Quantcast

Sud - cronaca

Turismo, è boom in Campania: l’incremento è del 7%

“Presto arriverà un codice”
Buone notizie per il turismo in Campania. Il trend continua a crescere segnando record ogni semestre. Nei primi sei mesi del 2018 è cresciuto del 7%, con una leggerissima ripresa degli arrivi e delle presenze dei turisti italiani che, negli anni della crisi economica, avevano ridotto la durata dei soggiorni o addirittura rinunciato alle vacanze. A determinare il boom, tuttavia, sono gli stranieri: ai flussi storici di inglesi, americani, tedeschi e francesi si aggiungono i vacanzieri originari di Paesi – quali Cina, Russia e Argentina – protagonisti di un forte sviluppo economico oppure legati da particolari rapporti con l’Italia e con la Campania. E anche per le festività natalizie si prevede un soldout.
Se ne è parlato durante la cerimonia di consegna delle 92 borse di studio che l’Ente Bilaterale Turismo Campania (Ebtc) ha messo a disposizione dei figli dei dipendenti di alberghi, pubblici esercizi, agenzie di viaggio, campeggi e stabilimenti balneari aderenti. “Nel 2019 pensiamo di dare alla Campania un codice del Turismo– ha detto Corrado Matera, assessore regionale al turismo – è necessario avere una regolamentazione chiara. In questo modo speriamo di semplificare tante procedure con una procedura ben chiara. Andremo a definire un piano triennale del turismo che parte da un ascolto territoriale partito qualche anno fa. Un piano che sarà proposto dall’assessore al turismo ma che dovrà essere condiviso da tutti gli assessori perché il turismo cresce nel momento in cui concorrono tutti. Nel 2019 andremo a definire anche gli ambiti territoriali e i poli turistici per completare tutto il lavoro messo in campo negli anni passati. Nel comparto – ha sottolineato l’esponente del governo regionale – servono regole certe per combattere il sommerso e una strategia precisa per diversificare l’offerta turistica”.

Per premiare la produzione e incentivare le famiglie che operano nel settore sono state consegnate borse di studio a 40 diplomati presso licei scientifici, classici, linguistici e istituti tecnico-commerciali; 16 diplomati in enogastronomia e ospitalità alberghiera presso istituti tecnici; 34 laureati in discipline come Economia e Commercio, Lingue e Culture europee, Scienze e Tecnologie per l’ambiente, Ingegneria, Architettura, Fisioterapia e Infermieristica; due laureati in Management delle imprese turistiche e Scienze del turismo a indirizzo manageriale. Il valore complessivo delle borse di studio consegnate ammonta a 69mila euro. “Le borse di studio – sottolinea Costanzo Iaccarino – rappresentano un intervento di carattere sociale a favore dei lavoratori e delle loro famiglie, conformemente a quanto previsto dagli scopi statutari dell’Ebtc, ma anche la dimostrazione di quanto sia importante fare sistema in vista dello sviluppo di un settore che costituisce una voce importante per l’economia regionale e nazionale”.

Alla cerimonia, ospitata nella sala Posillipo dell’Hotel Royal Continental di Napoli, hanno preso parte i rappresentanti delle associazioni datoriali e delle sigle sindacali che compongono l’Ente Bilaterale Turismo Campania: Federalberghi Campania, Fiavet Campania, Fipe – Sib Campania, Faita Campania, da una parte; Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, dall’altra. Ospite della cerimonia Ciro Fiola, presidente della Camera di Commercio di Napoli: “La formazione del personale è decisiva per far sì che il settore turistico possa affrontare con successo le sfide lanciate dal mercato. In tal senso la Camera di Commercio intende fare la propria parte, anche sotto il profilo economico, per qualificare ulteriormente l’offerta turistica della nostra regione”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania