Quantcast

gaetano cimmino castellammare di stabia (2)
Sud - politica

Castellammare, Cimmino in risposta a Di Martino sulla questione dei centri commerciali

Castellammare, Cimmino in risposta a Di Martino sulla questione dei centri commerciali

Castellammare di Stabia, il 24 giugno si terrà il ballottaggio, che vedrà contendersi il ruolo di Sindaco della città delle acque Gaetano Cimmino per la coalizione di centrodestra e Andrea Di Martino, per la coalizione di liste civiche. Tra i due è guerra aperta, in particolare riguardo uno dei progetti di Cimmino, quello sui centri commerciali, che Di Martino ha additato come l’unico e solo progetto concreto del programma del candidato di centrodestra.

Cimmino così risponde sulla sua pagina facebook:

“Nel mio programma (perché io ce l’ho, mica come voi) ci sono parcheggi per liberare la città dal traffico, case per le giovani coppie a 1600 euro a mq, alberghi per i turisti, per il lavoro, per far rinascere questa città. Chiaro, semplice e preciso.”

E continua: “Tu non hai nulla, hai governato ed hai fallito già troppe volte per essere credibile e ti sei messo a capo di un’accozzaglia di gente che ti manderà a casa, qualora dovessi vincere, tra non più di sei mesi. Non hai nessuna idea e non sai più come mascherare questa cosa. Dietro una stradina del centro, quando ci siamo incontrati l’altro giorno, ci hai tenuto a rassicurarmi che tu non c’entravi niente con quanto era stato pubblicato da un quotidiano.”

“Per cercare di racimolare qualche voto, per recuperare il grande divario di consensi dei cittadini stai facendo i salti mortali per diffondere veleni e paure, ombre e sospetti. Ottimo inizio per chi aspira ad essere il sindaco di una città già spaventata dall’emergenza sicurezza, una città stanca e martoriata che avete governato per anni senza il minimo risultato positivo.

Così invece di parlare di cosa vuoi fare per risollevare le sorti di questa città stai parlando di un tema assai delicato come il cancro della camorra, i sospetti nei seggi, le periferie e cose del genere. Vorresti sfruttare le paure della gente per ergerti. Bella mossa. Ma mi sembri un professore di educazione fisica che non ha palloni a disposizione, che fa una palla di carta con lo scotch e la dà ai propri alunni. Un camorrista è venuto su da te per intimidirti? Hai denunciato? Massima solidarietà.”

Riguardo il voto di scambio: “Andrea, io per tutta la giornata di domenica 10 giugno ho segnalato assembramenti sospetti alle forze dell’ordine, ho chiesto l’Esercito ai seggi, ho dialogato con il mio amico Tonino Scala per desecretare atti e partecipare ad elezioni finalmente pulite. Tu, che hai fatto? Vogliamo dirlo? Non hai fatto nulla Andrea, non hai fatto nulla se non inviare le tue liste ad una commissione Antimafia che non c’era perché il Governo si stava ancora formando. Noi tra le fila della nostra coalizione abbiamo una persona coraggiosa che ha fatto arrestare un pericoloso camorrista che si era appropriato della sua casa. E questo qualche settimana fa, non ora. Non ora, Andrea.”

Insomma da questo post, che si trova integralmente sulla pagina del candidato, emerge un fattore, forse non troppo scontato, la vicinanza di Tonino Scala a Gaetano Cimmino. Staremo a vedere il 24 giugno a favore di chi si evolverà il tutto.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania