Quantcast

gaetano cimmino castellammare di stabia (2)
Sud - politica

Castellammare, Cimmino: “No al sottopasso di via Cosenza, il rione San Marco non può essere messo al tappeto”

Castellammare, Cimmino: “No al sottopasso di via Cosenza, il rione San Marco non può essere messo al tappeto”

Così Gaetano Cimmino, candidato sindaco della coalizione di centrodestra alle elezioni amministrative del 10 giugno si espresso in merito al sottopasso di Via Nocera:

L’opposizione di centrodestra è stata la prima a denunciare questo obbrobrio, che era passato al vaglio della commissione locale per il paesaggio nel silenzio più totale. I commercianti e i residenti del San Marco meritano di essere tutelati”.

“NO al sottopasso di via Cosenza. I commercianti e i residenti del quartiere meritano di essere tutelati e non possono andare in rovina per assecondare le intenzioni di pochi eletti”. Così Gaetano Cimmino, candidato sindaco della coalizione di centrodestra alle elezioni amministrative del 10 giugno 2018 a Castellammare di Stabia.

“L’amministrazione Pannullo aveva tentato di portare avanti un progetto che avrebbe tagliato fuori il rione San Marco dal centro cittadino, – prosegue Cimmino – un sottopasso in prossimità della stazione Circum di via Nocera per eliminare la fermata dei treni. Un’opera senza senso per risparmiare un misero minuto di attesa.

L’opposizione di centrodestra è stata la prima a denunciare questo obbrobrio, – sottolinea Cimmino – che era passato al vaglio della commissione locale per il paesaggio nel silenzio più totale. Noi abbiamo fatto uscire allo scoperto le intenzioni del centrosinistra, che ha tentato poi precipitosamente di ritrattare. E intanto anche Massimo de Angelis, candidato sindaco del PD, non ha detto una sola parola per rassicurare gli abitanti del quartiere e per escludere l’ipotesi della realizzazione del sottopasso.

Da sindaco, incontrerò immediatamente l’Eav per rivedere il progetto ed escludere categoricamente il sottopasso di via Cosenza. – conclude Cimmino – Il rione San Marco non può essere messo in disparte per interessi altrui. Un quartiere già martoriato da incuria e abbandono. La Villa Gabola, polmone verde della città, è in uno stato di degrado totale. Il mercato rionale si svolge in condizioni igienico-sanitarie precarie. E in questo contesto volevano anche realizzare il sottopasso? Sarebbe la mazzata finale per i commercianti e i residenti del quartiere, che meritano di essere tutelati e non possono andare in rovina per assecondare le intenzioni di pochi eletti”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania