Quantcast

Sud - politica

Castellammare, Di Martino:”Fucaracchi dell’Immacolata momento di aggregazione, incoraggiano la presenza di turisti”

Proposta del candidato a Sindaco di Castellammare, Di Martino:”I fucaracchi dell’Immacolata momento di aggregazione, incoraggiare la presenza di turisti”

Trasformare la festa dell’Immacolata, i tradizionali falò della vigilia, in un momento di aggregazione culturale e popolare che unisca l’intera città, favorendo anche la presenza di turisti e visitatori. Un evento unico per gli stabiesi e per i turisti, con regole certe e garantendo la sicurezza di tutti. 
L’obiettivo della manifestazione è di trasformare l’intera città ed in particolare i quartieri in un grande laboratorio enogastronomico, artigianale e musicale, compiendo un vero e proprio viaggio nel mondo della tradizione popolare, con spettacoli e artisti di strada lungo le strade della città.” Questa è la proposta del candidato a Sindaco di Castellammare di Stabia, Andrea di Martino.
Per raggiungere questo obiettivo intendiamo coinvolgere operatori commerciali, Parrocchie, associazioni, comitati di quartiere e altri attori territoriali, che dovranno sviluppare una proposta commerciale e/o culturale basata sulla promozione e valorizzazione delle risorse locali tipiche. 
Tutti i soggetti per poter aderire alla manifestazione dei “Fucaracchi dell’Immacolata” e sviluppare una proposta, dovranno insieme costituire un apposito “Comitato per i falò” registrandosi presso il Comune. Il comitato eleggerà un suo rappresentante che abbia il compito di rapportarsi con l’amministrazione comunale.
Sarà compito del Comitato, nell’idea che abbiamo di sviluppo delle manifestazioni culturali e popolari, chiedere tutte le dovute autorizzazioni per svolgere la manifestazione, acquistare la legna a proprie spese e certificarne la non tossicità, allestire il Falò che non potrà essere alto più d idue metri e poi provvedere alla pulizia dell’intera area utilizzata per la manifestazione.” continua di Martino.
È onore del comitato costituire un servizio d’ordine e uno staff per lasicurezza e per la buona riuscita della manifestazione. Tutti i nominativi delle persone che faranno parte del servizio d’ordine e dello staff devono essere comunicati ed indicati all’ente pubblico insieme alla proposta dell’evento.
Compito dell’amministrazione comunale sarà quello di controllare laregolarità delle domande presentate dagli appositi comitati per i Falò, programmare gli eventi artistici e musicali da realizzarsi, progettare le le azioni di promozione della manifestazione. 
Tutti sappiamo che la festa dell’Immacolata a Castellammare di Stabia è una festa molto sentita: è una tradizione, che si tramanda di generazione in generazione e che si lega indissolubilmente al rito del falò, “ò fucaracchio”. Riappropriarci delle nostre radici, difenderle e promuoverle in un clima dilegalità e festa, deve essere il nostro compito.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania