Quantcast

Sud - politica

Napoli, in Consiglio comunale l’esame sul regolamento Cosap

napoli consiglio comunale cosap
Napoli, in Consiglio comunale la delibera sul regolamento Cosap

La seduta del Consiglio comunale di Napoli è proseguita con l’introduzione da parte dell’assessore Panini sulla delibera per l’approvazione del regolamento per l’occupazione di suolo pubblico.

Intervenuto sull’ordine dei lavori, il consigliere Santoro (Misto Fratelli d’Italia) ha chiesto di anticipare la discussione sulla delibera relativa ai debiti fuori bilancio rispetto alle altre delibere propedeutiche al Bilancio; contraria alla proposta la presidente della commissione Bilancio Mirra, favorevoli, invece, Brambilla (Mov. 5 Stelle) e Palmieri (Napoli Popolare), con parere contrario all’inversione dell’amministrazione – l’assessore Panini ha ricordato che le delibere propedeutiche sono fondamentali per la predisposizione del bilancio, e quindi urgenti – la proposta è stata respinta con appello nominale che ha registrato 22 no.

L’ assessore Panini ha illustrato la prima delibera all’ordine dei lavori, la n. 100 dell’8 marzo 2018, relativa al nuovo Regolamento per le occupazioni di suolo pubblico. Il regolamento, ha detto l’assessore, vuole rafforzare i principi di concessione del suolo pubblico considerato come bene comune, in particolare, subordinando le concessioni ad alcuni principi, come il rispetto della mobilità delle persone, con particolare riguardo alla mobilità delle persone disabili, degli anziani e delle persone con prole, del codice della strada, delle norme in materia di lavoro e tutela della sicurezza, della pulizia e del decoro dell’area occupata e dell’area circostante; oltre alle sanzioni economico-amministrative sono state introdotte altre misure relative alla decadenza dalla concessione in caso di inosservanza, ad esempio, delle norme in materia di lavoro, delle prescrizioni in materia di arredo (che verranno congiuntamente definite dal Protocollo fra Comune di Napoli, Camera di Commercio, Sovrintendenza alle Belle Arti ed Università Federico II). , per le aree individuate dallo stesso, anche se già rilasciate. Si prevedono maggiorazioni della tariffa per occupazioni permanenti e forfettarie al 20% con un maggiore introito previsto pari a 750.000 euro, la riduzione della tariffa per le edicole, per aiutare un settore in forte crisi, e la costituzione di un gruppo di lavoro per la nuova zonizzazione del suolo pubblico. Un’ultima considerazione dell’assessore Panini ha riguardato l’importante confronto tra cittadini ed istituzione negli ultimi mesi, un elemento che ha consentito di raggiungere risultati così importanti.

Nel dibattito sono intervenuti: il consigliere Nonno (Misto – Fratelli d’Italia) che ha evidenziato la carenza del tema controlli sulle occupazioni abusive e preannunciato una serie di emendamenti; il consigliere Arienzo (Partito Democratico), intervenuto sull’ordine dei lavori, ha fatto rilevare la presenza in aula, e non nella sala Nugnes destinata nelle precedenti sedute al pubblico; al consigliere il presidente Fucito ha ricapitolato le modalità con le quali si regola d’ordinario la partecipazione del pubblico. Il consigliere Brambilla (M5S) ha chiesto chiarimenti su alcuni punti del nuovo regolamento, in particolare sulle percentuali indicate per le sanzioni e sulle modalità di riduzione del canone in occasione dei grandi eventi.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania