Quantcast

Banner Gori
logo dema
Sud - politica

De Luca promette di risolvere il problema ambiente, ma nulla ha fatto

I DemA stabiese denunciano iniziative del PD con presenze inopportune e dichiarazioni datate del Governatore De Luca che girano in questi giorni sui social

De Luca promette di risolvere il problema ambiente, ma nulla ha fatto

Castellammare di Stabia – “In vista delle prossime elezioni regionali si comincia a trattare argomenti di assoluta rilevanza con faziosità e demagogia”.

Questa una prima dichiarazione di Massimo Buonocore per nome e per conte dei DemA di Castellammare di Stabia a proposito di un video che sta girando in questi giorni sui media e una iniziativa organizzata dal PD stabiese riguardante l’ambiente.

Il video riporta una intervista del governatore della Campania Vincenzo De Luca, che risale a due anni fa, attraverso il quale illustrava opere e interventi per “risolvere definitivamente il problema ambiente in Campania”.

“Bonifiche delle discariche, eliminazione dell’eco balle, incremento della raccolta differenziata, realizzazione di quindici impianti di compostaggio e la realizzazione di una rete di depuratori e di depurazione delle acque che possano rendere balneabile perfettamente tutta la costa della Campania dal litorale Domizio, al golfo di Castellammare sino al Cilento”.

Come se non bastasse il governatore, in quella occasione aggiunse che “è un lavoro di cui siamo veramente orgogliosi perché cominciamo a creare le condizioni per una economia del turismo del territorio”.

Da due anni a questa parte, dichiara invece Buonocore, nulla è cambiato, tutto è fermo anzi la situazione è peggiorata con la scoperta di nuovi scarichi industriali abusivi che sversano nel golfo quotidianamente veleni. Per questo aspetto, è ancora specificato, sono state avanzate denuncie alla Procura della Repubblica da cittadini e da associazioni di Torre Annunziata.

Il secondo aspetto che il dirigente stabiese del Movimento che fa capo a De Magistris rileva, riguarda l’organizzazione di un legittimo dibattito, organizzato dal PD, ma che registra l’anomalia di aver avuto fra i relatori un funzionario dell’Ente Idrico Campano. “In quanto tale (dirigente di quell’Ente) non dovrebbe, a nostro avviso, presenziare in iniziative politiche atte a tirar acqua al partito del governatore De Luca”.

Dichiarazioni e iniziative finalizzate a “abbagliare ignari cittadini con dichiarazioni da fantapolitica, creando scenari surreali circa la balneabilità del tratto di mare stabiese/ torrese”.

I DemA di Castellammare evidenziano, infatti, che dichiarare che presto il mare sarà fruibile è pura retorica in considerazione del fatto che il sistema di depurazione è incompleto e che “molti paesi sversano nei vari rivoli fino ad arrivare al lungomare stabiese”.

Bagnarsi in quelle acque è sicuramente un rischio e le responsabilità, è ancora detto, sono da attribuire alla Regione e alla Gori in quanto gestore del ciclo integrato delle acque.

Noi aggiungiamo che altri problemi, che risalgono a tanti anni fa e che mai hanno visto una soluzione, stanno emergendo con forza in questi giorni e riguardano il percolato che dall’isola ecologica di via Fondo d’Orto, viene incanalato in un tombino e che attraverso un canale raggiunge il Sarno non più lontano di cento metri.

L’auspicio del DemA stabiese è che le forze di opposizione presenti nella massima assise cittadina, prendano una decisa e seria posizione per affrontare fattivamente questo delicato problema.

Giovanni Mura

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania