Quantcast

Sud - politica

Castellammare, FdI sullo striscione choc: “Riteniamo che si debba rafforzare la stretta preventiva e repressiva riguardo ogni illegalità”

La città scossa per lo striscione choc contro i pentiti sul falò del rione “Aranciata Faito”

Castellammare di Stabia, a seguito dello striscione choc affisso sul falò dell’Immacolata del rione Aranciata Faito”, le personalità politiche locali hanno espresso la loro opinione. Al riguardo, così hanno parlato Ernesto Sica e Michele Aprea di Fratelli d’Italia:

“Come forza politica sempre in prima linea riguardo tematiche di sicurezza e legalità, esprimiamo profondo ribrezzo, repulsione e preoccupazione nei confronti del vergognoso episodio che ha visto uno striscione, dalle parole nauseabonde ed irripetibili, accompagnare il rogo di un manichino in costanza dell’incendio di un falò, oltretutto, illegale durante la ricorrenza della festa dell’Immacolata in un quartiere stabiese.
Vogliamo ribadire che siamo scossi riguardo l’accadimento e riteniamo che si debba rafforzare la stretta preventiva e repressiva riguardo ogni illegalità diffusa, soprattutto quando si parla di Camorra!
Abbiamo accolto con grande favore l’azione repressiva nei confronti dei clan camorristici stabiesi di questi giorni ma riteniamo che la guardia non deve essere abbassata ed a tal fine auspichiamo un rafforzamento dei presidi delle forze dell’ordine sul territorio ed una maggiore coordinazione fra le stesse.
Premesso ciò il nostro contributo in tema di sicurezza continuerà ad essere sempre più forte ed assiduo, in quanto riteniamo che, al netto del buon lavoro svolto dall’assessore Scafarto, insieme al corpo della Polizia Municipale , e dalle forze dell’ordine del territorio, debba essere fatto qualcosa in più soprattutto riguardo il coordinamento delle stesse e all’incisività riguardo alcuni episodi. Molti credono ancora di poter vivere nell’impunità. Per noi pugno duro, prevenzione e repressione sono la linea, anche politica, da seguire.
Tutto ciò al margine di una bella serata di partecipazione popolare e di celebrazione delle vere tradizioni legate alla ricorrenza dell’Immacolata, dove al centro è stato messo l’aspetto religioso contornato da tradizioni antiche come i falò sulla spiaggia. Una festa dell’Immacolata organizzata dall’Amministrazione come non la si ricordava da anni. Quanto di buono fatto ieri sera di certo non può essere macchiato dai soliti delinquenti che ancora rifiutano le regole del viver civile e della legalità, abbandonandosi ancora a certe barbarie.”

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania