Quantcast

Banner Gori
Sud - cronaca

Tra la Penisola Sorrentina e Castellammare è caccia ai venditori di datteri di mare

Tra la Penisola Sorrentina e Castellammare è caccia ai venditori di datteri di mare

Continui i controlli della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia a causa della ricerca e vendita dei datteri di mare. Di recente è stata scoperta una vera e propria organizzazione che si occupa di procurare tale merce tanto ambita ai consumatori.

Con la nuova legge ora anche il consumatore può essere perseguito penalmente, quindi, non sono più solo i pescatori ma anche i consumatori che possono essere denunciati per il reato di ricettazione con una condanna che va dai due anni in su.

A Castellammare di Stabia sono circa 40 le persone coinvolte nel fenomeno illegale: si tratterebbe di un gruppo di persone che illegalmente, soprattutto di notte, raggiungono gli scogli per estrarre i datteri presenti soprattutto nelle aree protette di Punta Campanella.

Ora i nomi dei consumatori dei datteri sono stati tutti segnati dalle Capitaneria di Porto e sarebbero, al momento, circa mille. È stata avviata un’inchiesta  dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata mira a far valere la nuova legge sugli ecoreati. (Positanonews)

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania