Quantcast

Sud - politica

Campania, borse di studio per specializzazioni in professioni sanitarie non mediche: stanziati due milioni di euro

La Regione Campania approva la delibera per finanziare borse di studio per specializzazioni in professioni sanitarie non mediche: stanziati due milioni di euro

La Regione Campania, su proposta del Presidente Vincenzo De Luca e dell’Assessore alla Formazione Chiara Marciani, ha approvato la delibera volta a finanziare borse di studio per tutti gli iscritti alle specializzazioni in professioni sanitarie non mediche, stanziando una dotazione finanziaria di 2 milioni di euro.
Si tratta – spiega l’Assessore Marciani – di venire incontro ai tanti ragazzi e ragazze laureati in veterinaria, odontoiatria, farmacia, biologia, chimica, fisica e psicologia che, per poter lavorare nel sistema sanitario nazionale, hanno l’obbligo di possedere un titolo di specializzazione di vari anni, ma finora senza una borsa di studio o un rimborso spese“.
Eppure, laureati medici e non medici frequentano spesso le stesse scuole di specializzazione, seguono lo stesso percorso formativo a tempo pieno e lavorano fianco a fianco nelle strutture del servizio sanitario nazionale.
“Per la prima volta – sottolinea il Presidente De Luca – la Regione Campania consentirà agli iscritti ai corsi di specializzazione in professioni sanitarie non mediche di poter usufruire di una borsa di studio al fine di completare il loro percorso formativo con un tassello fondamentale per il loro inserimento lavorativo, evitando inoltre il rischio che la specializzazione diventi un lusso per chi ha alle spalle una famiglia su cui poter gravare“.
Grande soddisfazione per questo provvedimento è stata espressa anche dal Presidente della Scuola di Medicina dell’Università Federico II Prof Luigi Califano che, insieme all’Università Vanvitelli e l’Università di Salerno erogano tali specializzazioni.
“È uno straordinario risultato. Grazie al lavoro del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Con questa importante iniziativa – afferma Marco Mazzeo, segretario dei Giovani Democratici di Salerno – si eviterà inoltre il rischio che la specializzazione diventi un lusso per chi ha alle spalle una famiglia in grado di mantenerlo. Per la prima volta consentirà agli iscritti ai corsi di specializzazione di poter usufruire di una borsa di studio al fine di completare il loro percorso formativo con un tassello fondamentale per il loro inserimento lavorativo, venendo incontro quindi alle enormi difficoltà che tali studenti avevano a conciliare la propria specializzazione professionale con la necessità di provvedere alla propria sussistenza, evitando inoltre il rischio che la specializzazione diventi un lusso per chi ha alle spalle una famiglia in grado di mantenerlo”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania