Quantcast

Sud - terza pagina

Canapa Campana si aggiudica il Premio Volturno 2018:”La Campania ha il primato di qualità”

La Cooperativa Canapa Campana, di Caivano, si è aggiudicata il premio Volturno 2018:”In Campania abbiamo ancora un primato di qualità per la coltivazione di Canapa”

Mentre a livello nazionale si parla di legalizzazione, cresce la produzione legale di canapa utilizzata in diversi campi, dalla medicina alla cosmesi, fino alla bioedilizia. Il movimento ha ricevuto un’importante riconoscimento con l’attribuzione del Premio Volturno 2018, premio riservato ai benemeriti dell’ambiente e del territorio, andato alla Cooperativa Canapa Campana. L’azienda caivanese è stata premiata, infatti, per la sua azione positiva per il rilancio del prodotto a base di canapa. La cerimonia di premiazione si è svolta stamani all’interno della manifestazione “I Giardini del Volturno” presso l’oasi San Bartolomeo a Cesarano di Caiazzo (Caserta). Il Premio Volturno è stato istituito nel 2015 dall’Associazione Stampa della Provincia di Caserta ed è rivolto, in particolare, a quanti, a livello istituzionale e sociale, si sono resi benemeriti, per interventi legislativi, finanziari e promozionali, nei confronti del territorio.
Il Premio viene consegnato, tradizionalmente, in coincidenza con la mostra florovivaistica “Giardini del Volturno”, e consiste in una scultura o targa riproducente l’immagine del dio Volturno, conservata nel Museo Campano di Capua. A ritirare il premio il responsabile della produzione di Canapa Campana Francesco Mugione, con l’introduzione e la consegna ad opera del Prof. Sergio Vellante, docente di ingegneria ambientale all’università Vanvitelli,  del grafico Alberto Grant e del giornalista Franco Tontoli.

Francesco Mugione ha affermato: “In Campania abbiamo ancora un primato di qualità per la coltivazione di Canapa, noi come Canapa Campana  dal 2009 abbiamo lavorato per riproporre sul mercato la canapa che è capace di benefici straordinari,  il nostro lavoro vive anche con il coordinamento  con le università della Campania, e spaziamo dall’uso alimentare alla nutraceutica, dalla cosmesi alla bioedilizia, inoltre coltivare canapa significa essere alleati della sostenibilità ambientale:  un ettaro di canapa in 4 mesi abbatte 12,5 tonnellate  di anidride carbonica nell’ambiente, nei progetti  in corso stiamo lavorando molto sull’olio di canapa”.

Tra i 5 premiati di quest’anno anche il Maestro Beppe Vessicchio, che è anche un profondo conoscitore del movimento canapicolo campano ed un vecchio amico di Canapa Campana,  la ricercatrice capuana del Tigem,  Chiara di Malta, il Garden Club di Caserta per il quarantennale e  il Caseificio Ponticorvo di Alvignano per i 50 anni di attività. Canapa Campana ha anche uno stand  all’interno della manifestazione I Giardini del Volturno  in programma fino al 1 maggio.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania