Quantcast

Sud - cronaca

Torre del Greco, lavoro in cambio di voti, indagato un consigliere

Indagato consigliere per voto di scambio

Stefano Abilitato consigliere comunale, ex Forza Italia, era candidato con la lista civica a sostegno del sindaco Giovanni Palomba è formalmente indagato per associazione a delinquere finalizzata alla turbativa del voto, voto di scambio e altri reati elettorali, e il suo è il primo nome di politico ufficialmente comparso nel registro degli indagati della Procura di Torre Annunziata.

Il consigliere comunale ha raccolto 927 voti e secondo le indagini alcuni sarebbero frutto di voti di scambio.

A pochi giorni dal voto, alcuni candidati avrebbero fatto assumere come netturbini alla Gema circa 50 nuovi lavoratori.

Il periodo lavorativo sarebbe stato assicurato per circa 6 mesi con uno stipendio mensile di 500 euro, secondo le indagini questo sarebbe lo scambio che avrebbe fatto l’imputato con alcuni cittadini di Torre del Greco.

Lavoro in cambio di voti, tutto dimostrato da alcune conversazioni ritrovate sui cellulari.

Stefano Abilitato sarebbe risultato nel registro degli indagati perché nominato da alcuni netturbino e da Simone Magliacano che da commercialista avrebbe curato la pratica per l’inserimento degli aspiranti netturbini nelle liste dell’agenzia interinale napoletana.

Oltre alle accuse formali di alcune persone informate dei fatti, ci sarebbero messaggi audio che renderebbero le testimonianze ancora più veritiere.

Dionisia Pizzo

Fonte: IlMattino

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania