Quantcast

Sud - politica

Nocera, stretta sugli evasori delle case popolari: chiesti gli arretrati non versati

Nocera, stretta sugli evasori delle case popolari: chiesti gli arretrati non versati

L’amministrazione del sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, starebbe lavorando su diversi fronti per raggiungere l’obiettivo del piano casa comunale presentato lo scorso anno.
Va avanti spedita l’attività dell’unità di progetto “costituita per attuare le programmate ‘politiche di solidarietà abitativa’ con censimento di tutte le case popolari presenti sul territorio comunale, sia quelle dell’Iacp Salerno che del Comune“, dichiara il primo cittadino.

Avviato il censimento per verificare i regolari assegnatari, contestualmente sono state inviate le richieste di pagamento dei canoni arretrati. A inizio agosto, tutti i residenti nei prefabbricati di Montevescovado hanno ricevuto una richiesta di presentazione della documentazione anagrafico-reddituale per la gestione degli immobili di proprietà del Comune.

Alla lettera è allegato un modulo che deve essere riconsegnato all’ufficio protocollo comunale entro il 30 settembre, che consentirà di avere una panoramica precisa della situazione e fare chiarezza sui canoni di locazione. Chi non risponderà al sollecito si vedrà applicato il canone massimo di affitto e, per l’assegnatario, la decadenza dell’assegnazione.

«Era ora di avviare un censimento. L’amministrazione ha fatto bene. Dopo 38 anni è la prima volta che si fa qualcosa per mettere ordine e regole in questo quartiere, che ci consente anche di rivendicare eventuali problemi. In questo modo nessuno potrà più ignorare le nostre richieste», commenta Stefania Pecoraro,presidente del comitato Montevescovado.
Un’operazione che sta dando i primi risultati: è già stato chiesto al comando di polizia locale, con invio per conoscenza al commissariato di polizia di Stato, di intervenire per lo sgombero di tre occupanti irregolari delle nuove palazzine di Montevescovado, per i quali è già scattata la denuncia.
Torquato segnala che per i prefabbricati «è stata disposta anche la verifica delle strutture, dopo alcuni dei lavori di impermeabilizzazione già realizzati nel 2015».
Inoltre, per offrire supporto alle famiglie in emergenza abitativa il Comune ha inviato domanda di partecipazione al bando ministeriale UNRRA per l’assistenza dei nuclei familiari bisognosi.

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania