Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Trasporti, De Luca attacca: “A Napoli ci sono nullità amministrative che mentono”

“Il Comune di Napoli non ha versato neanche un euro”

“A Napoli abbiamo delle nullità amministrative che per nascondere i disastri ogni mattina si inventa una palla sul trasporto pubblico”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca riprendendo la polemica con l’amministrazione comunale di Napoli sul trasporto pubblico.

“La Regione – ha detto De Luca a Lira Tv – è proprietaria dell’Eav che aveva 600 milioni di debiti, è stata risanata e oggi offre treni nuovi ai pendolari e ha bandito un concorso per assumere 300 giovani. La Città Metropolitana ha il servizio garantito dal Ctp, pagato per una quota dalla Regione. Poi c’è l’Anm, azienda al 100% del Comune di Napoli, portata al disastro. Hanno ridotto alla metà la circolazione dei chilometri e pagano gli stipendi ai dipendenti grazie alla Regione, che versa ogni anno 58 milioni, e il Comune di Napoli non ha versato neanche un euro”.
De Luca ha sottolineato che “al Comune di Napoli non sanno che gli stipendi si pagano al 27 del mese non ogni anno a capodanno. Che si pagano i fornitori, il gasolio. Invece non solo non pagano ma rompono anche le scatole. Ricordo che a Napoli ci sono quattro aziende: Anm, Eav, Ctp e Ferrovie dello stato per il trasporto pubblico. A ognuno la Regione versa un contributo: ad Anm 58,5 milioni, al Ctp 38 milioni, ad Eav 130 milioni per il servizio su Napoli e provincia, a ferrovie dello stato 30 milioni. Quindi per l’area metropolitiana di Napoli paghiamo 256 milioni in tutto, il 46% delle risorse del trasporto pubblico locale in Campania, rispetto al 42% che riceve di Milano e al 36% di Roma”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania