Quantcast

Sud - opinioni

STABIA – M5S “usa e getta”. Niente spazio per i De Rosa

Castellammare, elezioni 2016. Riceviamo e pubblichiamo:
Non vivono una fase florida i De Rosa. Ci riferiamo a Peppe e Luigi (nella foto), rispettivamente padre e figlio, fondatori del “meetup Figli delle Stelle”. Il partito locale di Grillo, dopo aver scongiurato la candidatura del giovane De Rosa ha riservato una graticola più che rovente nei confronti di Luigi. Insomma un vero e proprio colpo nei confronti di chi, nonostante iscritto da tempo al gruppo pentastellato, si era avvicinato da qualche mese partecipando attivamente. Qualche domanda in più rispetto agli altri e sono emersi tanti legami politici con il centro destra. Bobbio prima, Pentangelo dopo. Insomma un vero e proprio problema per i grillini che si sono tenuti buoni i De Rosa fino ad ora. I De Rosa che hanno messo, più volte, a disposizione anche un luogo dove svolgere le riunioni in un gruppo che più che itinerante è nomade. Tenerseli buoni fino a quando possibile e poi “farli fuori”.  Una tecnica da vecchia politica, come se sostenere o essere amico di un politico sia un grave reato. Visto che loro lo considerano tale, perché il consigliere Regionale non è intervenuto prima? Come poteva non sapere questa cosa, visto anche il legame che si era istaurato con Luigi de Rosa?  Amato, Cirillo e Criscuolo colpiscono ancora, comportandosi in modo più che scorretto. 
“Solo simpatie e amicizie – Così hanno dichiarato i De Rosa- .Siamo simpatizzanti e supporter di Grillo e del MoVimento dal 2013”. Ma la loro difesa è stata più che inutile. Chi doveva, aveva già deciso. Altro che democrazia partecipata. 
Costanzo Federico
Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania