno a piazza della Repubblica a Bari insieme al più famoso cantautore Gigi D’Alessio ed insieme hanno interpretato il brano che Sal portò nel 2009 a Sanremo “Non riesco a farti innamorare” per poi concludere la serata con i pezzi “A città e Pulecenella” e “Napule” che nel 2004 interpretò insieme a Gigi D’Alessio, Gigi Finizio e Lucio Dalla.

La serata s’è conclusa con i ringraziamenti da parte del sindaco Nando Uliano che ha letto una dedica che Sal Da Vinci aveva voluto omaggiare alla cittadina mariana.

Giovanni MATRONE

Nell’ambito della rassegna degli eventi natalizi che si sono tenuti nella città di Pompei, nella serata di capodanno s’è tenuta l’esibizione canora del cantante partenopeo Sal Da Vinci.

Due ore d’intenso spettacolo che ha visto Sal unitamente al suo coreografico corpo di ballo esibirsi sul palco della città mariana a pochi passi dal Santuario della Vergine del Rosario.

In tanti hanno sfidato il freddo pungente cantando e ballando nella piazza intitolata al Beato Bartolo Longo fondatore del Santuario mariano; dopo i primi brani più recenti, s’è passato a pezzi come “Meraviglioso” (scritto a fine anni sessanta dal compianto Mimmo Modugno) a“Via” (scritto da Baglioni ad inizio anni ottanta) “Tu si na cosa grande”, e la canzone che lui ha dichiarato d’aver scritto e aver dedicato a se stesso: “Il mercante di stelle”; successivamente c’è stato il tributo al grande Renato Carosone per poi passare ad un medleydi canzoni come “Fai come vuoi” e “Vera”, lo spettacolo è proseguito con “Anema e core”, il tributo al grande Raffaele Viviani con “La rumba de scugnizzi” per poi passare al suo cavallo di battaglia, ovvero il medley di “C’era una volta…Scugnizzi” che lo ha visto protagonista dal 2002 al 2007 e per concludere il brano “Yes i know my way” che ha ricordato il grande Pino Daniele a pochi giorni da un anno della sua scomparsa.

Nell’ultima parte di spettacolo, Sal è stato coadiuvato dal cantante Rosario Miraggio reduce dalla serata di fine anno a piazza della Repubblica a Bari insieme al più famoso cantautore Gigi D’Alessio ed insieme hanno interpretato il brano che Sal portò nel 2009 a Sanremo “Non riesco a farti innamorare” per poi concludere la serata con i pezzi “A città e Pulecenella” e“Napule” che nel 2004 interpretò insieme a Gigi D’Alessio, Gigi Finizio e Lucio Dalla.

La serata s’è conclusa con i ringraziamenti da parte del sindaco Nando Uliano che ha letto una dedica che Sal Da Vinci aveva voluto omaggiare alla cittadina mariana.

Giovanni MATRONE

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Giovanni Matrone

Nato a Castellammare di Stabia, il 20 marzo 1971. Diplomato in Informatica all'Istituto Tecnico Statale "R.Elia" di Castellammare di Stabia ho conseguito la Laurea in “Scienze della Pubblica Amministrazione” presso la Link Campus University e successivamente quella magistrale in "Studi Strategici e Scienze Diplomatiche". Impiegato presso Regione Campania - Direzione Generale Istruzione, Formazione, Lavoro e Politiche Giovanili, lavoro presso il Centro Impiego di Castellammare di Stabia. Iscritto all'ordine dei giornalisti pubblicisti della Campania.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania