Quantcast

Sud - politica

Aborto in Campania, Raia: “De Luca faccia ritirare la delibera dell’Asl, rispettare la legge 194”

Aborto in Campania, Raia: “De Luca faccia ritirare la delibera dell’Asl, rispettare la legge 194”

La delibera 1713 dell’Asl Napoli 1 va ritirata subito per il rispetto della legge 194 e dei diritti conquistati dalle donne a tutela della loro salute. Chiedo a De Luca di intervenire, consapevole della sua sensibilità ed attenzione nei confronti delle donne, e al neo-presidente della commissione sanità, Graziano, di attivare tutti gli adempimenti per convocare in audizione il direttore generale Mario Forlenza e le associazioni di donne e dei medici che in queste ore si stanno opponendo”.
Questo quanto dichiarato dal consigliere regionale del Pd, Loredana Raia, delegata alle pari opportunità del Consiglio regionale della Campania che si unisce alla polemica scoppiata in seguito all’emanazione della delibera “incriminata”.

La delibera – spiega poi Raia – e’ stata emanata il 14 agosto scorso e prevede la stipula di una convenzione tra l’ASL e un’associazione antiabortista nei soli due ospedali che a Napoli hanno reparti per l’interruzione di gravidanza.”
In particolare si stabilisce l’assegnazione di «due locali» nei presidi San Paolo e Loreto nei quali alle donne potranno essere consegnati materiali «dissuasivi». E’ un atto amministrativo che non rispetta le norme previste dalla 194 e il diritto della donna all’autodeterminazione in una scelta dolorosa e difficile
”.
Il rischio è che il materiale dissuasivo possa criminalizzare la scelta, andando a gravare ancora di più sulla condizione psicologica di chi è chiamata a prendere una così drastica decisione.
L’aborto per la donna rappresenta un dramma, sempre – continua Raia – ed il compito delle istituzioni regionali deve essere quello di potenziare i consultori, incentivare le politiche di prevenzione ed informazione sulla contraccezione e intervenire per diminuire l’80% di medici obiettori di coscienza della Campania, insomma attuare la legge 194”, così come ci eravamo già impegnate a fare con la Presidente d’Amelio e l’Assessore Marciani in un recente dibattito-focus regionale.

Per questo – conclude Raia – occorre una seduta monotematica della commissione sanità per verificare tutti i provvedimenti da adottare per tutelare il diritto alla salute delle donne e l’applicazione della legge 194”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania