Quantcast

Sud - politica

Castellammare: Quando i candidati si scelgono sui social…

La data delle elezioni si fa sempre più vicina. Finalmente entro l’estate la città delle acque avrà un’ Amministrazione. Tutte le macchine di partito stanno scaldando i motori per questo appuntamento importante. Castellammare, comune capofila della penisola sorrentina è sempre stato per la politica un fortino importante. Sono tanti i problemi che attanagliano la città delle acque(anzi che fu delle acque ndr). Per questo occorre una politica seria e competente capace di dare risposte concrete alle esigenze del territorio. La recluta è iniziata, i primi sono proprio i grillini che hanno difficoltà a riempire la lista. Dopo esser stati per mesi fermi per scegliere i requisiti per la candidabilità a sindaco sono passati ai consiglieri. Ricordiamo che, da statuto, loro non fanno accordi per coalizioni. Quindi, in caso di vittoria pentastellata buona parte della lista entrerà in consiglio comunale, il che presuppone che tutti i 24 candidati devono possedere requisiti validi per poter sedere tra gli scanni di Palazzo Farnese. Quello che sappiamo è che solo 18 hanno dato la propria adesione. In tutto ciò c’è il rischio che la lista non venga certificata dalla Grillo & Casaleggio spa perché in città ci sono due blocchi. L’uno capitanato da Battista e l’altro da Amato.

Ciò che ci preoccupa è il modo e ci sembra opportuno riportare un post scritto da un simpatizzante cinque stelle.

AAA – Candidati Ambosessi al Consiglio Comunale Cercasi: – Satabia 2016 (raggruppamento che aspira al Simbolo del M5S) cerca urgentemente Candidati per il Consiglio Comunale di Castellammare di Stabia, offresi compenso interessante e tanta “democrazia partecipata”. Per informazioni rivolgersi a Vincenzo Amato o Luigi Cirillo (Consigliere Regionale)… Accorrete Accorrete, non importa se siete iscritti o no, l’importante è PARTECIPARE!!!!!”

In questo modo si garantisce competenza in materia in caso di vittoria del gruppo di grillo? L’onestà è un requisito fondamentale ma non può essere l’unico criterio per scegliere una persona.  L’Italia è piena di amministratori onesti ma incompetenti. Chi salverà la nostra città?

Emilio D’Averio

*Credit foto: Facebook

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania